14 Ottobre, 2019

Virtus, prossima fermata Ratiopharm Ulm

Virtus, prossima fermata Ratiopharm Ulm
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Tempo di Eurocup per la Virtus, manifestazione europea fortemente voluta dalla società e dal coach dopo il successo a maggio scorso nella BCL, passaggio dovuto se non obbligato verso quel traguardo dal nome splendente di Eurolega.

L’esordio avverrà ad Ulm, città a metà strada tra Monaco e Stoccarda nel Baden –Württemberg, con la locale squadre del Radiopharm, magari non così nota ai più ma da 4 anni presenza fissa in questa coppa, capace pure in 2 occasioni di accedere alle Top16. Si giocherà alla Radiopharm Arena, moderna struttura da oltre 6.000 posti, sovente piena e calda, essendo la squadra di basket una specie di orgoglio cittadino.

Fin qui in campionato il percorso dei tedeschi è il medesimo della Virtus, 2-0 in questo scorcio di campionato con un roster in larghissima parte rinnovato che ha nel coach il nome più celebre, anche se da giocatore. Siede infatti sul pino tedesco Jaka Lakovic, un play-guardia sloveno dal passato illustre alle prese ora con una nuova carriera.

La formazione è in larghissima parte rinnovata rispetto alla stagione passata con innesti che giungono da tutta Europa, il più celebre Zoran Dragic, visto pure in Italia a Milano e Trieste.

Sulla carta una formazione senza grandi centri a parte Grant proveniente dal campionato bosniaco, mentre gli esterni sono più numerosi e noti, vedi Hayes, Obst e lo statunitense Schilling, oltre all’unico indigeno noto per il passato al Broose, Heckman, un’ala fisica capace di incidere pure a rimbalzo.

La Virtus

Vincere all’esordio sarebbe per la banda virtussina una grande iniezioni di fiducia, come visto lo scorso anno, una buona partenze è propellente fondamentale per il passaggio del turno (4 su 6 andranno alle TOP16) e per acquisire fiducia nei proprio mezzi sia in Europa che di conseguenza in Italia.

Ma analogo discorso vale per i padroni di casa, usi a questa coppa e ben coscienti che per passare il turno il fattore campo sia decisivo.

Đorđević dovrà ancora fare a meno di Teodosic, assenza che in campo continentale peserà ancor più che in ambito nazionale, la squadra però ha dimostrato di poter lottare sempre contando sulla difesa, mai scesa d’intensità, mentre offensivamente qualche aggiustamento andrà fatto per non lasciare inerzia ai tedeschi.

La partita sarà trasmessa in diretta mercoledì 2 ottobre ore 19:30 su Eurosport Player e Radio Bologna Uno.


Luca Cocchi (BasketCity.net)

 

About The Author

Related posts