14 Ottobre, 2019

L’anteprima di Virtus Bologna-Venezia

L’anteprima di Virtus Bologna-Venezia
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

A far visita alla Virtus sui legni amici del PalaDozza saranno i campioni d’Italia della Reyer Venezia, di nuovo a Bologna una settimana dopo la sconfitta con la Fortitudo.

Si affrontano 2 formazioni accreditate sulla carta dai medesimi obiettivi, sfidare Milano in Italia e lottare a livello continentale per l’Eurocup con andamenti nelle prime uscita diversi.

I campioni d’Italia hanno battuto qualche colpo a vuoto, con andamenti sinusoidali in Super Coppa, persa comunque solo al supplementare con Sassari quindi non certo sbragando, ed un avvio ufficiale difficile in campionato e coppa, vittoria in un tribolato finale ad inseguimento con Trieste in casa e sconfitta a Bologna con la effe, alla quale ha fatto replica la sconfitta in Eurocup in casa col Partizan.

A questo s’aggiunge l’affaire Stone, il play che tira poco ma è comunque il miglior rimbalzista ed assist man dei lagunari, oltre che arco di volta della difesa intensa che coach De Raffaele mette in campo nei minuti decisivi.

Lo statunitense è fuori per motivi personali non spiegati, pare che non sarà impiegato nemmeno a Bologna, non vogliamo entrare in fatti di gossip tra le calli veneziane ma qualcosa pare accaduto, e non di poco conto.

Senza lui l’Umana avrà comunque 6 stranieri a disposizione, sicuramente meno intensità e minor capacità di cambiare su tutti gli uomini, come il buon Julian è uso fare al meglio.

Molto dipenderà quindi dalle lune di un Daye che può andare dalle stelle alle stalle nel giro di pochi minuti e dalla tenuta sotto canestro dei vari Watt, Vidmar e ultimo arrivato Udanoh, mentre fin qui la promozione in quintetto di Tonut non ha apportato quel contributo aggiuntivo che si poteva sperare.

Venezia ha cambiato poco del nucleo vincente, ha aggiunto il figliol prodigo Filloy, Chappell, Pellegrino (più per allenamento che per pertite) ed appunto Udanoh, al momento pare che l’uscita di capitan Haynes assieme ad un Bramos non al top si faccia senta.

Tira sempre tanto da 3, perde pochi palloni e va ad ondate, toglierle la sicurezza di un finale in crescendo vorrebbe dire togliere l’arma preferita, anche dal punto di vista mentale.

La Virtus

Per la Virtus, reduce dal sacco tedesco in coppa c’è l’occasione di far proprio un incontro che dal ritorno nella massima serie non l’ha mai vista trionfare, con i possibili primi minuti di Teodosic, il cui impiego sarà deciso dopo l’ultima rifinitura.

In una sfida tra “vallette” un segnale importante, un messaggio di fiducia in se stessi e perché no, un +4 in classifica che male non fa.

Nel caso Teodosic non ce la faccia non ci sarà comunque il debutto dell’ultimo arrivato Marcos Delìa, sarà tesserato per essere a disposizione nella prossima uscita di Eurocup mercoledì 9 ottobre.

La partita sarà trasmessa in diretta alle ore 21:00 su RaiSport, Eurosport Player e Radio Bologna Uno.


Luca Cocchi (BasketCity.net)

About The Author

Related posts