13 Agosto, 2022

Milano si prende anche Gara 4
e si porta 3-1 sulla Virtus

Milano si prende anche Gara 4 <br>e si porta 3-1 sulla Virtus
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Subendo un pazzesco parziale di 18-0 in avvio ultima frazione, la Virtus è spazzata via da gara4 dopo aver ripreso la partita e pure sorpassato tra mille fatiche.

Non basta un Shengelia commovente, che segna, difende ed ispira, lasciato troppo solo in questa fondamentale partita. Il titolo pare scivolare via, nei momenti clou Milano detta legge, davanti e dietro, mettendoci lunghi momenti di difesa insuperabile che porta a cesti facili quando le V nere devono difendere di rincorsa.

A poco serve vincere a rimbalzo quando le perse si moltiplicano, 18 di cui 9 nell’ultimo decisivo quarto. Spazzati via, poco da dire, se nemmeno si riesce a tirare (7 tiri a fronte di 9 perse negli ultimi 10’), le energie viste in questa partita son state tutte a senso unico.

Non aprendo mai la scatola, Belinelli e Weems malissimo, ci ha provato Shengelia a picchare in area, ma alla lunga è stato impossibile sfondare con quell’unico gioco, considerando che Teo ha faticato davanti e subito di tutto dietro.

Male anche Hackett dopo una grande gara3, le cifre di Jaiteh non ingannino, il suo riferimento in area è mancato, ogni pariruolo avversario ha fatto meglio dei virtussini, escludendo il georgiano e l’intenso 3° quarto di Pajola, sulle corde delle prove della finale 2021.

Non è bastato, e pensare di ribaltare quanto visto in queste 4 partite è quasi impensabile, ma c’è ancora vita, perché non provarci, nonostante sembra che pochi abbiano la garra di provarci. Oggi Scariolo ha provato quintetti diversi, accorciato le rotazioni, ma poco è cambiato.


Cambia gli esterni Scariolo, posto per Hackett e Belinelli, il resto intonso, Milano non varia con Melli ancora dalla panca. Più reattiva l’Olimpia in avvio, ma oggi la Virtus difende più intensa e regge sorpassando con Shengelia a metà frazione. Prova di quintetto con doppio centro mentre Teodosic bombarda davanti ma paga dazio dietro, Virtus comunque avanti mentre i cambi girano tutti i 10 partenti. Toko è lesto a sfruttare i cambi difensivi, lancia i suoi al +8 sulla prima sirena, bene al tiro e sopra a rimbalzo, sprecando pure il doppiaggio in valutazione.

Cordinier sale subito a 3 falli, la difesa inizia a faticare e Milano è già lì, +1 in 3’, parziale stordente. I falli caricano le V nere, Milano dopo 6’ è ancora immacolata, banalità a seguire metteno i padroni di casa avanti, tra rimbalzi lasciati, rimesse buttate e dormite assortite. 8 punti in 8’, la Segafredo non segna più con un Weems imbarazzante. 10 punti in totale, un quarto da 24-10 (33-3 di val), -6, il buono del primo quarto spazzato via con nessuno di quelli passati in campo sufficienti. Male dietro (9/13 subito da 2), mancanza di reattività, dopo 10’ che avevano illuso, erroneamente.

Si riparte, la Virtus getta palloni, Grant ne mette 5 a fila, la Segafredo si aggrappa a Shengelia per il -4, con Weems che si mangia il -2. Ora le V nere sono in partita, Pajola prova il sorpasso con una tripla che esce dopo aver ballato sul ferro, ma lì si resta con una squadra ora molto più dinamica. Il pareggio è del georgiano, nel finale Milano spreca un antisportivo palla in mano a Teodosic. A rimbalzo tiene la Virtus e nonostante qualche persa di troppo c’è il pari, risalendo un -11 che pareva un dirupo insormontabile.

Altro blocco offensivo Virtus (2 in 7’), in difesa i cambi lasciano spazio ai meneghini che scappano a +10, le perse schizzano in alto e con l’inerzia a favore va tutto a favore di Milano, vedi le fischiate tutte pro Melli da una parte e dall’altra, con equilibrio non pervenuto. I disastri continuano, mentelmente le V nere son già fuori dal Forum con un parziale da 18-0, stordente. Il finale scivola così via senza nemmeno grande interesse, tutti son già rivolti a svolte future.

Prossima partita sarà giovedì ore 20:45, gara5 alla Segafredo Arena, diretta RaiSport e Eurosport2, streaming Discovery+ e Radio Nettuno Bologna Uno.

Il tebellino

A|X Armani Exchange Milano-Virtus Segafredo Bologna 77-62
(16-24; 40-34; 55-55)
A|X Armani Exchange Milano: Melli 9, Grant 11, Rodriguez 3, Ricci, Biligha 2, Hall 14, Baldasso, Shields 21, Alviti, Hines 10, Bentil 7, Datome. All. Messina.
Virtus Segafredo Bologna: Tessitori 2, Cordinier 2, Mannion n.e. Belinelli 2, Pajola, Alibegovic n.e. Jaiteh 12, Shengelia 21, Hackett 3, Sampson 8, Weems 4, Teodosic 8. All. Scariolo.
Arbitri
: Rykhyk, Rossi, Baldini.


Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts