14 Ottobre, 2019

Virtus, a Pistoia la seconda vittoria stagionale

Virtus, a Pistoia la seconda vittoria stagionale
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Avanti 40’ su 40’, la Virtus si prende la seconda vittoria della stagione, non sarà l’impresa della vita ma è pur sempre una vittoria esterna mai in dubbio. Lo fa picchiando dove il dente duole, ovvero coi lunghi contro un’OrioOra priva del proprio centro titolare Brandt, che sbatte sovente contro una difesa aggressiva capace di controllare i rimbalzi a piacimento.

Qualche sbandata c’è stata, sovente frutto di qualche tripla a fila delle tante, forse troppe, cercate da Pistoia, ma accanto ad un Markovic da record (14 assist, mai accaduto nella storia Virtus) si è visto anche un produttivo Pajola ed alla lunga il progetto di gara è stato portato in porto. Bene Hunter, mentre segnali positivi anche da Gmable, pure nello smistare la palla, oggi invece sottotono Weems, sostituito dai compagni compresi i primi 2’ di Nikolic. Pistoia ha avuto sprazzi dai giocatori del quintetto, ma pure loro mai con continuità e mai assieme. Sostanzioso il 67% da 2 bianconero, mentre le perse, 13, in parte più per disattenzione che per meriti altrui.

Đorđević va col medesimo quintetto dell’esordio con Cournooh da guardia, Pistoia è ancora senza il centro titolare Brandt, mentre Ricci inizia dal primo possesso a far la voce grossa nel quarto. L’OrioOra impatta a 3, poi è sempre ad inseguire sbattendo più volte contro una difesa tonica da subito. +9 alla prima frazione con già 9 giocatori impiegati compreso un ispirato Hunter.

Il +16 è ancora frutto della difesa in un quarto che vede il debutto di Nikolic, qualche spazio concesso dall’arco permette ai toscani di ricucire con un parziale di 8-0 con tanto Petteway. Un quintetto con Markovic-Pajola tiene il vantaggio in doppia cifra alla pausa lunga grazie anche al dominio a rimbalzo.

Virtus in fuga ma un parziale di 10-0, sempre dall’arco, riaccosta i padroni di casa a -6, i bianconeri non si scompongono e riprendendo a creare riaggiustano i meccanisti soprattutto difensivi per tenere 9 punti all’ultimo intervallo, grazia anche ai liberi al vento dell’OriOra.

Lunghi minuti con la differenza sempre di 10 lunghezze, Pistoia avrebbe le occasioni per spezzare quel divario ma spreca, la Virtus con Markovic va da Hunter che trova continuità e lascia sempre un divario di serenità ai suoi. La zona tentata degli ultimi minuti non spaventa Markovic che continua a trovare soluzioni vincenti per tutti, compresa la tripla che anzitempo abbassa il sipario.

Prossima partita sarà mercoledì 2 ottobre ore 19:30 a Ulm per l’esordio in Eurocup, diretta Eurosport Player e Radio Bologna Uno.

Il tebellino

Oriora Pistoia-Virtus Segafredo Bologna 78-88
Parziali: (13-22; 30-42; 53-62)
Oriora Pistoia: Della Rosa 2, Petteway 21, D’Ercole, Quarisa 1, Brandt n.e. Salumu 14, Landi 12, Dowdell 8, Johnson 20, Wheatle. All. Carrea.
Virtus Segafredo Bologna: Gaines 15, Deri n.e. Pajola 2, Baldi Rossi 3, Markovic 10, Ricci 15, Cournooh 5, Hunter 22, Weems 2, Nikolic, Gamble 14. All. Djordjevic.


Luca Cocchi (BasketCity.net)

About The Author

Related posts