05 Febbraio, 2023

Serie A UnipolSai 2022-23: il preview di Pallacanestro Varese-Virtus Bologna

Serie A UnipolSai 2022-23: il preview di Pallacanestro Varese-Virtus Bologna

Sinfonia stonata nuovamente a Belgrado, la Virtus ha raggiunto Varese direttamente dalla capitale serba per cercare di riprendere il cammino vittorioso in campionato, dopo la 3° sconfitta a fila in Eurolega.

L’impegno che l’attende a Masnago in un palasport tutto esaurito ma vietato ai tifosi bianconeri della provincia di Bologna (quelli delle altre provincie son diversi?) è di alto profilo. Vera sorpresa del campionato, la banda di coach Brase interpreta un gioco diverso dalle altre contendenti, corre e tira sovente dall’arco senza pensarci troppo, con assetti piccoli, non ha medie elevate (Virtus decisamente meglio) ma con ben 12 tiri di media in più, facile far gruzzolo da là lontano.

Con questi lanci incontrollati non paga eccessivamente dazio a rimbalzo, perde gli stessi palloni dei bianconeri e non primeggia nei recuperi, resta comunque il 1° attacco della LBA, anche se la Segafredo è 1° in valutazione, non guasta ribadirlo.

Questo sparare alla luna da 3 la porta però a primeggiare con le medie da 2, frutto di poche e selezionate conclusioni. Non c’è un unico realizzatore, le responsabilità son condivise, con ben 5 atleti in doppia cifra e 2 nei pressi, tra cui il bolognese Woldetensae, uno dei meno timidi nel tiro dall’arco.

Reduce dalle fatiche del Pionir, la Virtus ritroverà Teodosic, niente partita per Shengelia ed Ojeleye, da definire lo straniero che guarderà.

Fondamentale il controllo del ritmo e soprattutto dei rimbalzi per non favorire facili ripartenze, far faticare a lungo al difesa dei padroni di cosa in maniera da togliere energie e lucidità in attacco, ovvero portare l’incontro su canoni molto diversi da quelli amati, confondendo le idee.

E’ la prima vera partita con avversaria di alto livello in campionato, tolta forse Sassari che però ancora fatica, segnale importante in vista di ravvicinati impegni europei, da venerdì al Pireo in 8 giorni ci saranno 3 partite basilari in Eurolega, arrivarci col vento in poppa di una vittoria in un campo caldo come quello varesino sarebbe ottimo.

Le parole dell’Assistant Coach Alberto Seravalli, ex di giornata, alla vigilia della sfida di Campionato

Domani saremo in trasferta a Varese, ci attende un campo caldo in un’arena sold-out, come dice la classifica sarà una sfida al vertice; gioco in campo aperto, pericolosità nei primi secondi e tiro da tre punti sono le loro armi principali. E’ una squadra in fiducia, primo attacco del campionato e seconda per palle rubate. Conosciamo i loro motori del gioco, Ross e Johnson, ma tutti i loro giocatori sanno essere pericolosi e pronti a punire ogni esitazione difensiva. Vogliamo fare la nostra partita solida, attenta e fisica, contro una squadra reduce da cinque vittorie consecutive, e provare a mantenere la nostra imbattibilità in campionato”.

In casa bianconera saranno ancora assenti Toko Shengelia e Semi Ojeleje, oltre a Leo Menalo e Awudu Abass.

Appuntamento quindi al Palasport “Lino Oldrini” di Varese, il match vedrà la palla a due alle ore 19:00, diretto da Lorenzo Baldini, Guido Giovannetti e Christian Borgo con diretta su Eleven Sports e RadioNettunoBolognaUno.


Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts