17 ottobre, 2017

Fortitudo, vittoria da brividi a Ferrara

Fortitudo, vittoria da brividi a Ferrara

La vittoria sicuramente più bella fin qui quella della Fortitudo Kontatto stasera contro Ferrara, non per la qualità del gioco espresso, anzi, ma per come è arrivata, lasciando tutti col fiato sospeso nel finale e facendo tornare a Bologna tutto il popolo fortitudino col gusto di altri 2 punti guadagnati. Terza vittoria consecutiva per la squadra di Boniciolli e 12 punti in classifica.

Cronaca

Mentalmente attenta la Fortitudo in avvio che rende complicata la vita agli attaccanti estensi, fluida anche la manovra offensiva ma la partita rimane equilibrata.
Il tiro dalla distanza entra con frequenza (al decimo si tira col 60%) e sale un po di superficialità difensiva e distrazioni in impostazione e Ferrara inizia a far male, Nikolic chiude il primo periodo sul 21-18 per la Bondi.

Il secondo quarto lo apre Mancinelli con una bomba che riporta la F al -1, seguita da altre cose positive del 6 della Kontatto che ribalta completamente la situazione al quattordicesimo fornendo l’assist a Knox per la tripla del +6 Bologna.
Candi e Montano costruiscono il +12 a due primi dall’intervallo, massimo vantaggio felsineo del primo tempo. L’ultimo minuto peró è un assolo americano del duo ferrarese Roderick-Bowers che riportano i padroni di casa sul -5. 38-43 dopo il primo tempo.

Nikolic apre il terzo quarto con una tripla replicando dopo un minuto, Candi lo imita, percentuale clamorosa della F dalla distanza (47-54/24′). Ferrara non cede e alla prima insicurezza offensiva biancoblu, Gandini nel particolare, Cortese punisce ricucendo a 4 le lunghezze di distanza dalla Kontatto.
Gli errori degli ospiti aumentano e Ferrara torna sul -1 a 2:22 dalla terza sirena.
Raucci rimette a posto le cose e il pienissimo settore ospiti si infiamma.
Boniciolli prova il quintetto piccolo per cercare di dare una mazzata definitiva alla partita ma c’è l’effetto contrario con la Bondi che inizia a trovare spiragli ovunque, pari ristabilito a Ferrara se non fosse per Mancinelli che rovina il break alla Bondi: 64-66 con un quarto da giocare.

Inizio ultimo quarto dove Ferrara è sistematicamente in lunetta è il nuovo vantaggio non tarda ad arrivare.
La partita è equilibratissima il finale è da brividi.
L’uomo della provvidenza Stefano Mancinelli trova canestro del più uno.
Nell’ultima azione cortese sbaglia il tiro del matchpoint, vince la Fortitudo 85-87!

Bondi Ferrara-Kontatto Fortitudo Bologna 85-87
Parziali: 1/4 21-18 (21-18) – 2/4 17-25 (38-43) – 3/4 26-23 (64-66) – 4/4 21-21 (85-87)
Bondi Ferrara: Roderick (16); Bowers (20); Cortese (21); Pellegrino (9); Moreno (8); Mastellari (11); Soloperto (0); Ibarra (0); Zani (n.e.); Ardizzani (n.e.); Mastrangelo (n.e.). All. Trullo.
Kontatto Fortitudo Bologna: Candi (9); Mancinelli (16); Knox (22); Raucci (7); Nikolic (14); Campogrande (0); Montano (9); Italiano (9); Gandini (1); Ruzzier (0); Costanzelli (n.e.); Di Poce (n.e.). All. Boniciolli.
Tiri dal campo: Ferrara 16/34 da due (47%) – 11/23 da tre (48%), Bologna 22/39 da due (56%) – 11/24 da tre (46%).
Tiri liberi: Ferrara 20/24 (83%), Bologna 10/16 (63%).
Rimbalzi: Ferrara 30 (6 off.), Bologna 33 (9 off.).
Assist: Ferrara 16, Bologna 20.
Palle recuperate: Ferrara 6, Bologna 8.
Palle perse: Ferrara 15, Bologna 15.
Falli subiti: Ferrara 23, Bologna 18.
Arbitri: Moretti, Pierantozzi, Maschio.

About The Author

Related posts