05 Febbraio, 2023

Virtus, altra vittoria, questa volta a Varese

Virtus, altra vittoria, questa volta a Varese
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

La Virtus Segafredo Bologna coglie la nona vittoria consecutiva in campionato, interrompendo la serie di 5 vittorie di Varese, cogliendo l’ottava vittoria consecutiva a Masnago.
Partita ad altissimo punteggio, dovuta al gioco estremo dei varesini, con la Virtus che però è stata molto lucida a sfruttare la propria superiorità vicino a canestro e che ha condotto sempre nell’arco dei 40’.


Partenza sprint della Virtus, con Cordinier che schiaccia due volte in un minuto e assieme a Teodosic confeziona lo 0-6 per la Virtus.

Dopo il canestro di Johnson arrivano i canestri di Jaiteh e la tripla di Mannion, per il 2-11 dopo 3’.
Varese piano piano entra in partita con la pallacanestro “estrema” del Coach americano Matt Brase, ossia tanti tiri da 3 punti, corsa, tiri entro i primi secondi dell’azione: così arrivano i canestri di Owens e Johnson, ma la seconda tripla di Mannion vale l’8-16 Virtus.
Owens fa 2+1, Teodosic segna in entrata uno splendido canestro, ma Caruso replica da sotto, 13-18 a 4’25” dalla fine del quarto.
Punteggio davvero altissimo, segna Jaiteh da sotto, ma un libero di Caruso e un contropiede di Markel Brown riportano i varesini a -4, 16-20.
2 liberi di Mickey replicati da una penetrazioen di De Nicolao e un canestro in post basso di Pajola replicato da Johnson valgono il 20-24 Virtus, che allunga nel finale di quarto con un canestro di Mickey dopo uno 0/2 di Pajola in lunetta e 2 liberi di Camara: 20-28 al termine del primo quarto.
Nel secondo periodo ancora Camara mette a segno un libero, poi dopo 8 errori arriva la prima tripla di Varese a firma Woldetensae, 23-29.
Ancora il giocatore ex BSL San Lazzaro segna in entrata, 25-29, costringendo Coach Scariolo al timeout.
I bianconeri ne escono alla grande, con un notevole assist di Pajola per Belinelli, 25-31.
Brown però insacca la tripla, imitato da Belinelli, 28-34.
Owens segna e Ferrero ha la tripla del -1 dall’angolo, ma la sbaglia e dall’altra parte Camara sul pick and roll trova il canestro del 30-36.
La difesa Virtus lavora bene e Belinelli esce stupendamente dal blocco e insacca la tripla del 30-39, quando mancano 5’55” all’intervallo lungo.
La Virtus avrebbe anche 2 triple aperte per allungare, ma Belinelli e Pajola non trovano il canestro, che invece arride ancora a Woldetensae, chirurgico con la tripla del 33-39.
Teodosic perde palla e Brown schiaccia il 35-39, ma Weems e Mickey trovano 4 punti fondamentali per il +8, 35-43.
Ultimi 4’ del quarto, altri 2 punti di Woldetensae, al quale replica Weems.
2 liberi di Teodosic e vantaggio in doppia cifra per la Virtus, 37-47.
Ross segna, ma Cordinier punisce dall’arco, 39-50.
Una serie di liberi da ambo le parti, poi un positivo Gora Camara segna in contropiede il 42-54.
Mannion segna, poi un alley hoop sulla sirena permette a Johnson di segnare il canestro del 47-56, punteggio con il quale si va all’intervallo lungo.
In uscita dagli spogliatoi la Virtus confeziona un tremendo break di 0-12, con canestro di Cordinier, tripla e canestro di Weems, tripla di Cordinier e canestro di Jaiteh: 47-68.
Varese però reagisce alla grande e propizia un controbreak di 10-0, con Markel Brown grande protagonista.Il 57-68 a metà quarto rianima Masnago, ma Cordinier da 3 gela Varese, 57-71.
Weems dalla lunetta riporta a +16 la Virtus.
Segna Ross, ma Mickey col 2+1 fa 61-77. Caruso con 5 punti consecutivi riporta Varese a -11, 66-77, quando mancano 2’ alla fine del terzo quarto.
Mickey segna un libero, Librizzi la tripla del 69-78, prima del libero di Pajola che fissa il punteggio sul 69-79 al 30’.
A questi ritmi 10 punti non sono un vantaggio rassicurante, anche se il canestro di Mickey e la tripla di Lundberg (intervallati da un canestro di Johnson) ridanno il +13 alla Virtus sul 71-84.
5 punti di Ross e una tripla di Brown però riportano Varese a -5, 79-84, con ancora 7’36” da giocare.
Timeout di Coach Scariolo, dalla sospensione arriva un tiro di Belinelli dalla media, 79-86.
Canestro di Brown, ma altra tripla di Marco da San Giovanni in Persiceto, 81-89!
Altra grande difesa Virtus, l’attacco non trova sbocchi fino a una deviazione varesina che lascia 4 decimi di secondo.
Rimessa dal fondo meravigliosa di Teodosic che pesca il taglio di Belinelli e canestro, 81-91!
14 assist per il Mago di Valjevo, così, tanto per gradire.
Woldetensae trova però un 2+1, ma Jaiteh subito dopo corregge in tap in schiacciato un errore di Mannion, 84-93.
Si va a ritmi frenetici, Varese in questo è bravissima, va detto, ma un altro assist di Teodosic propizia un’altra tripla di Belinelli, 84-96 a 4’ dalla fine.
13 punti nel quarto periodo per il Capitano virtussino, 21 in totale, alla faccia di chi lo dà per bollito.
Mannion segna in entrata, 84-98, poi Ross segna un 2+1.
Weems in tap in segna il punto n. 100 della Virtus.
Johnson e Brown con la tripla ridanno il -8 a Varese, 92-100, ma la Segafredo è in totale controllo, con Belinelli che mette la tripla del 92-103.
Anche De Nicolao segna da oltre l’arco, 95-103, ma un altro canestro di Jaiteh riporta a +10 la Virtus a 1’46”.
Dopo i liberi di Ross il 2+1 di Mickey su assist di Mannion a 30” chiude la gara, 97-108.
Il canestro e il libero di Brown fissano il punteggio sul 100-108 finale.
21 Belinelli, 15 Cordinier, Jaiteh e Mickey, 14 assist per Teodosic: la Virtus rimane imbattuta in campionato.

Il tebellino

Openjobmetis Varese-Virtus Segafredo Bologna 100-108 
(20-28; 47-56; 69-79)
Openjobmetis Varese:Ross 19, Woldetensae 13, De Nicolao 5, Librizzi 3, Virginio ne, Ferrero, Brown 27, Caruso 8, Owens 7, Johnson 18. All. Brase.
Virtus Segafredo Bologna:Mannion 12, Martini ne, Belinelli 21, Pajola 3, Jaiteh 15, Lundberg 3, Hackett ne, Mickey 15, Camara 7, Weems 11, Teodosic 6, Cordinier 15. All. Scariolo.
Arbirtri: Baldini, Giovannetti, Borgo.


Mario Corticelli (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts