22 Giugno, 2024

Virtus, brutto scivolone a Treviso

Virtus, brutto scivolone a Treviso
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

In un fine settimana pessimo per la Virtus, con 2 finali gettati quando pareva fatta, ieri la finale femminile, oggi la partita a Treviso, la banda di Scariolo getta via la vittoria a Treviso ed il 1° posto in classifica.

Lo fa al termine di una partita ripresa quando pareva non avere più intensità ed energia (-10 a metà 3° quarto), sprecando un +5 a 2’, buttando liberi basilari nel finale, un 1/2 di Shengelia e quello del pareggio di Belinelli.

Complicandosi le cose da sola in una serata di energie fievoli, con quella supponenza che mal si addice contro squadre che lottano per non retrocedere e credono nei miracoli, come le triple finali di Iroegbu e Zanelli han dimostrato.


Nessuno ha convinto per tutti i 40’, Shengelia ha retto a lungo la scialuppa, peccato per quell’errore ai liberi, i lunghi sono andati sparendo convincendo Scariolo a non più impiegarli (il +12 a rimbalzo non è stata cosa loro), c’è voluto un tempo per capire la difesa sull’arco, situazione che ha permesso ai biancoazzurri di restare allegramente in partita, oltre alle ben 17 perse, un macigno rispetto alle 7 avversarie. Banks killer finale, ma protagonista per tutta la tenzone, coadiuvato da un Sorokos che si è mangiato Mickey, ma menzione per Iroegbu, colui che ha rimesso in scia la Nutribullet quando pareva affondare.

Quintetto canonico per Scariolo dato il turnover col rientrante Lundberg per Belinelli, Hackett a guidare e Jaiteh in centro, va sul classico Nicola con Faggian per Jantunen. Hackett colpisce da lontano, le V nere tengono il vantaggio nonostante in area siano stoppate a volontà, la difesa fa la voce grossa e a metà è 5-10. Con le triple Treviso accosta, mentre dopo 2 mesi c’è il rientro di Cordinier e col giro dei cambi da 4 giostra Abass, che al ferro fatica in più di un’occasione. Il bonus costa caro con un Banks infallibile, nel +1 svanisce il buon lavoro iniziale, la difesa imbarca 21 punti nei 5’ finali.

Con le triple, sempre a segno, la Nutribullet mette il naso avanti, la partita diviene una sparatoria dall’arco con la sola eccezione di un efficace Sorokos, bravo a svellere in avvicinamento Mickey, che però ripaga nella parte offensiva. In un finale disgraziato che contagia tutti e 5 quelli in campo (Lundberg non segna mai, nemmeno uno contro nessuno), la Virtus lascia campo ai veneti che vanno negli spogliatoi sul +3. Un macigno i 52 subiti e la poca reattività mostrata, visto il 69-50 di val. c’è pure da tirare un sospiro di sollievo per il deficit in singolo possesso.

La Virtus pare non ripresentarsi sul parquet finendo a -10, graziata dai padroni di casa golosi di tiri mal costruiti (0/6 da 3). In una gara a chi sbaglia di più, il bonus aiuta la Virtus a non naufragare e con Cordinier rivede il -1 all’ultima pausa, riprendendo il controllo dei rimbalzi.
Si va con Toko da 5 e Semi da 4 ed un quintetto più da sciabola che fioretto, rimettendo il naso avanti. Partita in bilico, a metà quarto Segafredo +1, cercando Shengelia vicino e lontano dal ferro. Il +5 di Ojeleye resta stampato a lungo, lo svelle Iroegbu con una tripla entrando negli ultimi 2’. Toko firma il +5, Ellis ai liberi torna a 3 a 90”, sempre lui manda ai liberi Shengelia, 2/2.

Ancora Iroegbu da 3 marcatissimo, Toko su caramella di Semi fa +4. Iroegbu sbaglia, sulla tripla di Belinelli il fischio di gancio di Paternicò lascia ancora aperta la partita a 19”. Zanelli tripleggia in modo incredibile, fallo su Shengelia a 10,6”, 1/2, Banks va al ferro subisce il contatto di Toko fuori dal cerchio (altra fischiata di Paternicò…infuriato Scariolo in conferenza stampa) segnando, dai liberi fa +1 a 2,5”. Ancora il buon Carmelo protagonista nel chiamare tecnico a Faggian sulla rimessa, ma Beli sbaglia il libero. La rimessa è per il Beli, nuovo errore, la Virtus getta la partita ed il primo posto.

Prossima partita sarà domenica ore 18:00 alla Segafredo Arena con Varese, streaming su Eleven Sport e RadioNettunoBologna1.

Il tabellino

Nutribullet Treviso Basket-Virtus Segafredo Bologna 89-88
(26-27; 52-49; 68-67)
Nutribullet Treviso Basket: Banks 21, Iroegbu 17, Pellizzari n.e. Zanelli 9, Jurkatamm 6, Sorokas 16, Vettori n.e. Faggian 4, Scandiuzzi, Jantunen n.e. Ellis 16, Invernizzi. All. Nicola.
Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 7, Mannion 5, Belinelli 14, Pajola 2, Jaiteh 10, Lundberg 3, Shengelia 21, Hackett 8, Mickey 7, Camara, Ojeleye 11, Abass. All. Scariolo.
Arbitri: Paternicò, Paglialunga, Catani.


Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts