29 Luglio, 2021

Virtus, Campione d’Italia:
le parole dei protagonisti

Virtus, Campione d’Italia: <br>le parole dei protagonisti
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Le parole dei protagonisti della Virtus Segafredo Bologna al termine di Gara 4 giocata in casa alla Segafredo Arena e vinto contro l’A|X Armani Exchange Milano conquistando così il sedicesimo scudetto.

Il presidente Massimo Zanetti

Provo un grande amore per Bologna, che è davvero Basket City, dove tutti ci hanno aiutato. Voglio però ricordare e dedicare la vittoria ad Alberto Bucci. Se io sono qui, è perché lui mi chiese di venire a dare una mano. L’avevo promesso che ci saremmo arrivati in cinque anni. Lo abbiamo fatto in uno di meno. L’anno prossimo l’obiettivo è di tornare in Eurolega. Il nostro impegno sarà costante e continuo. Avevo fatto una promessa e l’ho mantenuta, spero sia solo l’inizio. L’emblema di questo scudetto è Pajola, un ragazzo cresciuto da noi, che ha infuso grinta a tutti i compagni”.

Milos Teodosic

È il motivo per cui sono venuto qui, per realizzare il sogno. Il premio da mvp? Conta poco, contano compagni di cui sono orgoglioso e con cui abbiamo fatto sforzi enormi per superare le difficoltà, fare un grande percorso e battere per 4-0 una grande squadra. Il futuro? Resterei qua ma adesso non è proprio il momento per pensarci”.

Giampaolo Ricci

Non so cosa stia capitando. È un sogno, qualcosa che sognavo dal mio primo giorno di palestra. Pensare a vincere 4-0? A dirmelo prima mi sarei messo a ridere…”.

Alessandro Pajola

Qualcosa di immenso. Sono senza parole e la dedico a mia nonna che mi guarda da lassù. Come si arriva qua? Giocando divertendomi, da sempre. Poi vincendo ci si diverte di più. Diventare un simbolo? Magari, ma intanto godiamoci il momento”.


Fonte: Ufficio Stampa Virtus Pallacanestro Bologna (www.virtus.it)

About The Author

Related posts