21 novembre, 2017

Virtus, si complica la trattativa che porta a Bruttini

Virtus, si complica la trattativa che porta a Bruttini
Photo Credit To ItaliaFotoSport - C. Grassi / www.basketbrescialeonessa.it

Ha subìto complicazioni il giro di lunghi che coinvolgeva Udine-Torino-Brescia, si fa quindi attendere la trattativa che porta al lungo senese dalla Leonessa Brescia Davide Bruttini alla Virtus Bologna.

Si inserisce decisa Verona

Nel nuovo giro di lunghi, fermo restando lo scambio Torino-Brescia con Abdel Fall che prenderebbe la strada della Lombardia, come riporta “Spicchi d’Arancia” si infila prepotentemente la Tezenis Verona che offrirebbe Dane Diliegro alla squadra piemontese, contropartita a cui però l’Auxilium sta valutando e di cui non pare convinta fino in fondo. L’inserimento dei veneti quindi complica non poco le cose per la “Vu nera” che, nel caso Brescia dovesse accettare le condizioni di Verona, si troverebbe senza un rinforzo.

C’è il rischio di essere tagliati fuori

Il trent’enne lungo della Leonessa Brescia quindi avrebbe dovuto essere a Bologna al più tardi oggi, o almeno coach Ramagli ci sperava, visto i problemi di roster con cui il coach si è trovato a che fare nella partita di sabato scorso nell’anticipo con la Dinamica Generale Mantova. I bianconeri infatti hanno giocato con Kenny Lawson e Marco Spissu a mezzo servizio, a causa delle non buonissime condizioni fisiche.
Tutto gira infatti sulla contropartita tecnica che i veneti possono mettere sul piatto e offrire a Torino mentre i bianconeri si limiterebbero infatti a saldare il buyout per garantirsi l’uscita del giocatore dalla società lombarda…

Alla fine prevarrà la volontà del giocatore?

Il rischio però dovrebbe essere scongiurato dalla volontà di Davide Bruttini di avere fatto come prima scelta già da tempo proprio la Virtus Bologna come ha confermato la settimana scorsa la presidentessa di Brescia Bragaglio: “Davide Bruttini ha scelto la Virtus”.

About The Author

Related posts