10 Luglio, 2020

La Virtus vince Gara 5 nel derby col tiro da 4 di Danilovic

Dolcissimi ricordi in casa Virtus Bologna che il 31 maggio 1998 vince il suo quattordicesimo scudetto dopo una Gara 5 decisamente equilibrata dove la Teamsystem Bologna di Carlton Myers è sempre stata in vantaggio fino al fatidico tiro da 4 di Danilovic (tiro dall’arco + libero) per il 72-72. Sasha, incappato in una gara con “soli” 7 punti al suo attivo fino a quel momento, all’extratime ne realizzerà ben tredici punti . Sotto la partita completa commentata da Franco Lauro e Alberto Bucci.

Kinder Virtus-Teamsystem Fortitudo 86-77
Kinder Virtus: Danilovic 20, Crippa, Abbio 22, Nesterovic 14, Sconochini 13, Binelli 1, Savic 10, Rigaudeau 6, Frosini, Hansell n.e. All.: Messina.
Teamsystem Fortitudo: Gay, Attruia, Fucka 14, Myers 27, Wilkins 2, O’Sullivan, Chiacig 17, Rivers 17, Moretti n.e., Galanda n.e. All.: Skansi.
Arbitri: Zancanella di Este (Padova) e Lamonica di Pescara.
Tiri liberi: Kinder 23/36; TeamSystem 22/25.
Tiri da tre punti: Kinder 3/15 (Danilovic 2/7, Abbio 1/3, Sconochini 0/1, Rigauedau 0/3, Savic 0/1); TeamSystem 5/21 (Fucka 0/1, Myers 3/9, Wilkins 0/2, Rivers 2/9).
Usciti per 5 falli: 38’56” Savic (67-68), 39’11”, Myers (69-67), 39’12”, Sconochini (68-69), 41’50” Gay (74-74).
Spettatori: 8.135 per un incasso di 462.292.670.

About The Author

Related posts