03 Dicembre, 2022

Serie A UnipolSai 2022-23: il preview di Aquila Basket Trento-Virtus Bologna

Serie A UnipolSai 2022-23: il preview di Aquila Basket Trento-Virtus Bologna

Reduce dall’esaltante vittoria in Eurolega con Valencia (che ha subito un’altra batosta ieri sera a Tenerife) ed attesa alla seconda settimana dal doppio impegno (ad Atene col Pana e al PalaDozza con bicampioni dell’Efes), la Virtus sale a Trento per mantenere intonso il cammino in LBA.

Si troverà di fronte una Dolomiti che ha un percorso ondivago, bene in campionato (4-2), male il Eurocup (0-4), in attesa di volare ad Ankara per una sfida non facile.

Con scelte sugli stranieri da mandare in tribuna fatte dall’infermeria (Toko, Iffe e Semi), Scariolo dovrà dosare energia da chi in Europa ha rifiatato o giocato solo nel finale, vedi Belinelli e Mannion.

Ci sarà spazio per Weems da 4, come minuti saranno richiesti a Camara, tra gli esterni detto dei 2 in precedenza, possibile quindi la comparsa in campionato di Teodosic, così da dar ancora più riscontro al tutto esaurito che si annuncia alla BML Group Arena.

I padroni di casa, reduci da 2 vittorie a fila, si affidano ad un pacchetto esterni indigeno di alto profilo, FlaccadoriSpagnolo (29 punti di media), suturati dal più trentino di tutti, l’argentino Toto Forray, sempre pericoloso.

Il pacchetto lunghi è quello più limato di tutti, unico centro è Atkins poiché fin qui Ladurner è sempre mancato, coadiuvato da ali grandi come Grazulis e Udom e dall’impiego di Crawford nel ruolo.

Nonostante questo, Trento è 1° a rimbalzo in campionato, pure largamente, +8 sulla Virtus, certo se segni con pessime % hai meno palloni da tirar giù, come attestano percentuali da 2 e dall’arco che la relegano agli ultimi posti, perde molti palloni a fronte di pochi assist, ma eccelle nei recuperi, 1°.

Sulla carta una partita che la Virtus dovrebbe poter far sua, Trento ha sempre vinto con squadre minori e perso con formazioni dal roster più corposo, prova nei sia anche l’impegno in Eurocup, ma ogni partita è da giocare e la testa deve restare lì, non volare ad Atene o all’Efes.

Queste le parole dell’Assistant Coach Seravalli alla vigilia della gara con Trento

Affrontiamo questa trasferta contro Trento che ha vinto a Verona nell’ultimo turno di campionato prima della sosta. È una squadra atletica e fisica, con un nucleo di giocatori italiani importanti come Spagnolo, Flaccadori, Forray e Udom e stranieri che conoscono molto bene il campionato come Crawford, Lockett e Grazulis, ai quali si aggiunge Atkins che è un lungo di livello. È una squadra che ha un alta percentuale da due punti e aggressività a rimbalzo offensivo; in difesa sono tra le prime squadre per palle rubate e stoppate. Nonostante qualche acciacco fisico di qualche giocatore vogliamo dare seguito alla buona prova contro Valencia e ottenere una vittoria in trasferta”.

Palla a due domani, domenica 20 novembre, ore 17.00, BLM Group Arena.
Diretta Eleven Sports e RadioNettunoBolognaUno.
Arbitri: Lo Guzzo, Perciavalle, Noce.


Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts