23 Giugno, 2024

Serie A Semifinali Playoff G2:
la Virtus si concede il bis (ancora con brivido) contro Venezia

Serie A Semifinali Playoff G2: <br>la Virtus si concede il bis (ancora con brivido) contro Venezia
Photo Credit To Matteo Marchi / Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

La Virtus replica gara1 in questa gara2, amplia il divario lasciato (oltre i 20) per doverla rivincere negli ultimi possessi dove emerge Cordinier, davanti e dietro. Son sue le ultime 3 giocate decisive, una in attacco per il liberi che ribaltano il -1, 2 dietro sempre su Tucker. Ennemima partita sull’ottovolante, sprazzi splendidi, finale deficitario, non riuscendo a far tesoro di 25’ illuminati.

Nonostante Venezia abbai tirato male, i tanti rimbalzi lasciati sotto al proprio ferro han fatto male alla Virtus che ha rimediato pure a qualche libero di troppo scialato.

Spento Belinelli, chiuso dai cambi difensivi, l’attacco è andato in affanno, ed oggi l’assenza di Lundberg si è fatto pesante, va detto che di là Kabengele è stato di nuovo presente assente, preferendo Spahija andare a lungo con quienttti piccoli (Parks ottimo nell’ultimo quarto) non avendo avuto l’impatto di Tessitori di venerdì.

Banchi si è adattato sovente con quintetti leggeri dovuti anche ai falli di Shengelia. Una partita tiratissima che ha però un peso elevato nella serie, la Reyer torna a casa avendo gettato 2 volte i palloni per vincerla, son grazie concesse che finiscono spesso per essere pagate a caro prezzo.


Banchi replica i partenti di 2 sere prima, ancora Pajola a guidare, Spahija ne cambia 2, da subito Parks e Wiltjer, uno bene e uno male in gara1. Parte forte la Virtus, precisa davanti e intensa dietro, a metà frazione è già vantaggio in doppia cifra con 2 soli incassati. Il vorticoso giro di cambi (11 in campo in 8’) non spezza il flusso fino al +19, il finale di Heidegger riavvicina, ma restano 13 punti di divario. Svetta Dunston come miglior realizzatore, la difesa costringe la Reyer ad un mesto 4/13 dal campo e ben 6 perse cedendo qualcosa solo all’ultimo giro di lancette.

Un tripla di DeNik parrebbe l’inizio della replica di venerdì, risponde subito Belinelli per un vantaggio di nuovo rassicurante quando Banchi prova anche Zizic dopo il colpo rimediato al ginocchio in gara1. I colpi del capitano firmano il +19, qualche leggerezza offensiva porta al +17 di metà partita. Un dato dice tutto, il tiro da 3, 7/10 Virtus, 2/17 Reyer, il resto non cambia molto, ma lì gira tutto in 20’ dove la Segafredo ci mette un’energia largamente superiore.

Si ventelleggia alla ripartenza andando in larga parte con chi aveva chiuso i primi 20’, l’attacco si ferma e si riprova ad attivare Belinelli. Persa l’intensità del primo tempo si complicano le cose subendo subito un 0-8, con l’antisportivo di Mascolo il finale è tutto Reyer, ritorna il divario in singola cifra riportando incubi nell’arena. Un misero +7 chiude una frazione che dalle stelle porta alle stalle, subendo 27 punti in 10’ quando erano stati 30 in 20’, andando sotto a rimbalzo, senza più luci dall’arco.

Si parte perdendo Shengelia per falli, perdendo anche consistenza in area, Simms firma punti a fila per il -5. Ora è partita vera scambiandosi colpi ad ogni azione, entrambe con quintetti piccoli ballando tra 4 e 6 punti. Spareggia questo divario una tripla di Casarin da -2 a 4’ con liberi gettati che costan carissimi. Gli errori continuano e di nuovo Parks firma il sorpasso a 2:45’ e avanti ci resta sprecando il +5 con una pietrata di Tucker. Impatta Hackett ben imbeccato da Mickey con 77” da giocare, un ineffabile Parks ridà vantaggio ai suoi all’ultimo minuto. -1 di Hackett gettando l’ennesimo libero, sfondo di Tucker su Cordinier e palla Segafredo con 21” sul luminoso. Si prende la responsabilità Cordinier andando al ferro, subisce fallo a 4”, 2/2 per il +1. E’ ancora la difesa del francese a far la differenza, Tucker non riesce nemmeno a tirare e per la Virtus arriva un complicato ma corroborante 2-0.

Prossima partita sarà mercoledì ore 20:45, gara3 a Venezia, diretta DMax, streaming DAZN e RadioNettunoBolognaUno.

Il tabellino

Virtus Segafredo Bologna-Umana Reyer Venezia 79-78
(28-15; 47-30; 64-57)
Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 10, Belinelli 14, Pajola 5, Dobric, Mascolo, Shengelia 5, Hackett 9, Mickey 9, Polonara 11, Zizic 2, Dunston 9, Abass 5. All. Banchi.
Umana Reyer Venezia: Spissu 6, Tessitori 9, Heidegger 6, Casarin 3, De Nicolao 11, Janelidze n.e. Kabengele n.e. Parks 14, Brooks 2, Simms 14, Wiltjer, Tucker 13. All. Spahija.
Arbitri: Mazzoni, Perciavalle, Dori.


Post source : Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts