19 Giugno, 2024

Virtus, una vittoria per tenere lontano Torino

Virtus, una vittoria per tenere lontano Torino

A sei partite dal termine della stagione regolare la Virtus si trova nuovamente ad affrontare una partita complicata, contro una Vanoli Cremona reduce da 5 vittorie nelle ultime sei giornate. Sabato sera alla Unipol Arena i ragazzi di coach Giorgio Valli si trovano davanti all’ennesimo appuntamento da non “perdere” per un finale di stagione a sfondo thriller. Un’altra partita difficile, un’altra partita da vincere assolutamente per tenere a distanza di sicurezza quella Torino su cui i bianconeri stanno facendo la corsa in chiave salvezza e trovarsi alla penultima giornata del campionato regolare a giocare la partita in casa in maniera più serena, con la testa libera, forti di un vantaggio che permette alla Virtus di prendersela “comoda” comunque vada il match, comunque vada l’ultima partita a Reggio Emilia.
La ritrovata fiducia e la consapevolezza nei propri mezzi sono il nuovo stile di vita dei bianconeri, che nonostante la sconfitta subita, ad Avellino hanno lottato, sono stati sul pezzo tenendo aperta la partita fino alla fine. Come abbiamo più volte scritto nelle ultime settimane, l’arrivo di Andre Collins ha dato quell’esperienza, quell’ordine e quell’equilibrio che ai bianconeri mancava e il gruppo col nuovo play statunitense ha trovato la carica. Col nuovo play i bianconeri hanno aumentato la percentuale nel tiro da tre punti, i bianconeri prima dell’arrivo dello statunitense tiravano col 31%, prendendo in considerazione le tre partite in cui ha giocato Collins la percentuale si è alzata a 38,2%. Per quel che riguarda il minutaggio Abdul Gaddy fa sempre gli straordinari con una media di 31,7 minuti giocati, sulla base delle ultime sei partite prendendo Milano, Caserta e Pesaro il play bianconero aveva giocato una media di 31 minuti a gara, da quando c’è Collins il suo minutaggio è calato a 29, due minuti in meno a gara; Gaddy è il giocatore più impiegato in questa stagione dal coach a causa anche delle corte rotazioni che hanno a disposizione i bianconeri. Dopo il play nella lista degli stakanovisti troviamo nell’ordine Simone Fontecchio con 28 minuti, Rod Odom 26,7, Valerio Mazzola 25,9, Michele Vitali 25,4, Andre Collins 25,3 (nelle tre partite giocate), Pittman 24,4 e Hasbrouck con 21,9 minuti (nelle otto partite giocate).
Prendendo in considerazione le ultime sei partite giocate dai bianconeri (Pesaro, Caserta, Milano, Sassari, Varese e Avellino), il centrone americano ha aumentato il suo minutaggio portandolo da 23,6 minutin nelle prime tre a 27,3 nelle ultime tre, il contrario invece per quel che riguarda Abdul Gaddy che dai 31 minuti di media delle prime tre partite, è sceso di due minuti (29) nelle ultime tre, l’arrivo di Collins gli ha portato un po’ di riposo.
La striscia dei bianconeri nelle ultime sei partite è di tre incontri vinti (Pesaro in casa, Sassari fuori e Varese in casa) e tre sconfitte (Caserta fuori, Milano in casa e Avellino fuori), i ragazzi di Giorgio Valli in casa su dodici incontri disputati nell’arco della stagione ne hanno persi solo quattro (Capo d’Orlando, Caserta, Reggio Emilia e Milano quattro settimane fa) e fanno della Unipol Arena la loro fortezza.


Cremona arriva alla Unipol Arena con l’assenza del capitano della Nazionale Luca Vitali. Sembra infatti che il bolognese (ex Virtus e fratello di Michele che gioca coi bianconeri) si sia infortunato al piede destro e dopo una visita specialistica a Belgrado sta seguendo un percorso riabilitativo, il suo rientro sembra previsto per i primi di aprile. Il play in questa stagione ha una media di 8 punti (3,0 e 50% da due, 4,1 e 17,5% da tre, 3,3 e 87% nei liberi, 4,5 rimbalzi, 1,5 palle recuperate e 4,6 assist). La formazione di Cesare Pancotto nelle ultime sei partite giocate ha cinque partite vinte (Venezia, Torino e Capo d’Orlando in casa, Pistoia fuori e Pesaro ancora in casa) e una persa fuori casa a Reggio Emilia. La media della Vanoli è di 75,2 punti partita di cui 38,1 (50,5%) da due, 24,1 (32,5%) da tre e 17 punti (77,3%) nei liberi, 36,4 rimbalzi (10 in attacco e 26,4 in difesa), 15,2 palle perse, 7 recuperate e 11,9 assist.
Dal 15 gennaio 2016 la squadra ha inserito Nikola Dragovic, ala serba di Podgorica con una media 9,3 punti partita (2,9 e 73,1% da due, 4,9 e 31,8% da tre, 0,4 ai liberi 100%, 5,1 rimbalzi e 0,6 assist) e dal 3 marzo 2016 è stato inserito anche il play americano Markel Starks da 5,7 punti a partita di media (4,3 e 38,5% da due, 2,0 e 33,3% da tre e 0,7 e 50% ai liberi, 1 rimbalzo, 2,3 assist). Tra i pericolosi c’è l’esterno di New Orleans Deron Washington con 11 punti di media (5,7 e 52,2% da due, 2,2 e 35,9 da tre, 4,1 e 67,4% nei liberi, 6,2 rimbalzi e 1,9 assist), McGee Tyrus, guardia americana con 14 punti  di media (5,7 e 59,9% da due, 3,6 e 49,4% da tre, 2,2 e 84% nei liberi, 3,4 rimbalzi e 1,7 assist), Turner Elston guardia anche lui statunitense da 12,1 punti di media (6,5 e 42,3% da due, 5,8 e 31,4% da tre, 1,5 e 77,1% nei liberi, 2,6 rimbalzi, 2,4 assist), il centro Marco Cusin ha una media di 10,3 punti partita (di cui 7 e 56,9% da due, 2,6 e 88,9% nei liberi, 6,5 rimbalzi) e l’ala/centro Paul Stephan Biligha con 4,5 di media (3,4 e 44,4% da due, 0,4 col 20% da tre, 3,7 rimbalzi, 0,3 assist), poi Fabio Mian con 5,2 (2,0 e 38,8% da due, 2,6 e 38,1% da tre, 0,9 e 66,7% nei liberi e 1,5 rimbalzi).


Mancano sei incontri alla fine del campionato compresa la partita di domani e la Virtus ha il calendario più complicato (Cremona e Trento in casa, Pistoia e Cantù fuori, Torino in casa e Reggio Emilia esterna) rispetto a Torino che domenica gioca fuori casa a Pistoia, poi affronterà Avellino in casa, Sassari fuori, Brindisi in casa, Bologna fuori e Pesaro in casa. La squadra su cui i bianconeri stanno facendo la corsa ha un calendario più abbordabile, una vittoria domani darebbe tranquillità a tutti, in previsione della prossima partita in casa con Trento, in calo nelle ultime uscite con sei sconfitte consecutive (Brindisi, Avellino, Varese, Pesaro, Reggio Emilia e Torino)…

About The Author

Related posts