17 Maggio, 2022

Pesaro-Virtus Bologna, Top & Flop

Pesaro-Virtus Bologna, Top & Flop

I migliori e peggiori del match giocato questa sera in trasferta alla Vertifrigo Arena, partita che ha visto la Segafredo Virtus Bologna sfidare la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro e uscire dalla gara con una vittoria per quella che è stata la quarta giornata di Serie A 2019-20.

TOP

Frank Gaines
Se poteva esserci un’idea di partita da combattere, quella la spazza via fin da subito l’ex Cantù che in una settimana regala 2 prestazioni di alto livello dimostrandosi subito rientrato nello standard visto in prestagione.

Julian Gamble
Domina il pitturato dal primo minuto facendo girare al largo tutti gli avversari, trovando pure molti spunti validi davanti, tra cesti ben costruiti i passaggi illuminanti.

Henri Drell
Unico pesarese a giocare una buona partita quando poteva ancora esserci possibilità di chiamarla tale, sua la serie che in avvio secondo quarto spezza la prima fuga bianconera. Se ne risentirà parlare.


FLOP

Pacchetto lunghi Pesaro
Spazzati via, il vecchio Lydeka sarà rimpianto a lungo, non si vince solo coi lunghi soprattutto nel basket moderno, ma lasciare che gli avversari le poche volte che sbagliano possono sempre rigiocarla, proprio no.

David Cournooh
Par di vedere la partita di Gaines a Ulm, ci prova e riprova ma davanti proprio non va, Đorđević lo capisce e lo lascia provare rincuorandolo quando il cesto continua ad essere una chimera.

Perse Virtus
Qualche leziosità di troppo causa perse che si potevano evitare, un male da poco in una giornata in totale controllo, ma vista la voglia del coach di non perdere mai perché si può crescere anche non soccombendo, qualcosa da dire lo avrà anche oggi.


Luca Cocchi (BasketCity.net)

About The Author

Related posts