29 Febbraio, 2024

La Virtus supera Tortona

La Virtus supera Tortona
Photo Credit To Matteo Marchi / Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Sotto solo sullo 0-2 iniziale, la Virtus pure molto menomata, ha vita facile con un Tortona lontana parente da quella sprizzante energia e voglia di far la voce grossa vista negli anni passati. Priva di Smith e Dunston per turn over, di Abass per problemi intestinali e Pajola presente ma precauzionalmente non impiegato, Banchi gira come non mai i 10 a disposizione ottenendone buoni spunti un po’ da tutti.

Partita mai veramente in bilico, ad ogni minima reazione ospite (quasi sempre guidata da Baldasso), la risposta è piovuta veloce e convincente. Ritrovati con buoni spunti Mickey e Cordinier, ritornato su livelli da nazionale Dobric, solite partite totali di Shengelia e Hackett, mentre Belinelli e Lundberg si son fatti trovare pronti quando necessario.

Largo spazio a Mascolo e Cacok, ma la notizia del giorno è ovviamente il ritorno in campo di Polonara a meno di 2 mesi dal fermo. I numeri son tutti bianconeri, spiccano le poche perse, in questo aiuta la scarsa aggressività piemontese, con questa vittoria la Virtus inverte l’andazzo negativo affiancando Brescia al 1° posto in LBA, in attesa di una settimana “corposa”, Barca e Maccabi in Eurolega, Olimpia al Forum domenica, col dubbio che circola nell’arena su Messina, sarà ancora lui alla guida?


Tra le svariate assenza da una parte e l’altra, Banchi cambia e va coi rientranti Cordinier e Mickey, Ramondino senza Daum (all’Efes) e Noua (non ancora tesserato) lancia Severini e Candi a guidare, ovviamente spazio a Weems, ex applauditissimo. Spara tutto quel che tocca il buon Kyle, non tutto a segno e la Virtus con una buona circolazione di palla tiene un vantaggio rassicurante, +8 a metà quarto. Mascolo (ex di Tortona) prende la guida con largo anticipo, con le triple a segno il divario si allarga a 16, e a 43” è il momento di Polonara che bagna il rientro con la stoppata finale. +12 al 1° stop con 10 passati per il campo, ottime medie al tiro e 1 solo persa.

Una difesa non impermeabile lascia qualche piazzola di troppo a Baldasso, davanti si cavalca Cacok, bravo a farsi trovare libero in area, a metà il vantaggio è dimezzato. Vorticoso giro di cambi per Banchi che trova la quadra (con gioco che appoggia a Toko) e di nuovo +14 limato a 11 per qualche sbavatura finale alla sosta lunga.

C’è molto Mickey nel +20 di metà frazione ma pure una Bertram alquanto arrendevole che gioca a lungo con Weems da 4 dato il nulla prodotto da Severini. Si vedono assieme Mickey e Cacok, il quintetto con Mascono non funziona perfettamente e all’ultima pausa si va sul +18, con cesto sulla sirena dell’ex CSKA.

Ancora Baldasso per il -13, Banchi inviperito ferma tutto dopo soli 49”, la Virtus torna a giocare come sa fare e ventelleggia in poco tempo, con le triple di Belinelli e Lundberg a far scendere il sipario con largo anticipo, non fosse per poter rivedere Polonara negli ultimi 4’, pure a segno anche con la tripla!

Prossima partita sarà mercoledì ore 20:30 in Eurolega alla Segafredo Arena col Barca, diretta, Sky, streaming DAZN e RadioNettunoBolognaUno.

Il tabellino

Virtus Segafredo Bologna-Bertram Derthona Tortona 99-70
(29-17; 47-36; 72-54)
Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 11, Lundberg 9, Belinelli 10, Pajola n.e. Dobric 11, Mascolo 4, Cacok 10, Shengelia 16, Hackett 9, Menalo, Mickey 14, Polonara 5. All. Banchi.
Bertram Derthona Tortona: Zerini n.e.Tandia, Baldi n.e. Dowe 8, Candi 8, Erica n.e. Baldasso 18, Severini, Obasohan 7, Weems 8, Thomas 13, Radosevic 5. All. Ramondino.
Arbitri: Michele Rossi, Valerio Grigioni, Daniele Valleriani.


Post source : Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts