27 Novembre, 2022

La Virtus vince a Sassari e resta imbattuta in campionato

La Virtus vince a Sassari e resta imbattuta in campionato
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Dopo la grandissima vittoria di Madrid in Eurolega la Virtus Segafredo Bologna è impegnata in un altro “back to back”, questa volta però in campionato, a casa del Banco di Sardegna Sassari.

Meno di 48 ore dopo aver sbancato il Wizink Center i bianconeri sono impegnati nella quinta giornata di campionato, col ricordo della partita dello scorso maggio dopo Valencia, quando una Virtus senza nulla da chiedere fu sconfitta di 35 punti da una Sassari che si mise a pressare e a fare giochini stupidi sul +30, vincendo con totale merito, ma con zero classe.

Una prima vendetta è stata fatta nella finale di SuperCoppa, dove la Virtus negli ultimi secondi si è presa il primo trofeo stagionale, la seconda parte è pronta oggi.


Coach Scariolo lascia a riposo Shengelia, Teodosic e Mickey.
Inizia bene la Virtus con la tripla di Oyeleje e un canestro di Jaiteh, poi si scatena Jones, che con 8 punti consecutivi porta Sassari sul 10-5.
Cordinier rompe il digiuno, 4 punti consecutivi di Lundberg danno il 12-15 alla Virtus.
Bendzius replica con la tripla (unico suo canestro dal campo della serata), poi sale in cattedra Diop con 5 punti consecutivi.
Una tripla di Weems porta la Virtus sul 20-18, punteggio con il quale si chiude il primo quarto.

Nel secondo periodo botta e risposta da 3 di Kruslin e Pajola, 23-21, Hackett impatta e Nikolic con la tripla fa 26-23 Sassari.
Attacchi ora un po’ inceppati, arriva un canestro a testa di Onuaku e Jaiteh.
La seconda parte del quarto vede Sassari prendere il vantaggio, grazie a Diop e ai liberi di Nikolic, per il 40-30 al 19’.
Due liberi di Mannion fissano il punteggio sul 40-32 per Sassari all’intervallo lungo.Virtus a 4/16 da 2 e 5/12 da 3.

Nel terzo quarto i bianco neri partono subito forte, con altri 2 liberi di Mannion e tripla di Cordinier, 40-37.
Onuaku sblocca il tabellino di Sassari, Jones segna in contropiede, ma Lundberg accorcia con la tripla, 44-40.
Mannion ruba palla e segna in solitaria il 44-42, timeout Sassari e sulla rimessa Kruslin da 3 buca la zona di Coach Scariolo.
È il momento di Cordinier, che segna una tripla pazzesca allo scadere dei 24”, poi segna un jumper dalla media subendo il quarto fallo di Onuaku e convertendo il libero aggiuntivo, 47-48.
Canestro di Jones, ma ancora Cordinier in entrata subisce il fallo dello stesso Jones, il suo quarto personale, che di fatto lo estromette dalla partita.
2/2 di Isaia e altro sorpasso, 49-50.
La difesa Virtus lavora ancora bene, altro fallo su Pajola e 1/2 ai liberi, 49-51.
Altra grande difesa virtussina, stupendo contropiede e Cordinier finalizza, 49-53.
Un canestro di Diop e uno bellissimo di Belinelli dall’angolo fissano il punteggio sul 51-55 di fine terzo quarto, con un parziale di 11-23 per la Virtus.

Ultimo quarto che inizia con la Virtus che sbaglia 3 triple aperte (2 Belinelli e una Weems) e Sassari la punisce con il 2+1 di Diop, il migliore per i propri colori, 54-55.Ottima giocata di Weems e schiacciata di Bako, 54-57, Nikolic segna pescato da Onuaku e subisce il fallo, ma non converte il libero aggiuntivo, 56-57.
Belinelli pescato alla grande da Pajola segna il 56-59 e poco dopo segna una tripla pesantissima, 56-62.
La Virtus è in bonus e Hackett regala 2 liberi a Gentile, che li segna, ma Weems è un killer e da 3 punti segna il 58-65!
Altro errore di Sassari, grande assist si Hackett e Jaiteh segna in sottomano il 58-67.
Ultimi 5’ e dopo l’ultimo timeout di Coach Bucchi Onuaku segna il 60-67, ma Belinelli è bollente e in uscita dai blocchi segna la tripla del 60-70!
A 3’30” dalla fine sembra la sentenza finale, invece Gentile ha un sussulto d’orgoglio e replica al Capitano bianconero, 63-70.
Onuaku segna il 65-70 a 1’37”, dopo un paio di palle perse da parte dei bianconeri, che non segnano più, ma almeno proteggono il canestro (Bendzius un paio di errori decisivi).
Si arriva così agli ultimi 15”, quando su tripla sbagliata di Pajola un fallo di Onuaku su Jaiteh viene valutato al contrario dalla terna arbitrale.
Il lungo sassarese fa 2/2 ai liberi con il suo caratteristico stile “dal basso”, 67-70.
Timeout Virtus, fallo su Oyeleje e 2/2 anche per lui, 67-72.
Fallo di Cordinier su Bendzius a 7”, 2/2 anche per lui e ultimo timeout per gli ospiti.
Rimessa perfetta, la palla arriva nelle mani di Belinelli, che subisce fallo a 5” e segna i liberi del definitivo 69-74.
Finisce così, la Virtus rimane imbattuta e coglie una vittoria di grande carattere.

Il tebellino

Banco di Sardegna Sassari-Virtus Segafredo Bologna 69-74 
(20-18; 40-32; 51-55)
Banco di Sardegna Sassari: Jones 12, Robinson 4, Kruslin 6, Gandini, Devecchi 6, Chessa n.e., Bandzius 7, Gentile 5, Raspino, Diop 16, Onuaku 12, Nikolic 7. All. Bucchi.
Virtus Segafredo Bologna: Mannion 9, Belinelli 12, Pajola 4, Bako 2, Ruzzier n.e., Jaiteh 10, Lundberg 7, Hackett 2, Camara 1, Weems 6, Ojeleye 6, Cordinier 15. All. Scariolo.
Arbirtri: Sahin, Giovannetti, Borgo.


Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts