29 Luglio, 2021

Serie A 2020-21 Top & Flop
della stagione 01:
Fortitudo Bologna

Serie A 2020-21 Top & Flop <br>della stagione 01: <br>Fortitudo Bologna

Per la Fortitudo quella che si è appena conclusa è stata una stagione complessa, partita con obiettivi e buoni propositi di un certo livello ma durante la stagione si è dovuto cambiare prospettiva e rotta. Di seguito le opinioni di Alessandro Cook.

TOP

Salvezza
Nata con ben altri obiettivi, ad un certo punto la nave pareva essere inevitabilmente destinata ad affondare. Aver mantenuto la categoria è senza dubbio la cosa migliore della stagione.

Luca Dalmonte
Arrivato nel momento peggiore con la squadra all’ultimo posto in classifica, il buon Luca porta pragmatismo e semplicità e accompagna la squadra verso l’agognata salvezza. Magari a livello tecnico non raggiungerà mai i livelli di Phil Jackson, ma a livello umano stiamo parlando di un gigante.

Leonardo Totè
Dopo una partenza non proprio delle migliori con l’arrivo di Dalmonte cambia totalmente faccia. Per un mese sembra il nuovo Toni Kukoc, poi la carrozza torna zucca ma comunque il suo lo fa.


FLOP

Ethan Happ
Giovane, tecnico, reduce da una splendida (mezza) stagione a Cremona arriva con tante aspettative. E le disattende tutte, fino al doveroso taglio.

Pietro Aradori
Stagione da dimenticare (o da ricordare, dipende dai punti di vista…) per un giocatore il cui fisico fa sempre più fatica a meritare una serie A da protagonista. Qualche sprazzo, molte ombre.

Champions League
Il tabellino finale recita zero vittorie e sei sconfitte. Spesso autentiche debacle. Di certo il ritorno in Europa era stato immaginato differente.

Romeo Sacchetti
Preso al posto di un Antimo Martino ben voluto dalla piazza, dovrebbe in teoria essere un upgrade. In teoria, appunto. Perché poi in pratica è un disastro e con lui alla guida la squadra è ampiamente la peggiore del lotto. Esonerato a furor di popolo.

Unipol Arena
Pensato come soluzione per ovviare ai problemi di capienza causa Covid, il palazzetto di Casalecchio scontenta tutti e colleziona più sconfitte interne di tutte quelle sommate negli ultimi 10 anni. Non esattamente un fortino inespugnabile, insomma.


Alessandro Cook BasketCity.net

About The Author

Related posts