24 Aprile, 2024

LBA Frecciarossa F8 2024 Quarti:
una brutta Virtus viene eliminata
da Reggio Emilia

LBA Frecciarossa F8 2024 Quarti: <br>una brutta Virtus viene eliminata <br>da Reggio Emilia
Photo Credit To Matteo Marchi / Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Brutta, né sporca né cattiva, la Virtus perde contro Reggio la 2° partita in stagione, ma soprattutto getta all’aria il proseguo in Coppa Italia, tanto cara alla proprietà. Gioca una partita a dir poco orrenda, sempre in balia degli avversari non trovando mai come far male ad un’Unahotel decisamente più corta e meno stazzata, ma con idee chiare. Illude il +11 a metà 2° quarto, gettato in troppo poco tempo e mai più ribattuto. A parte l’orgoglio di Shengelia, nulla s’è visto in una giornata che pare riportare indietro di un’anno l’orologio, facendo dimenticare le meraviglie d’Eurolega. Un buon avvio ed a seguire 3° frazioni tutte perse, con un inquietante 18-28 nell’ultima dove fino ad ora le V nere avevano realizzato le proprio imprese. Reggio arrivava da tremende sberle fuori dal PalaBigi, oggi dimostra di poter avere una faccia diversa da quella, pur senza una straniero fondamentale, in attesa dell’innesto di Tariq Black. Pensare a come finir sotto di 5 a rimbalzo è quasi impossibile, il 38% dal campo con più tiri da 3 che da 3 fotografa fatiche indicibili in costruzione ed una mancata reazione fin qui mai accaduta. Farà male, molto, una sconfitta del genere, vedremo se sarà da stimolo per ripartire in Eurolega verso una corsa playoff che darebbe in ogni caso un volto diverso alla stagione.


Banchi parte con quintetto da Eurolega (fuori per turnover Zizic e Lomazs, Abass presente ma infortunato), Priftis risponde con Chillo per Hervey che ha lasciato la squadra e Faye da subito in centro, il resto come sempre. Le perse Virtus lasciano Reggio in partita, anche se le prime triple di serata mettono la V nere avanti, a metà +6. Con Beli c’è il +10, Faye però continua a segnare, unico dei suoi, col giro dei cambi (solo Toko sempre dentro) l’attacco fatica mentre quella avversario no, 0-8 di parziale, sistemato dalla tripla di Lundberg, +5 al primo stop. Triple e rimbalzi per la Virtus, che tira poco da 2, l’Unahotels chiude a forza l’area, il male sono le ben 7 perse che han fruttato 6 recuperi. Grande il lavoro difensivo di Cordinier su Galloway, ancora a secco.

Non ancora una Virtus precisa, ma la difesa compensa qualche disattenzione ed il vantaggio, anche se sempre in singola cifra porta tranquillità, a metà Polonara fa +9. Non fosse per i tantissimi liberi al vento si potrebbe meglio gestire, quando c’è spazio anche per Mascolo ma la confusione sale alle stelle e un 0-6 fa infuriare Banchi. Le schiocchezze continuano anche sulla sirena, Reggio riaccosta a -3, buttando in 3’ un +11 che pareva l’abbrivio giusto. Frazione modesta, sotto di 4 a rimbalzo, 5/13 dal campo, quasi un regalo il vantaggio con Reggio che tira male in generale, ma spreca poco.

Perse e tiracci, il cannovaccio non varia, partita sempre in equilibrio con Segafredo che a fatica tiene il vantaggio. Su di un canestro di Faye con tecnico a Banchi è +1, non segna mai la Virtus con quintetto invariato per 7’. I cesti della tenuta son di Shengelia, ma con cesti fortunosi l’Una è lì, fallendo più volte il cesto del vantaggio. Il +1 chiude la 3° frazione con sciali di ogni tipo, vedi lo 0/2 ai liberi finali di Mickey. Si finisce sotto a rimbalzo, difficile da credere guardando il reparto lunghi.

Uglietti firma il sorpasso da 3 in avvio, una Virtus che definire orrenda è un complimento finisce sotto di 6, col solo Shengelia che pare reagire. Completata la rimonta, arriva anche il 5° fallo di Faye, fin lì dominante, quando la Virtus entra negli ultimi 5’ senza un centro in campo. Si passo spesso ai liberi, sbagliandoli di nuovo, per un finale punto a punto con Galloway che entra negli ultimi 2’ sul +2 con tripla. La Virtus sbaglia ogni scelta, Galloway no, per Reggio è trionfo pure anticipato, e così la prima sorpresa di queste F8 è servita. Per i tifosi virtussini c’è così un doppio fine settimana libero, incredibile a dirsi, triste nei fatti.

Prossima partita sarà giovedì 29 febbraioore 20:30 in Eurolega con Valencia alla Segafredo Arena, diretta Sky, streaming DAZN e RadioNettunoBolognaUno

Il tabellino

Virtus Segafredo Bologna-UNAHOTELS Reggio Emilia 72-81 
(20-15; 37-34; 54-53)
Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 2, Lundberg 9, Belinelli 14, Pajola 6, Dobric, Mascolo, Shengelia 20, Hackett, Mickey 10, Polonara 6, Dunston 5, Abass n.e. All. Banchi.
UNAHOTELS Reggio Emilia: Weber 10, Cipolla n.e. Galloway 20, Faye 16, Smith 9, Uglietti 8, Atkins 4, Vitali 9, Grant 5, Chillo. All. Priftis.
Arbitri: Baldini, Perciavalle, Borgo.


Post source : Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts