22 Maggio, 2024

ULTIME NOTIZIE

Virtus, tutto fermo in attesa del Cda… e di Caserta

Virtus, tutto fermo in attesa del Cda… e di Caserta
Photo Credit To Roberto Serra / Iguana Press / Virtus Pallacanestro

Tutto fermo in casa Virtus, in attesa delle tante (troppe) risposte che possono far intravedere all’orizzonte la strada da seguire, a partire dal CdA convocato per la prossima settimana dove si andranno a sostituire le cariche di Mazzieri e Fornaciari, ma i bianconeri tra le altre cose sono in attesa anche di una conferma (o meno) di Vecchi sul fronte dirigenziale.
Oltre al discorso società, la Virtus è molto attenta a guardare quel che succede a Caserta. La situazione economica precaria che coinvolge il club di Raffaele Iavazzi nell’iscrizione al prossimo campionato di A1 mette in lista d’attesa la Virtus che, nel caso di uno spiraglio per un’eventuale ripescaggio, non dovrebbe esitare a sfruttare l’occasione.
Il club bolognese infatti, come concordato dopo il Consiglio di Indirizzo della Fondazione di fine maggio, ha chiesto alla Federazione di differire il cambio di denominazione sociale che comporterebbe anche il cambio da società professionistica a dilettantistica, un doppio cambio di denominazione sociale sarebbe stato un costo in più che non avrebbe avuto senso.
Questo contesto per forza di cose porta ad uno stallo nella costruzione della squadra e della parte dirigenziale del club bianconero del futuro. Alberto Bucci è in attesa di avere conferme per quel che riguarda coach e staff dirigenziale, se Alessandro Ramagli verrebbe a Bologna di corsa, l’ostacolo è che a oggi è sotto contratto con Siena e la società senese ha fatto sapere di essere “disponibile a parlare con tutti e di verificare eventuali richieste, confrontarle con le nostre necessità e poi prendere una decisione”, situazione comunque che dovrebbe andare a buon fine. Discorso più o meno analogo per quel che riguarda il Direttore Sportivo, Daniele Della Fiori oggi è sotto contratto con Cantù vedremo nel corso della prossima settimana se la situazione si sbloccherà.
Man mano che i giorni passano però le bandiere “virtussine” su cui voleva fare affidamento Alberto Bucci sembrano prendere altre strade. Simone Fontecchio al pre-raduno di Bologna ha dichiarato di non aver ricevuto proposte di nessun tipo dalla società bianconera e nel caso di valutarle, ma l’esterno bianconero fa gola a parecchie squadre di Serie A1 tra cui Venezia passata in vantaggio su Reggio Emilia con un’offerta pluriennale, un’altra società seriamente interessata al ragazzo c’è anche Avellino dove coach Sacripanti lo ha avuto nell’Under 20 per due stagioni. Altra bandiera della Virtus è Michele Vitali guardato con insistenza da Pistoia che Vincenzo Esposito ha messo nella sua lista dei desideri per sostituire Filloy e infine su Valerio Mazzola sembra esserci l’interesse sempre più insistente di Varese. L’unica certezza e sicurezza del presidente bianconero è quella di seguire la linea verde coi ragazzi bianconeri che copriranno un ruolo da protagonisti.

About The Author

Related posts