22 Giugno, 2024

Un’ottima Tramec si arrende a fil di sirena a Cremona

Un’ottima Tramec si arrende a fil di sirena a Cremona

Una Tramec encomiabile e mai doma, nonostante le assenze, cede soltanto a fil di sirena alla Vanoli Cremona.

Grandissima partita dei ragazzi di Mecacci che si sono arresi al canestro da 3 punti di Lacey a 4 decimi dalla fine.

Primo quarto molto equilibrato in cui vanno a segno tutti i 7 giocatori a disposizione di Mecacci, sintomo di grande equilibrio nell’attacco biancorosso e di una partita preparata molto bene dallo staff tecnico, nonostante le rotazioni accorciate e l’impossibilità di allenarsi in maniera ottimale nelle ultime 2 settimane. La Tramec raggiunge il massimo vantaggio sul 17-13 all’8′ dopo i 2 tiri liberi realizzati da Marks, ma Cremona recupera e pareggia con le triple di Piccoli e Pacher, 19-19 al 10′.

Le due squadre procedono a braccetto anche nel secondo quarto con un intraprendente Mussini autore di 7 punti nella seconda frazione di gioco, mentre per la squadra di Cavina si mette in evidenza Pacher autore di 9 punti nel quarto. Alibegovic e Denegri portano avanti la Vanoli e all’intervallo il punteggio è 37-42, con Cremona che tira dai 6,75 con un ottimo 8/14, mentre la Tramec regge a rimbalzo, nonostante le rotazioni accorciate e l’atletismo dei giocatori di Cavina, 15-12 per i biancorossi.

Nell’intervallo un momento toccante per ricordare Paul Whittaker, ex giocatore della Benedetto XIV Cento scomparso prematuramente. Alla presenza di papà Malcolm, consigliere della società biancorossa, e della sorella Monica è stata scoperta la targa nel parterre della Milwaukee Dinelli Arena che da diversi anni è stato intitolato a Paul.

Nel terzo quarto Mussini e Zilli provano a tenere a contatto i biancorossi, ma Eboua e Lacey danno il +10 ai lombardi, 47-57 al 26′. Sono sempre Mussini e Zilli a suonare la carica per la Benedetto XIV Cento che chiude il terzo quarto a – 6, 54-60 al 30′.

All’inizio dell’ultimo quarto un positivo Kuuba segna da sotto, ma Denegri ed Eboua riportano Cremona a +8, 56-64 al 32′. Zilli, Archie e Mussini riducono il gap a – 1, 67-68 al 35′. Bellissimo ed avvincente il finale di partita: Marks segna 8 punti in fila e Cento sorpassa sul 75-73. Lacey pareggia per Cremona, ma 2 liberi di capitan Tomassini riportano avanti i biancorossi 77-75. Dopo il canestro di Denegri in precario equilibrio è nuovamente Mussini a portare avanti la Tramec dalla lunetta 79-77 quando mancano 50 secondi al termine. Lacey pareggia con un comodo lay up e dopo l’errore al tiro di Marks, decide la partita gestendo in autonomia l’ultimo possesso che si conclude con la tripla del 79-82 a 4 decimi dalla sirena.

Dopo il time out di Mecacci, Tomassini prova l’ennesima magia su un piede solo dall’angolo, ma alla fine festeggia la Vanoli, con la Tramec che esce dal campo a testa altissima e sotto un uragano di applausi del popolo biancorosso che ha incitato e sostenuto i ragazzi di Mecacci per l’intero incontro. Nonostante le pesanti assenze, i giocatori biancorossi hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo e hanno ceduto solo all’ultimo tiro alla Vanoli Cremona, una delle più serie candidate alla promozione.

Prossimo impegno per i biancorossi sarà in trasferta al Pala Facchetti di Treviglio domenica 23 aprile alle ore 18, sperando di recuperare almeno uno tra Moreno ed Ulaneo(Toscano è indisponibile per tutta la fase ad orologio) per poter allungare le rotazioni.

Tramec Cento-Vanoli Basket Cremona 79-82
(19-19; 37-42; 54-60)
Tramec Cento: Zilli 15, Marks 19, Mussini 19, Ulaneo N.E. Tomassini 10, Baldinotti N.E. Kuuba 6, Berti 4, Archie 6, Moreno N.E. All. Mecacci.
Vanoli Basket Cremona: Eboua 13, Pacher 14, Alibegovic 5, Caroti 5, Denegri 20, Lacey 17, Piccoli 3, Mobio 5, Ndzie N.E. Vecchiola N.E. All. Cavina.
Arbitri: Radaelli, Chersicla, Centonza.
Rimbalzi: Cento 29; Cremona 28.
Falli: Cento 17; Cremona 19
Tiri liberi: Cento 19/19; Cremona 10/13
Tiri da 2: Cento 18/31; Cremona 18/30
Tiri da 3: Cento 8/23; Cremona 12/29


Fonte: Area Comunicazione Benedetto XIV Cento (www.benedettoxiv.it)

Post source : Fonte: Area Comunicazione Benedetto XIV Cento (www.benedettoxiv.it)

About The Author

Related posts