13 Giugno, 2021

Serie A playoff 2021 Finale G3: Virtus,
il preview del match contro l’Olimpia Milano

Serie A playoff 2021 Finale G3: Virtus,<br> il preview del match contro l’Olimpia Milano
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Con alle spalle un 2-0 ottenuto sbancando 2 volte il Mediolanum Forum (alzi la mano chi avrebbe pronosticato un simile esito), la Virtus si prepara ad affrontare gara3 e gara4 tra le mura amiche della Segafredo Arena, davanti a poco meno di 2.500 spettatori che faranno di tutto per spingere i bianconeri.

Gara3 è probabilmente il turning point, il pivotal game, la partita decisiva della serie se preferite l’italiano.

Milano è boccheggiante e rischia di affondare, la Virtus dev’essere cinica e non permettere ai milanesi di rialzarsi da una situazione per loro inedita e imprevista.

La grande chiave delle prime 2 partite è stata la difesa bianconera, che ha chiuso l’area e ruotato in maniera impeccabile sugli esterni milanesi, non concedendo loro i corridoi preferiti, anzi indirizzandoli verso gli aiuti puntualissimi dei lunghi.

Gli 1 contro 1 sulla palla sono stati tenuti, anche da chi durante l’arco della stagione non si era contraddistinto in questo fondamentale.

In attacco ci sono state pause anche fisiologiche, considerando lo sforzo difensivo e l’importanza della posta in palio, ma mai come in questo caso si può dire che il detto “l’attacco vende i biglietti, la difesa vince i campionati” sia attuale.
Ovvio che ci sono anche gli avversari a rendere complicato segnare, ci sono stati sprazzi di partite in cui la difesa di Coach Messina ha soffocato i bianconeri.

A proposito di Milano, si è molto discusso delle scelte di turnover che sono state effettuate nelle prime 2 partite.
Per regolamento in Italia si può giocare con il 6+6 (6 stranieri e 6 italiani): Milano ha 9 stranieri (Delaney, Rodriguez, Micov, Punter, Shields, Roll, LeDay, Hines, Tarczewski) e 7 italiani (Datome, Moraschini, Brooks, Biligha, Cinciarini, Wojciechowski e Moretti).

Degli italiani ormai da un pezzo Moretti sta in tribuna, dei 9 stranieri nelle prime 2 partite hanno saltato la gara Micov, Roll e Tarczewski.

Ieri è arrivata la conferma ufficiale di un infortunio muscolare a Delaney, il quale “verrà rivalutato nei prossimi giorni”: effettivamente il paly USA dell’Olimpia ha accusato un fastidio alla gamba in gara2, ma si dice malignamente che sia stata l’occasione per avvicendarlo senza creare troppe polemiche, almeno all’esterno.

Personalmente ritengo che Coach Messina cambierà 2 dei 6 USA, mettendo dentro Micov e Tarczewski, lasciando fuori oltre a Delaney uno tra Punter e Shields: io credo che verrà sacrificato Punter, il quale non è nelle migliori condizioni fisiche, anche se Shields è apparso titubante in questa serie.

Tarczewski assicurerebbe una maggior fisicità in area, dove il solo Hines fa molta fatica, ma si tratta di un giocatore che non rientra tra i preferiti di Coach Messina, il quale non gli ha mai risparmiato nulla, con evidenti disappunti del 2,13 USA.

“Tarcisio”, come lo chiamano i milanesi, ha però disputato un’eccellente Final Four, era nel quintetto che nel terzo quarto ha fatto il break nella semifinale poi persa con il Barcellona e nella finale terzo/quarto posto contro il CSKA ha dato un eccellente contributo.

Micov, detto “il Professore”, classe 1985, dovrebbe dare pericolosità in attacco e alleggerire il carico di lavoro di Datome, uno dei più stanchi in casa Milano.

Vedremo se i cambiamenti porteranno nuova linfa a Milano, la quale si trova ad avere un gruppo di italiani troppo poco utilizzato in stagione e che ora, di fronte a un’asticella alzata, si trova in difficoltà.

Ogni partita fa storia a sé, come hanno detto tutti i virtussini dopo gara2 bisogna pensare di essere 0-0 ed essere feroci, usando quell’energia “fanatica” invocata da Coach Djordjevic.

Agli ordini dei Sigg. Roberto Begnis, Lorenzo Baldini e Mark Bartoli si gioca alla Segafredo Arena per gara3 mercoledì 9 giugno alle 20.45, con diretta su Eurosport 2, Rai Sport HD ed Eurosport Player.

Agli ordini dei Sigg. Manuel Mazzoni, Alessandro Martolini e Denny Borgioni gara4 sarà sempre alla Segafredo Arena, venerdì 11 giugno alle 19, con diretta su Eurosport 2, RaiSport HD ed Eurosport Player.


Mario Corticelli Basketcity.net)

About The Author

Related posts