27 Novembre, 2021

La Virtus non si ferma, battuta anche Milano

La Virtus non si ferma, battuta anche Milano
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

È dolce il fine anno per la Virtus, che si regala un pomeriggio straordinario, battendo 83-70 l’Armani Milano di Coach Ettore Messina, al termine di una partita giocata con un’intensità paurosa.
Coach Djordjevic dirige alla perfezione un’orchestra che suona in modo meraviglioso, stasera con Markovic nei panni del primo violino, autore di 8 punti, 12 (!!) assist e 7 falli subiti, oltre a una prova difensiva enorme.
Fantastici anche Hunter e Gamble, autori di 17 punti e 6 rimbalzi il primo, 13 e 7 il secondo, ma va sottolineato anche l’apporto di Ricci e Baldi Rossi, che tengono alla grande sui cambi difensivi e riescono a limitare, per quanto possibile, il talento enorme di Rodriguez.
Per Milano 19 di Rodriguez e 16 di Micov, ma nulla dal trio Roll-Moraschini e Della Valle, 0/12 dal campo per il trio, equamente distribuito, con soli 3 liberi a segno.

Cronaca: di nuovo Teodosic in quintetto per la Virtus, assieme a Markovic, Weems, Ricci e Gamble.
Milano parte con Cinciarini, Roll, Micov, Scola e Tarczewski.

Il primo canestro è una tripla di Teodosic, al quale Milano replica con un libero di Tarczewski e un canestro di Scola. Weems da 3 fa 6-3, Coach Messina dopo 3’15’ mette dentro Rodriguez, non contento di come vanno le cose per i suoi.
Gamble segna l’8-3, Scola da 3 ricuce a 8-6, Tarczewski pareggia a 8, ma la seconda tripla di Teodosic ridà il +3 alla Virtus, 11-8, ritoccato a 14-8 da un 2+1 di Markovic dopo errore di Weems. Gamble e Scola si scambiano un canestro, Rodriguez entra in partita con lo step back da 3 punti, 17-13. 1/2 di Hunter e altra tripla di Rodriguez, 18-16.
La Virtus però ritrova slancio con 4 liberi a firma Hunter e Gaines, replicato da Rodriguez e Burns. Il quarto si chiude con il canestro di Gaines, 24-20.

Nel secondo periodo una schiacciata di Hunter fa subito 26-20, Micov 2/2 ai liberi e Baldi Rossi da 3, 29-22! Ancora Micov, 29-24, ma Gamble replica, 31-24. Qui Milano ha il momento migliore della sua partita, confezionando un parziale di 0-10, con tripla di Micov, 2/2 ai liberi di Della Valle, tripla di Cinciarini e canestro di Gudaitis, 31-34. Nel momento di massima difficoltà Pajola confeziona un assist per Gamble, 33-34, Hunter riporta avanti la Virtus 35-34. Si va avanti a tiri liberi fino al 39-38 Virtus, con Ricci che difende alla grande su Rodriguez e sul capovolgimento di fronte infila la tripla del 42-38.
Gaines segna il 44-38 in contropiede, Rodriguez segna due liberi e quasi sulla sirena l’assist di Teodosic trova Hunter pronto alla schiacciata, 46-40 Virtus all’intervallo lungo.

Milano avanti a rimbalzo, 21-17, 12 di Rodriguez e 7 di Micov, ma la Virtus ha 9 punti da Hunter e Gamble e 6 assist di Markovic e 5 di Teodosic.
Il terzo quarto inizia con la Virtus ancora più aggressiva, dopo che Micov aveva segnato subito la tripla del 46-43.
Gamble e Ricci (con schiacciata dopo recupero), fanno subito 50-43.
Dopo alcuni errori da ambo le parti Teodosic trova il corridoio del 52-43, Micov altri 2 liberi e Markovic con la tripla per la prima volta regala un vantaggio in doppia cifra alla Virtus, 55-45.
Rodriguez da 3, 55-48, magia di Teodosic, 57-48, altro canestro di Gamble e 59-48.
Un 4-0 di Milano riduce il gap, ma Ricci segna un long two per il 61-52 a 3’ dalla fine del periodo.
La Virtus un po’ si blocca in attacco, trovando 2 liberi di Hunter, mentre Milano con Brooks e Gudaitis si riporta sotto, 63-56 all’ultimo mini riposo.
Ultimi 10’ di grande battaglia, Weems comincia con il canestro del 65-56 e Hunter arrotonda, 67-56.
Weems imbeccato da Markovic confeziona la giocata della partita, un alley hoop che vale il 69-56.
Milano ha l’ultimo sussulto di orgoglio, Brooks segna, a rimbalzo fallo di Hunter e tripla da 9 metri di Rodriguez, 69-61.
Weems però dalla media segna il 71-61, dopo il 2/2 di Micov ancora Hunter schiaccia il 73-63.
Hunter segna due liberi, Baldi Rossi corona la sua splendida gara con la tripla del 78-63!
È di fatto la chiusura della partita, negli ultimi 4’ il distacco rimane inalterato, Teodosic mette la tripla e Gudaitis è l’ultimo ad arrendersi.
A 5” dalla fine Coach Djordjevic concede la standing ovation a Teodosic e Markovic, la Virtus chiude 83-70, partita stupenda, davvero bravissimi.
Nel prossimo turno i bianconeri saranno di scena a Trento, domenica 5 gennaio alle 17:30, per la prima gara del 2020, che chiuderà il girone d’andata e delineerà il tabellone delle Final Eight di Coppa Italia (Pesaro, 13-16 febbraio)..

Il tebellino

Segafredo Virtus Bologna-A|X Armani Exchange Milano 83-70
Parziali: (24-20; 46-40; 63-56)
Segafredo Virtus Bologna: Gaines 6, Deri 0, Pajola 0, Baldi Rossi 6, Markovic 8, Ricci 7, Cournooh n.e., Hunter 19, Weems 9, Nikolic 0, Teodosic 15, Gamble 13. All. Đorđević.
A|X Armani Exchange Milano: Della Valle 2, Micov 16, Biligha 2, Gudaitis 8, Moraschini 1, Roll 0, Rodriguez 19, Tarczewski 3, Cinciarini 3, Burns 2, Brooks 5, Scola 9. All. Messina.


Mario Corticelli (BasketCity.net)

About The Author

Related posts