02 Dicembre, 2021

La Virtus cede nel finale, a Varese il Memorial P. Pajetta

La Virtus cede nel finale, a Varese il Memorial P. Pajetta
Photo Credit To Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Termina con una sconfitta al Memorial P. Pajetta il precampionato bianconero, al termine di una partita condotta quasi ininterrottamente per 30’ e combattuta negli ultimi 10’. Cede sul più bello la compagine di coach Sacripanti, in un incontro dove delude la coppia di esterni Taylor-Punter, al loro minimo virtussino.

Bene invece Kravic, costretto pure a giostrare nel ruolo da solo ed uscito per qualche attimo per un colpo ricevuto. Bene in attacco M’Baye, solito lampi di Cappelletti e sempre più concreto Baldi Rossi, Aradori a sprazzi. Niente di grave ma finire con una sconfitta qualche fantasma lo lascia, anche perché giunta come accaduto più volte nella passata stagione e pure in questo avvio, avanti a lungo, senza luce nel finale.

V nere attive in avvio, primo tentativo di allungo spento da Varese sul 10 pari, poi M’Baye e Cournooh firmano il massimo vantaggio del quarto, un +5 limato sul finale a +3.

Nella seconda frazione V nere avanti fino a metà frazione, la zona di Caja non è di immediata lettura ed i suoi trovano il primo vantaggio di giornata, 25-26. Gioco spezzettato, vari giri in lunetta e V nere ancora avanti, anche se Scrubb stoppa la mini fuga lasciando un solo punto di vantaggio alla pausa lunga.

Si rimane in un equilibrio protratto, solo nella seconda parte del terzo quarto cambiano i giochi, la Segafredo mette la freccia e con punti pesanti di Kravic e Baldi Rossi trova il massimo vantaggio dell’incontro, un +8 che Ferrero spegne con una tripla a fine frazione.

Al rientro dall’ultima pausa è solo Varese, il parziale di 13-2 è un pugno che parrebbe da KO ma Aradori e Baldi Rossi riaccostano per l’ultima volta a 65. Negli ultimi giri di lancette è sempre la squadra di Caja a tenere il vantaggio, un importante +4 con Moore e coi liberi di Archie, quelli di Tambone suonano da sipario anticipato con 60” sul luminoso del +6. Un 2+1 di Aradori illude, ma ancora dai liberi Varese chiude l’incontro assicurandosi il Memorial Pajetta, un bel viatico verso il campionato che invece lascia alla Virtus qualche dubbio da fugare nell’ultima settimana prima dell’avvio di campionato che sarà a Trieste nel posticipo serale di domenica 7 ottobre.

Lì i cali non saranno più concessi, i punti saranno veri ed una buona partenza è basilare, dovendo poi ospitare al debutto casalingo una Milano che pare giocare un basket tutto suo e distante non poco dalle altre contendenti.

Virtus Segafredo Bologna-Openjobmetis Varese 72-79
(17-14; 33-32; 57-52)
Virtus Segafredo Bologna: Punter 2 Martin 2, Pajola, Taylor 4, Baldi Rossi 11, Cappelletti 6, Kravic 15, Aradori 11, Berti ne, M’Baye 19, Cournooh 2, Camara ne. All.: Sacripanti.
Tiri 2 p.ti 14/33 Tiri 3 p.ti 8/27 Tiri liberi 20/25
OpenjobMetis Varese: Archie 14, Avramovic 10, Gatto ne, Iannuzzi 4, Natali, Bertone 7, Scrubb 11, Verri ne, Tambone 7, Cain 7, Ferrero 10, Moore 9. All.: Caja.
Tiri 2 p.ti 19/38 Tiri 3 p.ti 8/18 Tiri liberi 17/18
Arbitri: Perocco Pellicani e Spessot


Luca Cocchi

About The Author

Related posts