29 Settembre, 2022

La Virtus si prende anche Gara 3
e conquista la finale

La Virtus si prende anche Gara 3 <br>e conquista la finale
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Conducendo per tutti i 40’ dopo una partenza spaziale, la Virtus viola il PalaFerraris e vicendo la serie 3-0 coglie la finale di campionato.

Ci arriva in crescendo in questa semifinale, non tremando mai nella bolgia di Casale, resistendo ai rientri della Bertram con più spunti e più giocatori.

Se la partenza è tutta di Shengelia, poi si aggiunge uno sprazzo di Ali importante, 8 a fila di Beli, un Jaiteh che pian piano si è preso la partita, un Hackett chirurgico ed un Teodosic che fa pagare salato ogni distrazione avversaria.

A tutto questo si aggiunge un Weems non preciso ma ottimo dietro così come Cordinier, la Virtus ci ha messo una difesa fantastica che ha tolto a lungo il tiro dall’arco di Derthona (25%) ma soprattutto le loro folate, cedendo stranamente solo nei finali di quarto su banali palle perse (20 totali).

Il dominio a rimbalzo aiuta, così come il 48% da 3, stessa media da 2, peccato solo per i liberi buttati. Continua così la serie intonsa della Virtus ai playoff, raggiunge quota 16 in attesa della finale che arriverà tra 8 giorni, tempo per riposare e riprendersi al meglio, preparando l’ultimo atto della stagione all’inseguimento della conferma del tricolore.

Sarebbe la perla della stagione che già ha portato l’Eurocup e il sospiratissimo ingresso in Eurolega. Che sia Milano o Sassari, la Virtus c’è.


Scariolo riporta Hackett in quintetto confermando Cordinier, il resto è solito, nulla cambia invece Ramondino, gli stessi 5 visti nelle prime 2 uscite. Scappa la Virtus approfittando delle perse a fila di Tortona (0-13 in 4’ nonostante qualche libero gettato) con un Shengelia attivo come non mai. Sul +15 col giro dei cambi l’intensità scema, ma cala soprattutto l’attacco, a 18 le V nere stazionano per quasi 5’. Alla prima sirena c’è un misero +5 con un parziale subito di 10-0,il vantaggio resta per lo 0/5 avversario dall’arco e le ben 8 perse, alle quali la Segafredo ne aggiunge 6. Scesi Toko e Milos, la luce è sparita.

Alibegovic trova 5 punti a fila mentre a guidare c’è Mannion, una folata di Belinelli dice +13 con la Bertram che prova il quintetto coi 3 lunghi. La Segafredo si diverte contro la zona, dove si era messo Beli ci va ora Teo ed è +20. Un ultimo minuto di palle perse lascia a Macura le sospirate folate per chiudere a -14, in questi 10’ la Virtus ne getta 5, tiene dominando a rimbalzo ma la chiave è la difesa, soprattutto dall’arco (0/8 Tortona, Virtus 7/13, parti invertite). Shengelia vede e provvede, ma pure Ali quando l’ha sostituito ha fatto il suo senza far rimpiangere Hervey. Per ora il male son stati i finali dei quarti, in quei momenti c’è stato uno 0-16 pesante.

Una difesa troppo soffice porta al +9, Scariolo s’infuria e velocemente il tutto si sistema ma Wright aggiusta la mira dall’arco e la partita resta ancora sui 10 di divario. Si cavalca Jaiteh, liberi a parte è palla in cassaforte, Sampson non lo è altrettanto e come sempre i finali costan caro alle V nere, +11 all’ultima sosta con qualche male endemico, perse e liberi errati.

Tanta confusione in un quintetto che ferma troppo il pallone, mentre dietro la difesa non morde più, Tortona è a -6 dominando a rimbalzo in questi primi minuti, 5 punti in 5’ per la Virtus. Il quintetto “titolarissimo” rimette 10 lunghezze di distanza, si va con quintetto piccolo, Toko da 5 che porta subito beneficio, Teo decide di chiuderla in anticipo con l’ennesima tripla, per la Virtus è finale davanti ad un palasport che applaude, giustamente, i propri beniamini arrivati ad un traguardo forse impensabile ad inizio stagione.

Prossimo appuntamento a mercoledì 8 giugno con la finale gara1.

Il tebellino

Bertram Derthona Basket Tortona-Virtus Segafredo Bologna 69-77
(13-18; 33-47; 51-62)
Bertram Derthona Basket Tortona: Mortellaro n.e. Wright 10, Cannon 7, Tavernelli n.e. Filloy 5, Mascolo 2, Cattapan n.e. Severini 8, Sanders 13, Daum 11, Cain 2, Macura 11. All. Ramondino.
Virtus Segafredo Bologna: Tessitori 2, Cordinier 4, Mannion, Belinelli 8, Pajola, Alibegovic 5, Jaiteh 17, Shengelia 14, Sampson, Weems 7, Teodosic 15. All. Scariolo.
Arbitri
: Begnis, Attard, Bartoli.


Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts