22 Settembre, 2020

Supercoppa 2020: la Virtus stacca il pass per la F4

Supercoppa 2020: la Virtus stacca il pass per la F4
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Con più fatica di quanto esibito col divin Milos alla guida e poi seduto da prima di metà terzo quarto, la Virtus oggi senza Tessitori fa sua la partita contro una caparbia e mai doma Reggio, capace di risalire dal -17 al +5, ma lì spenta sotto i colpi chirurgici di Weems e Pajola, i più efficaci in un finale di paure e confusione.

Pareva dilagare tra secondo quarto ed avvio ripresa la Segafredo, ma tolto Teo non più riproposto e a rifiatare Pajola, il gioco si è fatto confuso, Candi ha guidato la reazione che ha avuto costrutto da tutti quelli passati per il campo da coach Martino, con solo Blums sottotono.

Per la Segafredo c’è così l’accesso alle F4 di SuperCoppa, obiettivo importante per la società che le ospiterà nella propria arena presso la Fiera di Bologna nel prossimo fine settimana.

Ora ci sarà da sistemare più di una cosa, non sempre una difesa intensa che poggia quasi sempre sui soliti noti può reggere, se oggi le perse son state contenute dopo un avvio preoccupante, rimango passaggi leggeri che lanciano risalite avversarie spezzagambe.

Da segnalare anche un nervosismo eccessivo, che ha portato a troppi falli in campo e fuori, ben 28, dai quali Reggio ha tratto 18 punti, preziosi soprattutto nei momenti di polveri bagnate. Obiettivo comunque centrato, sul modo ci sarà da lavorare, in un pomeriggio con buona affluenza di pubblico.


Virtus col duo serbo (Milos assente all’andata) e Gamble da subito, Reggio che rispetto all’andata recupera Elegar e Jonhson è priva di Bostic, infortunato nella partita precedente con la Effe, va ancora coi 5 delle prime uscite, Cham, Diuf in centro e l’ex capitano FBR a completare un pacchetto lunghi corposo. Si segna poco con difese già pronte da subito, Reggio lo fa solo con l’ingresso di Elegar, la Segafredo distribuisce i bottini provando a mettere in ritmo Adams che non trova la misura giusta. Il vantaggio di 7 lunghezze non regge quando le sventatezze di Markovic e Abass ritornano padrone del gioco, un antisportivo a Candi, dopo un tecnico a Đorđević lascia un punto a Reggio. Virtus ancora sotto alla prima pausa, con le ormai canoniche 6 perse, troppi falli scialati, ben 10, costati 9 punti.

Sotto di 3 la Virtus reagisce, Ricci colpisce e ispira, ma è dietro che si stringono le viti per un parziale di 11-0 con Pajola che spegne Taylor. I liberi di Abass siglano il massimo vantaggio di serata sul +12, frutto di un dominio a rimbalzo ed una difesa che ha tappato il canestro a Reggio (27% al tiro dal campo), e di un Teo che non tira ma illumina.

Scappa a +17 la Segafredo, ma l’UnaHotels non ci sta e pizza un 8-0 con 2 bombe dagli angoli, sfruttando anche il bonus Virtus bruciato in 3’. Hunter ispira il nuovo allungo ma con Milos e Pajola a sedere le idee sono confuse, Candi che ogni volta che vede le V nere si esalta guida la rimonta al -6 approfittando di un Markovic ancora fuori ritmo. 25 punti presi in 10’, un’alluvione visti i 27’ dei primi 20’, ma saltato l’attacco male impostato, la difesa è arrivato sempre un giro indietro.

La Virtus tira solo mattoni, Reggio c’è e FBR con una bomba sigla il sorpasso rimontando da un -17 che pareva un finale anticipato. Il secondo tecnico a DJ gli costa l’espulsione sul +2 e nel giro di breve la Reggiana va a +5, qualificata a 4’ dal termine. Weems e Pajola guidano la reazione e ribaltano, è di Abass al primo squillo di serata il +4 all’ultimo giro di lancette. FBR infila una bomba impiccata, Hunter ne fa solo 1 ai liberi, ma Kyzlink, fin lì ottimo, inciampa e perde palla. Pajola ai liberi fa +3, Taylor sbaglia la tripla del pareggio, il rimbalzo è di Candi sul quale Pajola fa fallo immediato. Candi fa quello che deve, realizza il primo e sbaglia il secondo, c’è il rimbalzo di FBR con errore, pure il tap-in di Elegar non va e Ricci prende l’ultimo decisivo rimbalzo. La Virtus vince di 2, quanto basta per approdare alle F4 di Eurosport SuperCoppa.

Prossima partita sarà venerdì 18 settembre alla Segafredo Arena, F4 di SuperCoppa, diretta Eurosport Player e Radio Bologna Uno. Martedì il sorteggio per accoppiamenti ed orari.

Il tebellino

UnaHotels Reggio Emilia-Segafredo Virtus Bologna 72-74
Parziali: (18-17; 27-39; 52-56)
UnaHotels Reggio Emilia: Candi 17, Baldi Rossi 9, Taylor 13, Giannini n.e. Elegar 9, Cham, Besozzi n.e. Johnson 5, Bonacini, Diouf 3, Blums 1, Kyzlink 15. All. Martino.
Segafredo Virtus Bologna: Deri n.e. Abass 8, Pajola 9, Alibegovic 6, Markovic 9, Ricci 7, Adams, Hunter, Weems 15, Nikolic n.e. Teodosic 5, Gamble 4. All. Đorđević.


Luca Cocchi (BasketCity.net)

About The Author

Related posts