22 Giugno, 2024

Virtus, contro Tortona arriva la seconda sconfitta consecutiva in campionato

Virtus, contro Tortona arriva la seconda sconfitta consecutiva in campionato
Photo Credit To Matteo Marchi / Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Seconda sconfitta consecutiva in LBA per la Virtus, dopo l’impresa di Barcellona non c’è traccia di quella cattiveria agonistica mostrata meno di 48 ore prima.

Dimessa, quasi agnello sacrificale, la Virtus non trova nessun uomo capace di far la differenza e battere l’uomo, l’assenza di Teo toglie ogni illuminazione al gioco, la difesa è sempre un pianto pure quando organizzata.

Anche se il male maggiore son state le ripartenze concesse mai contrastate, su quelle la Bertram ha preso fiducia e fatto la differenza in un primo tempo da 48 punti, eccessivi da recuperare in trasferta, come dimostrano i 31 successivi, pochi ma sufficienti a vincerla.

A corto di piccoli, in grande difficoltà coi lunghi, senza mai aprire la scatola, tutto è saltato con un -19 in avvio 2° tempo che non ha mai dato impressione di essere suturato, se non in avvio ultima frazione sul -9 e almeno 2 volte palla in mano, ma lì Hackett ha instaurato e perso una guerra personale con Tavernelli costata carissima.

Concedere il 60% da 2 ed il 46% da 3 non è cosa sistemabile pagando pure a rimbalzo, da tenersi il recupero finale e poco altro, serve resettare quanto prima per entrare in una settimana basilare di Eurolega (Zalgiris e Olympiakos in casa).


Con 3 protagonisti in meno del bliz catalano (Teo, Mannion e Ojeleye), Scariolo affida la regia a Pajola con Weems da subito, unico vero 3 dei reduci odierni. Ramondino ha tutti a disposizione e non esce dallo spartito iniziale, Christon in play e Cain in centro. La Bertram è letale in transizione, 9-2 immediato, le triple di Pajola chiudono il divario, le triple però affossano la difesa e a metà è -7. Giocando ai ritmi dei piemontesi la difesa è sempre in ritardo, un Macura indiavolato spinge ancora più avanti i suoi, il -7 è confermato da Mickey sulla sirena. Il guaio sono i 29 subiti frutto di un comodissimo 7/9 da 2 (oltre a 10 spari dall’arco) lasciato blandamente, subendo pure a rimbalzo.

Non cambia lo spartito nel 2° quarto, Tortona spara dall’arco, la Virtus costrisce senza pazienza ed impacciata, si tocca il -12 con una difesa imbarazzante. Se dietro qualcosa migliora, davanti ancora no, si cavalca il post basso senza mai prendere vantaggi, nascono tiri sgraziati e medie al ribasso che portano allo spronfondo sulla sirena del -15. 30 punti di divario in valutazione, sotto a rimbalzo, la miseria di 5 assist, subito un 13/17 da 2 che grida vendetta, a livello di intensità la partita non esiste nemmeno, soprattutto sparando 2/11 da 3 quando non si riesce a prendere mai un vantaggio che sia uno.

Quando piove grandina, ed è -19, una minima reazione è accennata, ma il divario resta sempre in doppia cifra con Macura che impazza dall’arco. 2 triple a fila cambiano l’attacco scrivendo un -9 che fa sperare grazie ai punti di Belinelli ed una difesa non reattiva ma più intensa.

Hackett ha più volte il pallone per riavvicinarsi, ma spreca in una guerra personale con Tavernelli, dall’altra parte Filloy illumina ed è -15 in un attimo. Su quel divario si balla a lungo, Lundberg prova a tenere in galleggiamento i suoi, ma son troppe le dimenticanze dietro, la partita non è mai giocabile nonostante la fiammata finale del Beli ed il -7 firmato da Mickey. Festeggia Derthona che si porta a -2 punti dalla Segafredo in classifica.

Prossima partita sarà martedì ore 20:30 in Eurolega col lo Zalgiris alla Segafredo Arena, diretta Sky, streaming su Eleven Sport e RadioNettunoBologna1.
.

Il tebellino

Bertram Yacht Derthona Tortona-Virtus Segafredo Bologna 89-81 
(29-22 48-33 68-59)
Bertram Yachts Derthona Tortona: Christon 13, Mortellaro n.e. Candi 9, Tavernelli, Filloy 8, Severini 7, Harper 7, Daum 10, Cain 7, Radosevic 6, Macura 22, Filloni n.e. All. Ramondino.
Virtus Segafredo Bologna: Faldini n.e. Belinelli 24, Pajola 10, Bako 6, Jaiteh 4, Lundberg 17, Martini n.e. Shengelia 4, Hackett 5, Mickey 7, Camara n.e. Weems 4. All. Scariolo.
Arbirtri: Paternicò, Bongiorni, Nicolini.


Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts