02 Dicembre, 2022

Torneo AirItaly, Virtus sconfitta dal Ludwigsburg

Torneo AirItaly, Virtus sconfitta dal Ludwigsburg
Photo Credit To Luigi Canu Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Nuova sconfitta Virtus, ancora alle prese con le medesime assenze del giorno precedente (Aradori-Taylor), ma arrivata in maniera diversa, subendo in pratica l’impostazione avversaria per tutta la partita al di là del piccolo vantaggio raggranellato ad inizio ultimo quarto ma non mantenuto.

Problemi sottocanestro dove i tedeschi hanno sovente sistemato errori precedenti, con Qvale ancora sottotono e Kravic meglio ma più davanti che dietro. M’Baye a tratti, se deve tirare piedi a terra un fattore, altrimenti non una certezza, oggi Punter meno incisivo mentre offensivamente chi preoccupa è Martin, mai a segno. Tra i play la coppia Pajola-Cappelletti dimostra di poterci stare, il primo dovrebbe provare a farsi più protagonista davanti, il secondo già ben dentro all’attacco paga ancora in atletismo dietro, ma come cambi sembrano a posto.

Baldi Rossi in ripresa, Cournooh confusionario ma tanta quantità. Rammentiamo che Ludwigsburg è squadra giunta in semifinale nel campionato tedesco e parteciperà nuovamente alla BCL, non proprio sconosciuti e già più avanti nella preparazione. La sconfitta non deve preoccupare ma dovrà far lavorare per quei frangenti che son costati cari, tra cui alcune disattenzioni o dimenticanze, giustificabili ad inizio settembre ma basilare non farle diventare un quotidiano.

Sacripanti parte col medesimo quintetto del giorno prima fatta eccezione per Qvale al posto di Kravic, coach Patrick è identico all’uscita precedente (assenze di Waleskowsi e Jallow comprese) per quanto i cambi siano vorticosi. Inizio impacciato offensivamente ma pure la difesa del ferro lascia a desiderare coi lunghi avversari più pronti, fatiche dovute pure ad un Punter non entrato in partita che vale un -10 a metà frazione. La difesa a tutto campo tedesca fa danni, si costruisce poco e male, ma difendendo un minimo meglio la si svelle anticipando i tempi. Un buon Ledbetter mantiene le distanze, divario limato dai liberi di un intraprendente Cappelletti per un -6 che per quanto visto suona pure bene nonostante ben 26 punti subiti.

Nella confusione che contraddistingue il secondo quarto, ci sono buone iniziative personali di Kravic mentre la difesa prova a chiudere il pitturato lasciando qualcosa dall’arco che il solito Ledbetter sfrutta al meglio. Gli adattamenti portano buoni frutti, Punter davanti apre spazi e Kravic dopo un passaggio difficile di Qvale è autore di buoni spunti, ma il presidio del ferro latita e Ludwig sfrutta al meglio le seconde opportunità per restare davanti alla pausa lunga grazie anche alla bomba del centro Klassen sulla sirena. Qualche passaggio “leggero” lascia incompiuta una rimonta fattibile.

3 piccoli alla ripresa x le V nere, girando i quintetti e i vari assetti poco cambia causa ingenuità su tiri dall’arco difesi male. Manca sempre il centesimo per fare l’€, Virtus che non si arrende ma non impatta mai, finale di tempo con soluzione leggera, Baldi Rossi da centro a fianco di M’Baye. Ancora cesto sulla sirena, ancora concesso per un rimbalzo lasciato sotto al proprio ferro, male che persiste che dice sul luminoso -3.

Sorpasso servito alla ripartenza con squadra operaia in campo, vantaggio di 5 che non tiene quando occorre costruire per lunghi momenti con Martin che non trova mai il cesto. Nel finale Ludwingsburg alza l’intensità difensiva e le V nere, faticando a trovare Punter, passano svariati minuti senza trovare cesti o falli per prendere qualche libero che darebbero ossigeno. Il piccolo Craawford si prende spazi e tiri giusti per la fuga che pare decisiva, compreso lo sfondo di un impacciato Qvale. Le giocate decisive son tutte errare, i tedeschi vincono senza nemmeno soffrire eccessivamente negli ultimi secondi, con Kelan Martin a chiuderla ai liberi.

Finale 3°-4° posto

Virtus Segafredo Bologna-MHP Riesen Ludwigsburg 79-83
(20-26 40-46 62-65)
Virtus Segafredo Bologna: Punter 20, Martin 6, Pajola 7, Baldi Rossi 4, Cappelletti 7, Kravic 7, Venturoli ne, Berti ne, M’Baye 19, Cournooh 5, Qvale 4. All.re Sacripanti
MHP Riesen Ludwigsburg: Crawford 16, Ledbetter 20, Mc Cray, Klassen 14, Radoslavjevic 4, Jones 3, Hill 16, Von Vintel, Martin 10, Vilder. All.re Patrick
Arbitri: Calbucci, Morassutti, Lupelli

Luca Cocchi

About The Author

Related posts