13 Giugno, 2021

La Virtus batte ancora Milano
e si porta 2-0 nella serie

La Virtus batte ancora Milano <br>e si porta 2-0 nella serie
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Si può ripetere la perfezione, se possibile pure megliorarla. La Virtus sbanca di nuovo il Forum svellendo la voglia di rivalsa milanese, trovando sempre modo di rimandare al mittente ogni tentativo dei padroni di casa, partendo da una difesa ai limiti dell’irreale.

Concesso un ridicolo 30% da 2 e 36% da 3, Milano resta lì coi liberi ma quando il gioco si fa duro scompare dal campo. Come una replica di 2 giorni orsono, una tripla ed una difesa super di Markovic guidano la partita ad un finale dolcissimo, nel quale Teo dipinge, Pajola mette un cesto spaccagambe, dopo tanti minuti favolosi di Ricci e Weems, i lunghi meno in vista ma di tanta sostanza, Beli da marcare stretto a prescindere.

Dominio in area, mente sempre collegata, limitate le perse (per le V nere 14 son poche) e un’energia che ha cambiato nel finale pure un arbitraggio partito in modo diverso.

2-0, forse insperato (forse?), ma concreto, non è ancora stato fatto nulla ma un bel passo avanti sì, Milano è parsa sfiduciata in un finale dove ognuno è andato da solo senza trovare luce, nemmeno la prova di ultimo tiro, mente già staccata.


DJ parte con Abass per Belinelli a fianco dei 4 di sabato, Messina che conferma il roster non cambia i partenti, ancora Datome da 3. Comandano le difese, la Virtus non cede anche quando i tiri non entrano più, la difesa regge con le rotazioni totali già dopo 6’. Il +6 Virtus è suturato ancora una volta come in gara1 ai liberi, i bianconeri si disuniscono su alcune fischiate e non fischiate nel finale di quarto. Il -4 l’impatta Belinelli con un tiro da 4, le ultime giocate son di Milano che vola al +5 sulla sirena. L’A|X tira bene dall’arco nella seconda parte della frazione (4/8), quella la differenza.

La reazione è immediata e parte da dietro pescando così attacchi a difesa non schierata, parziale di 0-9. Se Weems e Ricci sparano dritto, preoccupano i 3 falli di Pajola, le triple di Leday rimettono la freccia meneghina con un quintetto che vede per un attimo Alibegovic da 5. Nel finale i padroni di casa paiono più reattivi, ma Teodosic non ci sta e riporta i suoi a -1 alla pausa lunga. Virtus più precisa in area, Milano leggermente meglio dall’arco e con qualche libero in più.

S’inizia con doppio tecnico a DJ e Weems che chiamano un clamoroso passi di Shields, non fischiato dagli arbitri, ma Ricci continua a segnare e la Virtus è lì. Nervi tesi, confusioni assortite e un Hunter che fatica ad entrare in partita, ma nonostante questo un minimo vantaggio c’è. Un Chacho stellare mette i suoi avanti di 1 contro un quintetto anomalo Segafredo all’ultimo stop, dove la Virtus regge tirando ancora bene in area, mentre gli avversari segnano più da 3 che da 2, e tirano più del doppio di liberi.

Ci prova la Virtus a scappare, sprecando qualcosina di troppo sul +4, minuti di attacchi confusionari in una frazione dal peso specifico elevatissimo, con 2 falli immediati di Teo che sale a 4. Markovic trova 2 giocate identiche a gara1, Pajola dall’arco fa il +7, ma 3’ sono ancora tanti. Teo firma un immaginifico +10, l’A|X non muore con Shields, anche per il 5° fallo offensivo proprio di Teo a 58”. Ma la Virtus è una squadra totale, non trema sulla giocata definitiva sul +5, il finale è festoso anzitempo.

Prossima partita sarà gara3 mercoledì 9 giugno ore 20:45, alla Segafredo Arena, diretta Rai Sport, Eurosport 2, Player e Radio Nettuno Bologna Uno.

Il tebellino

A|X Armani Exchange Milano-Virtus Segafredo Bologna 72-83
(21-16; 41-40; 59-58)
A|X Armani Exchange Milano: Punter 12, Leday 11, Moraschini, Rodriguez 13, Biligha, Cinciarini n.e. Delaney 10, Shields 16, Brooks, Hines 4, Datome 6, Wojciechowski n.e. All. Messina.
Virtus Segafredo Bologna: Belinelli 13, Pajola 5, Alibegovic 7, Markovic 3, Ricci 15, Adams n.e. Hunter 4, Weems 11, Nikolic n.e. Teodosic 21, Gamble 4, Abass. All. Đorđević.


Luca Cocchi (BasketCity.net)

About The Author

Related posts