19 Luglio, 2024

Serie A 2023/24 Quarti Playoff G1:
la Virtus non sbaglia, Tortona battuta

Serie A 2023/24 Quarti Playoff G1: <br>la Virtus non sbaglia, Tortona battuta
Photo Credit To Matteo Marchi / Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Virtus, buona prima. La Segafredo parte col piede giusto in questi playoff che si sono aperti col la sorpresa di Reggio corsara a Venezia. Non tutto gira per il meglio, ma le nefandezze son concentrate in un secondo quarto pessimo, il resto tutto sotto controllo, rispondendo nel modo migliore alle difficoltà di quei 10’ disgraziati.

Anche chi nel primo tempo ha faticato, Mickey, Zizic, Hackett, ha trovato modo di riprendersi, mentre la difesa nel momento di fare la partita ha fatto la differenza. In questo, ma non è una novità, il trio Pajola-Cordinier-Dunston è salito sugli scudi strangolando gli avversari fisicamente ma soprattutto mentalmente, nessuno ha più capito che fare.

Il peso a rimbalzo è emerso, limitate le perse son finite le transizioni che tanti guai han combinato e la partita ha preso uno scivolo comodo. I punti di Belinelli e Lundberg han contruibuito a mantenere serenità alla squadra, mentre Abass e Polonara sempre utili anche quando le medie non li hanno assistiti.


Con Shengelia fuori influenzato, Banchi va con Mickey, per il resto facce partenti in Eurolega. WDS testa subito il rientrante Kamagate (fuori Thomas per turnover) con Zerini al posto dell’infortunato Severini, a guidare Ross. Avvio falloso, molte le gite in lunetta di Tortona che dietro accenna la zona, Belinelli pronto a rispedirla al mittente, a metà +5 quando si vede Weems che evoluisce da 4. Gira tutto il quintetto, per ultimo Dunston, diga totale in difesa, si tocca il +8 poi le triple piemontesi limano il vantaggio sistemato a 6 da Lundberg. Medie al tiro similari, la differenza la fanno i rimbalzi (+2) e le perse, 0-3.

2 giocate a fila di Pajola valgono il vantaggio in doppia cifra, poi un attacco meno preciso (e un Zizic mai coi tempi giusti) lascia spazio a transizioni che svellono il buon lavoro fatto, parziale 3-13 che si amplia fino al sorpasso di Baldasso con qualche fischiata (o non fischiata) poco gradita da Banchi. Perse (4) e tiri mal costruiti causano una slavina, difesa mai schierata e Tortona alle stelle, si tocca il -6 per chiudere a -4. Partiti dal +11 gli ospiti han ribaltato con un 10-27 inquietante, sulla falsariga di quanto visto con Pistoia qualche tempo fa. 10’ difficili anche a rimbalzo (-4), la difesa non morde perché non si arriva mai ad attuarla, il problema nasce davanti.

Stringendo dietro e giostrando con tempi giusti di Pajola c’è il parziale del sorpasso, 13-0, con pure tecnico a WDR e divario di nuovo in doppia cifra ritrovando Mickey, disperso in avvio. Un dubbio fallo offensivo a Mickey e un antisportivo a Belinelli rimettono in gioco Derthona, le costa caro il bonus, Virtus a +12 all’ultima pausa. 8 punti subiti, 3/16, +8 a rimbalzo, tutta la differenza del mondo.

Da quel distacco non ci si sposta più, la Virtus resta concentrata e dopo tante fatiche anche Hackett trova giocate positive, l’asse Polonara-Abass produce e pure Zizic non affonda, a metà il +16 suona già di vittoria anticipata. Qualcosa si cede nel finale ma di veri pericoli non se ne vedono mai, il momentaneo +9 è spinto via da Belinelli e Dunston, freschi come ventenni.

Prossima partita sarà lunedì ore 20:00, gara2 con Tortona alla Segafredo Arena, diretta Eurosport2, streaming DAZN e RadioNettunoBolognaUno.

Il tabellino

Virtus Segafredo Bologna- Bertram Dethona Tortona 92-80
(27-21; 44-48; 68-56)
Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 18, Lundberg 15, Belinelli 16, Pajola 4, Mascolo n.e. Lomazs n.e. Hackett 5, Mickey 6, Polonara 7, Zizic 4, Dunston 8, Abass 9. All. Banchi.
Bertram Derthona Tortona: Zerini 5, Ross 9, Dowe 11, Candi 2, Tavernelli n.e. Errica n.e. Strautins 10, Baldasso 15, Kamagate, Obasohan 9, Weems 9, Radosevic 10. All. De Raffaele.
Arbitri: B. Attard, M. Bartoli, M. Galasso.


Post source : Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts