06 Maggio, 2021

Virtus-Pallacanestro Trieste,
il preview del match

Virtus-Pallacanestro Trieste, <br>il preview del match
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Reduce dalla battaglia perduta di Kazan, con la testa che fatalmente è proiettata su gara3 di semifinale di EuroCup contro i russi, la Virtus deve onorare anche il campionato, affrontando Trieste.

Molti avrebbero voluto il rinvio della partita, come hanno fatto nella lega VTB i russi, ma già la gara3 ha costretto a riprogrammare Virtus – Treviso a mercoledì 21 aprile, sarebbe stato molto difficile trovare una data alternativa.

Come deve affrontare questa partita la Virtus?

Cercando di sfruttare l’occasione di dare minutaggi importanti a chi per ora non ha inciso nella serie contro Kazan, per i più disparati motivi.
Giocando tanto questi giocatori possono commettere errori, ma hanno anche il margine per rimediarli e prendere fiducia, tutto questo in vista di gara3.

Riuscire ad avere un contributo da Abass, Adams e Alibegovic, che contro Trieste avranno tanti minuti, sarà basilare per la Virtus.
I tre AAA devono farsi trovare pronti per l’occasione, dal momento che occorre dare seguito alla vittoria di Sassari e in campionato, alla Segafredo Arena, sono state già regalate troppe partite.

I leader assoluti, Teodosic e Belinelli (oltre a Markovic, apparso in grave difficoltà con la caviglia), dovranno essere risparmiati al massimo, per cui la gara contro i giuliani dovrà essere interpretata con maturità e convinzione, a partire dalla difesa.

Trieste è squadra atletica, che usa molto il tiro da 3, all’andata il match fece poco testo, in quanto la squadra di Coach Dalmasson era reduce da 49 giorni di inattività a causa del Covid.

Coach Djordjevic alla vigilia del match lo presenta così:
Sarà importante l’approccio mentale e ovviamente fisico visto lo sforzo notevole dell’ultima partita. Siamo una squadra di ragazzi maturi, che conoscono l’importanza del campionato.

Mi aspetto tanta carica e orgoglio da una squadra ferita. Trieste è una squadra cresciuta, con una doppia dimensione interna ed esterna. Upson e Delia stanno crescendo, Fernandez è il loro leader e poi hanno due americani di talento come Doyle e Henry.

Dovremo essere molto bravi per arrivare alla vittoria”.

Agli ordini dei Sigg. Alessandro Martolini (…), Guido Federico Di Francesco e Sergio Noce si gioca alla Segafredo Arena domenica 11 aprile alle 20:30, con diretta su Eurosport Player.


Mario Corticelli Basketcity.net)

About The Author

Related posts