13 Dicembre, 2019

Virtus Bologna-Treviso, Top & Flop

Virtus Bologna-Treviso, Top & Flop

I migliori e peggiori del match giocato questa sera in casa (nel nuovo impianto della Fiera Virtus Segafredo Arena), che ha visto le V nere sfidare la De’ Longhi Treviso e trovare un’altra vittoria, per quella che è stata l’ottava giornata di Serie A 2019-20.

TOP

Frank Gaines
Spacca la partita in una terza frazione folgorante, sigla lì 18 punti facendo cesto in ogni maniera ed ergendosi pure a baluardo difensivo. Nel resto vivacchia, ma il suo contributo è stato basilare dopo i primi 20’ in grande affanno. 6/8 in quella magica frazione.

Isaac Fotu
Il centro neozelandese si conferma un guerriero d’area, segna, prende rimbalzi e tiene tutti alla larga. Doppia doppia (13+12) autorevole confermandosi una dei centri più impattanti del campionato.

Giampaolo Ricci
L’unico virtussino a distribuire sostanza per tutta la partita scrivendo presente in ogni momento importante. 13 punti con 5/8, 8 rimbalzi, tanta difesa, smanacciate su qualsiasi cosa passasse dalle sue parte, mister utilità all’ennesima potenza.


FLOP

Vince Hunter
Parte bene poi i suoi affondi al ferro non trovano mai la retina, pure una schiacciata spettacolare inchiodata però sul ferro. Manca soprattutto d’intensità in area, rimpiazzato in questo da Gamble, facendo però rinunciare ai suoi alla parte offensiva, chiusa con un mediocre 2/6 e nessun rimbalzo offensivo, la sua specialità.

Aleksej Nikolic
Il play sloveno tanto atteso, accostato alla Virtus in estate, chiude con una prestazione sottotono, zero punti, 5 falli e 3 perse, bottino ben sotto alla media, che ha lasciato la formazione orfana non solo in costruzione di gioco ma anche nelle conclusioni, lui che si era presentato come il terzo tiratore dall’arco del campionato.

Esperienza Treviso
Giovane e carica, Treviso lascia sul campo giocate decisive nei momenti chiave, non è la prima volta in stagione che cede una partita tatticamente ben giocata ma girata su piccoli episodi, vedi l’ultima palla persa che poteva valere il pareggio o il sorpasso lasciata al navigato Teodosic.


Luca Cocchi (BasketCity.net)

About The Author

Related posts