22 Febbraio, 2024

La Virtus sbanca il PalaCarrara

La Virtus sbanca il PalaCarrara
Photo Credit To Matteo Marchi / Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Finalmente una serata tranquilla per la Virtus Segafredo Bologna, che sbanca agevolmente Pistoia, al termine di una partita dominata fin dal primo secondo.
Seguita come sempre da un folto gruppo di tifosi, la squadra bianconera rilancia anche la classifica in campionato, vista la contemporanea vittoria di Venezia su Brescia nello scontro al vertice.


Cronaca: c’è Polonara in quintetto al posto di Shengelia per Coach Luca Banchi, assieme ad Hackett, Belinelli, Cordinier e Dunston.
Coach Brienza sceglie i suoi 2 bomber Willis e Moore, più Hawkins, Blakes e Ogbeide.

La Virtus parte a razzo, con tripla di Belinelli, 4 punti di Dunston e Hackett, mentre Pistoia trova solo 2 punti da Blakes: 2-9 dopo 3’.
Willis con la sua prima tripla prova a ridurre il gap, ma la Virtus è concentrata e continua a trovare punti dal trio Dunston – Belinelli e Hackett, 7-18.
Altro canestro di Blakes, ma Dunston è dominante e segna 10 punti nel quarto.
Un recupero di Dobric chiuso a canestro e un alley oop di Ogbeide proprio sulla sirena mandano le squadre al primo mini riposo sul 16-28 Virtus.
Willis inaugura il secondo quarto con un canestro, ma la Virtus replica con 4 punti di Shengelia e dopo 2 liberi di Della Rosa vola sul 20-40 al 15’ grazie ad Hackett e a un Shengelia che sotto canestro fa quello che vuole.
Ogbeide rompe il digiuno, ma Hackett fa 22-42, segnando a ripetizione e portando la Virtus all’intervallo di metà partita comodamente avanti 28-51.
I bianconeri non si deconcentrano negli spogliatoi e partono con un break di 0-6 (Dunston – Hackett – Belinelli), fino alla tripla dall’angolo di Wheatle che sblocca Pistoia, 31-57.
Si accende un piccolo duello a suon di canestri tra Blakes e Cordinier, con la Virtus che mantiene stabilmente il vantaggio oltre i 20 punti, superata la metà del terzo quarto.
Un canestro di Moore rompe un digiuno di oltre 2’ da ambo le parti e porta Coach Luca Banchi a chiamare un timeout, non vedendo nei suoi giocatori il livello di concentrazione che esige.
Shengelia segna, replica Hawkins dalla lunetta, tap in di Lundberg, schiacciata di Del Chiaro per il 48-67 di fine terzo periodo.
Nell’ultimo quarto Pistoia prova il tutto per tutto, Wheatle segna e subisce fallo, Hawkins mette la tripla replicando al bel canestro di Mascolo (54-69), Shengelia appoggia il 54-71, altra tripla di Hawkins, 57-71, canestro di Dobric e tripla di Della Rosa, che riaccende una fiammella di speranza sul 60-73 a 6:58 dalla fine.
Qui Lundberg trova una gran tripla, Shengelia segna, altro canestro di Lundberg, schiacciara di Dunston e canestro di Belinelli: il controbreak di 0-11 porta la Virtus a +24, 60-84, a 3’45” dalla fine.
Di fatto il resto del tempo è puro garbage time, Willis prova a ritoccare le cifre (oggi però sotto media), Belinelli e Dunston mettono il punto esclamativo a una prestazione maiuscola.
Menalo prova a sporcare il tabellino, ma non segna la tripla e fa 0/2 ai liberi, peccato.
Finisce 70-91, in scioltezza. Ci voleva.

Il tabellino

Estra Pistoia-Virtus Segafredo Bologna 70-91
(16-28; 28-51; 48-67)
Estra Pistoia: Willis 14, Della Rosa 5, Moore 9, Dembelè n.e., Saccaggi, Del Chiaro 2, Wheatle 11, Hawkins 8, Ogbeide 8, Blakes 13, Stoch n.e., Metsla n.e. All. Brienza.
Virtus Segafredo Bologna: Lundberg 7, Belinelli 19, Dobric 8, Mascolo 2, Cacok 0, Shengelia 16, Hackett 17, Menalo 0, Polonara 0, Dunston 18, Abass 0, Cordinier 4. All. Banchi.
Arbitri: Sahin, Borgioni, Patti.


Post source : Mario Corticelli (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts