22 Maggio, 2022

Virtus, bella vittoria ai supplementari

Virtus, bella vittoria ai supplementari

Splendida partita da parte dei ragazzi di Giorgio Valli che oggi si “prendono” una vittoria fortemente voluta e abbandonano l’ultimo posto solitario in classifica andando a riacciuffare Torino, Pesaro, Avellino e Cantù a 4 punti in classifica. I bianconeri vincono il posticipo riuscendo ad avere la meglio sul Banco di Sardegna Sassari grazie a una grandissima difesa, in una partita  combattuta punto su punto, complici le buone percentuali sui tiri liberi (36/45 Virtus) rispetto alle bombe da tre di Sassari (15/37).

Primo quarto
Partono bene i bianconeri, che infilano subito un canestro con Fontecchio, ma errori in difesa della Virtus (foto Serra / Virtus Pallacanestro) portano David Logan a infilare due bombe (6-2) arginate immediatamente da Cuccarolo che porta le “V nere” a -2. Tantissime palle perse in attacco da parte di entrambe le squadre danno l’impressione di un certo nervosismo da parte di entrambe le formazioni, Sassari si affida a tiri fuori dal perimetro ma in questa prima parte i sardi sembrano in scarsa vena realizzativa. Pittman sotto canestro e Odom (a 5:00) puniscono la Dinamo portando la Virtus sul 13-8. Bologna tira con una percentuale del 71,4% contro il 30,8% di Sassari. Le “V nere” sono trascinate da un Mazzola che fin qui ha realizzato 8 punti mentre David Logan si è caricato sulle spalle i sardi con 9 punti. Sul finale Sassari ha la palla per giocare l’ultima palla e Alexander con una tripla porta a +4 sulla Dinamo; sul filo della sirena Devecchi fa fallo su Fontecchio portandolo in lunetta, il bianconero realizza i due liberi a 9:45 e finisce il quarto (18-20 parziale).

Secondo quarto
Valli parte mettendo i bianconeri a zona, Stiptevic infila subito una tripla portando i sardi 18-23, la Virtus risponde con Odom. La zona lascia i tiratori sardi liberi e Alexander ne approfitta mettendo un’altra tripla portando Sassari sul +6 (20-26). La Virtus di questa sera ha un buon approccio mentale è tenace ed ha un Pittman che è il vero dominatore all’interno dell’area, il centro infatti da solo riesce a caricare di falli i sardi (3) dopo solo due minuti. Il pressing a tutto campo dei bianconeri portano i sardi a errori banali da entrambe le parti, ma l’ottima mentalità dei ragazzi di Valli si stasera riportano sotto i bianconeri, Sassari torna a perdere l’ennesima palla e Bologna ne approfitta per ripassare in vantaggio. Ma le bordate di Joe Alexander e David Logan sono sempre dietro l’angolo (in due 22 punti) e Sassari si riporta avanti conducendo per 30-31 (a 5:25). Mazzola, Pittman e Odom portano grano in cascina tenendo sempre a galla i bianconeri senza mai farli allontanare troppo anche se, in questa fase del match, sembrano poco lucidi in attacco e cercano soluzioni sempre al limite. Allo scadere Fontecchio in un’attacco prolungato prende fallo e realizza un libero portando Bologna a -4, Sassari perde ancora palla in attacco e lo stesso Fontecchio ha la possibilità di approfittarne per accorciare ulteriormente la distanza ma non gli riesce 41-37 il risultato che porta le squadre a riposo (19-21 parziale).

Terzo quarto
Vitali subisce subito un fallo da Petway prendendo un tecnico e infilando due liberi, Gaddy infila una tripla portando i bianconeri sopra col punteggio di 44-43, Pittman sotto canestro recita la parte dei due quarti precedenti portando Sassari a spendere falli e i bianconeri vanno sul 46-43. Coach Sacchetti fa entrare nelle rotazioni Brian Sacchetti (14 punti e 30 minuti) che entra subito in partita e infila subito due triple (specialità della casa) portando l’incontro in parità, il ragazzo del Banco di Sardegna sembra dare la svolta alla squadra partita in questo quarto un po’ imballata. È in questo momento che Sassari infila tutto quello che c’è da mettere da tre ma nonostante tutto la Virtus con pazienza, rimane attaccata rispondendo colpo su colpo infilando 8 punti e tenendo la partita sempre sul filo (54-58). Nelle fasi finali del quarto esce Pittman (una spina nel fianco per Sassari) i sardi fanno girare palla sul perimetro infilando triple mentre i bianconeri commettono errori, la Banco di Sardegna prende il largo arrivando anche a +8 (2:00). Ma due canestri di Williams (7:00 minuti 4 punti fino a questo momento) e l’ennesima tripla di Alexandre riportando indietro la Virtus a -6 (64-58). A 17″ Cuccarolo con i bianconeri in attacco porta un blocco che viene fischiato, un Valli nervoso per la decisione arbitrale si fa fischiare un tecnico e Sassari si porta a +7; risultato di 65-58 (21-24 parziale).

Quarto quarto
Ma quella di stasera è una Virtus lottatrice che con un 4-0 si porta a -3. Pittman viene sistematicamente raddoppiato, il centro bolognese oggi sembra inarrestabile e implacabile, raccoglie falli e dalla lunetta porta Bologna a -1 (65-64). Brian Sacchetti (10 punti) riporta indietro a -3 la Virtus, ma i bianconeri fanno girare palla e costringono sistematicamente al fallo Sassari dentro l’area col solito Pittman, così con altri due liberi i bianconeri si portano nuovamente sul -1. In questa fase i ragazzi di Valli ci mettono tantissima voglia associata ad una grandissima grinta attaccando poi con ordine,  mentre Sassari sembra si affidi più al talento dei suoi uomini. A 5:45 con due liberi bologna torna in parità con Odom sul 67-67. Logan infila l’ennesima tripla ma Pittman si prende l’ottavo fallo della partita, segna i liberi e riporta in parità il match. Il centro bolognese perde poi la testa prendendo due falli nel giro di un minuto (il secondo in attacco) a 3:04 dal finale della partita. La Dinamo Sassari perde palla in attacco con Haynes su pressione di Gaddy e i bianconeri riconquistano palla cercando di sfruttare l’attacco a 1:30 dalla fine della partita, Williams perde palla, Logan viene stoppato da Fontecchio a 52:00 dalla fine, Gaddy sbaglia la tripla e sul cambio fronte sull’attacco di Sassari Gaddy si rifà recuperando palla con una stoppata. A 2″ Mazzola commette fallo (il suo 5) su Haynes, coi bianconeri sopra di 2 punti (76-74), dalla lunetta il giocatore della Dinamo non sbaglia e porta gli ospiti alla parità. Valli chiama time-out, dando indicazioni ai bianconeri sull’ultima possibilità in attacco per provare a chiudere la partita ma sulla rimessa di Gaddy non concludono niente, le squadre vanno quindi all’overtime 76-76 (18-11 parziale).

Tempo supplementare
Alla ripresa del gioco Odo infila dal lato da due punti e Sacchetti prende fallo da Gaddy riportando ancora in parità l’incontro (78-78). Williams fa una gran giocata mettendo dentro un bel canestro evitando una stoppata e sul cambio fronte Cuccarolo prende poi fallo infilando i due liberi a disposizione portando la Virtus 82-78, Sassari forza i tiri ma non vanno, Gaddy su contropiede infila da sotto e la virtus vola a +6. A questo punto la Banco di Sardegna sembra aver perso la testa con tiri improbabili, i bianconeri fanno buon gioco approfittandone con Odom che infila un altro canestro portando i bianconeri a +8 (86-78 a 2:20). In questa prima parte la Banco di Sardegna perde parecchie palle in attacco (ma è stata un po’ la tendenza di tutto l’incontro), complice una Virtus veramente solida in difesa. Eyenga segna un canestro, commette fallo e manda a quel paese l’arbitro, prende un tecnico e viene espulso prendendo un doppio tecnico che Gaddy mette a segno riportando i bianconeri a +9 e possesso palla a (1:30) dalla fine. Nella fase finale Williams commette fallo su Sacchetti (1:02) che riporta a -7 la Banco di Sardegna, la Virtus perde palla sulla rimessa e Logan infila l’ennesima tripla e Gaddy sull’ennesima rimessa fa passi. È la fiera degli errori, Logan torna ad andare in lunetta riportando Sassari a -2 (parziale di 7-0 in meno di un minuto)… I bianconeri hanno l’ultimo possesso palla che portano sul filo del tempo a disopsizione, Vitali ha la palla che scotta e dagli otto metri infila la tripla che chiude definitivamente la partita.

Obiettivo Lavoro Bologna-Banco Di Sardegna Sassari 92-87 d.t.s.
Parziali: 1/4 (18-20); 2/4 (37-41); 3/4 (58-65); 4/4 (76-76)
Virtus: Pittman (16), Vitali (8), Cuccarolo (2), Gaddy (17), Williams (7), Fontecchio (8), Mazzola (10), Oxilia, Odom (24), Fabiani (n.e.), Ranocchi (n.e.). All. G. Valli
Sassari: Haynes (10), Petway, Logan (33), Formenti, Devecchi, Alexander (15), D’Ercole, B. Sacchetti (14), Stipcevic (8), Eyenga (6), Varnado (1), Marconato (n.e.). All. R. Sacchetti.
Tiri dal campo: Virtus 26/52 (4/13 da tre), Sasssari 28/66 (15/37 da tre).
Tiri liberi: Virtus 36/45, Sassari 16/19.
Rimbalzi: Virtus 31, Sassari 28.
Assist: Virtus 15, Sassari 15.
Arbitri: Taurino, Bartoli, Di Francesco.
Spettatori: 5.540.

About The Author

Related posts