16 Giugno, 2024

Serie A Finale Playoff G2:
la Virtus pareggia la serie con l’Olimpia

Serie A Finale Playoff G2: <br>la Virtus pareggia la serie con l’Olimpia
Photo Credit To Matteo Marchi / Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Giocando una partita di grande ardore agonistico, non affondando al -13 iniziale, la Virtus dice che c’è ancora vita, si andrà a Milano con buone sensazioni. La vince con tanti attori protagonisti, a partire dal riammesso nei 12 Mickey, vera variabile della partita, appoggiandosi alle strepitose difese (e non solo) di Pajola e Cordinier, ad un infinito Shengalia e ad un Polonara con una marcia in più dei diretti avversari. Utili Beli e Lundberg anche se non continui.

A Milano non vanno le triple (8/28), asfissiata dalla difesa di casa, non creando gioco in una serata con Shields ai margini e Napier sempre braccato da Pajola. Il controllo finale dei rimbalzi con sovente quintetto piccolo ha fatto la differenza quando la partita è girata dal 55-57 al 68-59, girandole di cambi di Banchi che hanno premiato tenendo sempre elevata l’intensità.

Non ha tirato bene la Virtus (46% dal campo) ma s’è fatta bastare quello sbucciandosi dietro senza mai lasciar prendere fiducia agli avversari, con facce cattive e mai arrese, pur quando il canestro pareva utopia ad avvio 2° quarto. Milano è stata tradita dalle stelle, il solo Hall non è bastato. Si andrà a Milano per 2 partite, c’è vita.


Banchi ripropone le facce viste in partenza in gara1, Milano cambia, Shields da subito per Hall ma giusto per un errore comunicanto al tavolo. Minuti di errori ed erroracci, un mesto 7-6 valica metà quarto con ospiti che continuano a trovar luci solo dall’arco, senza mai costruire nulla. Attacchi fallaci anche col giro dei cambi, EA7 che recupera qualche punto ai liberi per andare a +4, nello scialo generale emerge Hines che firma il +5 ospite. 10’ di basket rivedibile, medie pessime, Olimpia avanti a rimbalzo me peggio nella gestione palloni, 4 buttati. Nella Virtus, solo Toko trova più di un cesto.

Si rivede Mickey ma alla prima palla gettata Banchi ferma i giochi sotto di 8. Nulla cambia, la palla non entra mai e Hall allarga il divario in doppia cifra. Dopo 4:30 di zero assoluto un libero di Mickey interrompe l’astinenza ed il parziale di 0-10, ma la difesa non regge e Milano va a +13. La difesa di Pajola ed un vispo Mickey dimezzano il divario, il parziale si allunga mancando con Cordinier la tripla del sorpasso. 5 a fila di Polonara firmana il vantaggio alla pausa lunga in una partita a basso punteggio con scambio di parziali. La variabile non calcolata è stata Mickey, oltre alla difesa che ha forzato 8 perse con EA7 che ha poco dalle sue stelle in questi 20’

In un terzo quarto dove l’attacco parte fluido, è la difesa a concedere qualche azione facile, a metà -1. La fatica a rimbalzo lascia più possessi che Milano non sfrutta al massimo lasciando la partita in equilibrio. Si battezza Flaccadori che non punisce, dall’altra parte Toko giganteggia e la Virtus chiude a +4 il 3° quarto, per una volta positivo. Attacchi più corposi, meno perse, spettacolo più godibile con svariati cambi di vantaggi, Shengelia che non ha un secondo di riposo.

Palle gettate da Hackett aprono il campo all’EA7 che ringrazia e sorpassa, rimediano la difesa e il panchinamento di Daniel. Un Polonara ovunque allarga a +9 a metà quarto, si spreca il colpo alla giugulare e Milanto torna in partita tirando sempre e solo da 3. La sigilla un monumentale Pajola con un cesto su rimbalzo offensivo, ed il finale è dolcissimo, c’è ancora un domani, la serie si sposta a Milano martedì e giovedì, poi si vedrà.

Prossima partita sarà martedì 11 giugno ore 20:30, gara3 di finale a Milano alla Segafredo Arena , diretta Nove, DMax, Eurosport2, streaming DAZN, RadioNettunoBolognaUno, RaiRadio1.

Il tabellino

Virtus Segafredo Bologna-EA7 Emporio Armani Milano 72-64
(12-17; 32-31; 55-51)
Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 9, Lundberg 4, Belinelli 8, Pajola 4, Mascolo n.e. Shengelia 21, Hackett 5, Mickey 11, Polonara 10, Zizic, Dunston, Abass. All. Banchi.
EA7 Emporio Armani Milano: Bortolani n.e. Tonut 9, Melli 7, Napier 9, Ricci, Flaccadori 2, Hall 13, Caruso n.e. Shields 5, Mirotic 13, Hines 4, Voigtmann 2. All. Messina.
Arbitri: S. Lanzarini, B. Attard, D. Borgioni.


Post source : Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts