24 Febbraio, 2024

FIBA World Cup 2023:
Italia-Rep. Dominicana 82-87

FIBA World Cup 2023: <br>Italia-Rep. Dominicana 82-87

Prima sconfitta al Mondiale per l’Italia, che perde 82-87 contro la Repubblica Dominicana. Gli Azzurri, che nel finale hanno dimostrato carattere da vendere ricucendo un gap che poteva essere più ampio (da -17 a -5), sono ora chiamati a battere le Filippine martedì prossimo 29 agosto (ore 14.00 italiane, diretta Rai Due, Sky Sport Summer, NOW e DAZN) per essere certi del passaggio al secondo turno. In campo, in questo momento, proprio i padroni di casa contro l’Angola.

Miglior marcatore Azzurro, Marco Spissu con 17 punti (+ 4 assist). In doppia cifra anche Simone Fontecchio (13), Giampaolo Ricci (12) e Achille Polonara (10).

Così coach Edoardo Casalone, subentrato a Pozzecco, espulso a due minuti e 20 secondi dalla fine del primo tempo

Come dice sempre il Poz, questi ragazzi ci tengono da morire e anche stasera si è visto con la grande reazione che abbiamo avuto nel finale dove abbiamo anche provato a vincerla. In queste competizioni la differenza canestri conta e i giocatori lo sanno. Anche stasera abbiamo costruito buoni tiri che poi non sono entrati. Il nostro modo di giocare è questo, siamo la stessa squadra che ha vinto le 7 partite di preparazione e continueremo a giocare come sappiamo fare. La partita contro le Filippine è determinante ma lo sarebbe stato anche se avessimo vinto. Rimaniamo concentrati in vista di martedì”.

Così Capitan Gigi Datome

Andiamo avanti con fiducia verso l’ultimo impegno del girone contro le Filippine. Abbiamo poco tempo per preparare la gara ma dobbiamo credere ancor di più nel nostro sistema e continuare ad avere fiducia tra compagni come è sempre avvenuto. Tutte le gare sono diverse e tutte le gare sono difficili. Stasera potevamo prendere un’imbarcata ma così non è stato perchè la squadra c’è. Non siamo riusciti a capitalizzare quanto di buono fatto ma guardiamo avanti, ripeto, con fiducia”.


  1. Cronaca


    L’Italia non perde tempo: 12-0 in tre minuti con 6 punti di Polonara. Feliz risponde con 6 punti consecutivi e da li partono tre minuti senza canestri da entrambe le parti. Montero e il libero di Towns (dopo tecnico alla panchina Azzurra) muovono le acque ma sono immediatamente seguiti da Ricci con canestro e tripla per il 17-9. Ancora Montero da 3 e ancora un libero di Towns dopo il tecnico a Pozzecco. Spagnolo chiude il quarto col canestro del 19-13. Datome apre la seconda frazione ma arrivano ben tre triple consecutive di Feliz a complicare le cose (23-22 al 13esimo). Animi bollenti anche in questo quarto con il doppio tecnico a Melli e Vargas dopo qualche scintilla sotto canestro. La classe di Datome guida gli Azzurri ad un 6-0 provvidenziale (29-22). L’Italia c’è ma la Repubblica Dominicana si conferma squadra ostica. La tripla di Towns è pareggiata da quella di Spissu (37-31) ma subito dopo arriva il secondo tecnico alla panchina Azzurra: espulsione per il CT Gianmarco Pozzecco che lascia il timone a Edoardo Casalone. Occorre sangue freddo, soprattutto dopo il canestro di Liz che vale il sorpasso dominicano (37-38). I due punti di Fontecchio segnano l’intervallo con l’Italia a +1 (39-38) e mandano in archivio 20 minuti carichi di tensione. La posta in palio è altissima.

    Towns inaugura la ripresa con una tripla delle sue e ancora una volta è Spissu che impatta. Il numero 32 di Minnesota comincia ad essere il fattore che tutti si aspettavano alla vigilia (finirà con doppia doppia da 24 punti e 10 rimbalzi) e su di lui la Repubblica Dominicana costruisce il break che manda sotto gli Azzurri 59-45 al 25esimo. La reazione è un 6-0 (Fontecchio-Melli-Ricci) ma Feliz è indemoniato (chiuderà con 24 punti e 7/10 da tre) e mette ancora una tripla, seguita da quella di Pena che chiude il quarto con l’Italia sotto 56-69. E’ decisamente il peggior momento nel match per gli Azzurri, che incassano un brutto parziale di 17-31. Negli ultimi 10 minuti l’Italia scivola a -17 (60-77) e sembrano essere arrivati i titoli di coda ma così non è perché arriva forte la reazione d’orgoglio di una squadra matura e consapevole che nulla è finito anche quando lo sembra. Con pazienza e qualità, Spissu guida il ritorno arrembante avviato dalla tripla di Ricci. Il gioco da 4 del play sardo suona la carica fino al -3 (82-85) con 19 secondi da giocare. Quinones allunga dalla lunetta e gli ultimi tentativi Azzurri non vanno a buon fine.


  2. I tabellini

    Italia-Repubblica Dominicana 82-87
    (19-13, 20-25, 17-31, 26-18)
    Italia: Spissu* 17 (2/4, 2/5), Tonut* 8 (1/3, 2/3), Melli* 6 (3/5, 0/1), Fontecchio* 13 (3/7, 1/8), Ricci 12 (3/4, 2/4), Spagnolo 4 (1/2), Polonara* 10 (3/3, 0/4), Diouf ne, Severini, Procida, Pajola 4 (2/3), Datome 8 (4/6, 0/4). All: Pozzecco
    Rep. Dominicana: Pena (1/4 da tre), Mendoza 3 (1/2 da tre), Montero 12 (2/5, 2/7), Solano (0/1), Liz* 9 (0/3, 1/4), Feliz* 24 (1/2, 7/10), Vargas 3 (1/2), Delgado* 7 (3/5), Suero ne, Figueroa (0/2, 0/1), Quinones* 2 (0/1, 0/2), Towns* 24 (3/6, 4/9). All: Garcia

    Tiri da due Ita 22/38, Dom 13/27; Tiri da tre Ita 7/29, Dom 16/39; Tiri liberi Ita 17/18, Dom. 13/17. Rimbalzi Ita 36 (Melli 7), Dom 37 (Towns 11). Assist Ita 14 (Spissu 4), Dom 22 (Montero 9).
    Usciti 5 falli: Melli (Italia)
    Arbitri: Gatis Salins (Lettonia), Luis Castillo (Spagna), Georgios Poursanidis (Grecia)
    Spettatori: 6.300


    Prima giornata

    Italia-Angola 81-67
    (23-17, 20-23, 18-17, 20-10)
    Italia: Spissu* 5 (1/2, 1/4), Tonut* 18 (5/7, 0/1), Melli* 7 (3/4), Fontecchio* 12 (3/4, 1/5), Ricci 12 (3/4, 1/5), Spagnolo, Polonara* 7 (0/1, 0/3), Diouf ne, Severini 3 (1/5 da tre), Procida 2 (1/1, 0/1), Pajola 4 (0/1, 0/1), Datome 4 (0/1, 1/5). All: Pozzecco
    Angola: Francisco* 3 (1/4), Domingos 4 (1/2, 0/6), Maconda, Lukeny* 7 (3/6, 0/6), Dundao* 19 (2/4, 4/8), Bango* 6 (3/4), Paulo 3 (1/1), Monteiro 6 (1/2, 0/3), Fernandes (0/3 da tre), Fernando* 13 (5/9, 0/3), De Sousa 4 (1/2), Kokila 2 (1/1, 0/1). All: Claros

    Tiri da due Ita 20/29, Ang 19/35; Tiri da tre Ita 5/31, Ang 4/30; Tiri liberi Ita 26/30, Ang 17/22. Rimbalzi Ita 41 (7 Polonara), Ang 41 (5 Francisco, Paulo, Fernando, De Sousa, Kokila). Assist Ita 22 (7 Spissu), Ang 13 (4 Lukeny).
    Usciti 5 falli: nessuno
    Arbitri: Guilherme Locatelli (Brasile), Kerem Baki (Turchia), Martin Vulic (Croazia)
    Spettatori: 21.000


    Repubblica Dominicana-Filippine 87-81
    (22-18, 20-24, 24-22, 21-17)
    Rep. Dominicana: Pena 5 (1/1, 1/3), Mendoza 2 (1/1), Montero 6 (2/4, 0/4), Solano, Liz* 18 (5/8, 2/6), Feliz* 12 (3/5, 2/6), Vargas* 5 (2/5), Delgado 6 (3/3), Suero ne, Figueroa 5 (2/6, 0/1), Quinones* 2 (0/1, 0/3), Towns* 26 (4/11, 1/5). All: Garcia
    Filippine: Ravena 2 (1/1, 0/1), Clarkson* 28 (8/18, 1/6), Thompson 5 (1/1, 1/2), Sotto (0/1 da tre), Malonzo (0/1, 0/1), Fajardo 16 (5/5), Pogoy* 6 (0/1, 2/4), Perez ne, Abando 2 (1/2), Ramos* 13 (1/5, 2/3), Aguilar* 2 (1/1), Edu* 7 (3/3). All: Reyes


  3. Fiba World Cup 2023


    -
    VENERDÌ 25 AGOSTO (ore 10.00 italiane)
    Italia-Angola 81-67
    -
    VENERDÌ 25 AGOSTO (ore 14.00 italiane)
    Filippine-Rep. Dominicana 81-87
    -
    DOMENICA 27 AGOSTO (ore 10.00 italiane)
    Italia-Rep. Dominicana 82-87
    -
    DOMENICA 27 AGOSTO (ore 14.00 italiane)
    Filippine-Angola  70-80
    -
    MARTEDÌ 29 AGOSTO (ore 10.00 italiane)
    Rep. Dominicana-Angola
    -
    MARTEDÌ 29 AGOSTO (ore 14.00 italiane)
    Filippine-Italia
    -


  4. Gruppo A


    GRUPPO A
    4 REP. DOMINICANA (2/0)
    3 ITALIA (1/1)
    3 ANGOLA (1/1)
    2 FILIPPINE (0/2)


  5. Italia


    0 Marco Spissu 1995 185 Playmaker Umana Reyer Venezia
    7 Stefano Tonut 1993 194 Guardia Ea7 Emporio Armani Milano
    9 Nicolò Melli 1991 205 Ala Ea7 Emporio Armani Milano
    13 Simone Fontecchio 1995 203 Ala Utah Jazz - Nba
    17 Giampaolo Ricci 1991 202 Ala Ea7 Emporio Armani Milano
    18 Matteo Spagnolo 2003 194 Playmaker Alba Berlino - Germania
    33 Achille Polonara 1991 205 Ala Virtus Segafredo Bologna
    35 Mouhamet Diouf 2001 206 Ala/Centro Río Breogán – Spagna
    40 Luca Severini 1996 204 Ala/Centro Bertram Yacht Tortona
    50 Gabriele Procida 2002 200 Guardia/Ala Alba Berlino - Germania
    54 Alessandro Pajola 1999 194 Playmaker Virtus Segafredo Bologna
    70 Luigi Datome (C) 1987 203 Ala Ea7 Emporio Armani Milano


    Commissario tecnico
    GIANMARCO POZZECCO
    Senior Assistant
    CARLO RECALCATI
    Assistente
    EDOARDO CASALONE
    Assistente
    FEDERICO FUCÀ
    Assistente
    RICCARDO FOIS
    Assistente
    GIUSEPPE POETA


  6. Angola


    0 Eduardo Francisco 2003 200 Centro Benfica - Portogallo
    1 Gerson Domingos 1996 174 Playmaker Atletico Petroleos De Luanda
    2 Josè Dimitri Maconda 2001 183 Playmaker Sangalhos – Portogallo
    3 Gerson Lukeny 1996 193 Ala Atletico Petroleos De Luanda
    5 Childe Dundao 1998 172 Playmaker Atletico Petroleos De Luanda
    8 Jilson Bango 1999 208 Centro Braunschweig – Germania
    9 Leonel Paulo 1989 197 Ala Sangalhos – Portogallo
    10 Antonio Monteiro 1989 204 Ala Sporting Clube De Portugal – Portogallo
    13 Joao Fernandes 1992 198 Ala Sporting Clube De Portugal – Portogallo
    20 Bruno Fernando 1998 208 Centro Atlanta Hawks - Nba
    22 Silvio De Sousa 1998 206 Ala Roanne - Francia
    34 Kevin Kokila 2001 204 Ala/Centro Bourg - Francia


    allenatore
    PEP CLAROS


  7. Repubblica Dominicana


    2 Rigoberto Mendoza 1992 190 Guardia Piratas - Venezuela
    3 Jean Montero 2003 188 Guardia Efes - Turchia
    4 Gelvis Solano 1994 185 Guardia Reales De La Vega
    5 Victor Liz 1986 190 Guardia Arecibo – Portorico
    10 Andres Feliz 1997 188 Guardia Joventut – Spagna
    11 Eloy Vargas 1988 211 Centro Trotamundos – Venezuela
    12 Angel Delgado 1994 208 Ala Besiktas – Turchia
    20 Gerardo Suero 1989 196 Ala Soles
    24 L.J. Figueroa 1998 198 Ala Ulm - Germania
    25 Lester Quinones 2000 196 Guardia Golden State Warriors – Nba)
    32 Karl Anthony Towns 1995 213 Ala/Centro Minnesota Timberwolves – Nba
    90 Antonio Pena 1986 204 Ala Reales De La Vega


    Allenatore
    NESTOR GARCIA


  8. Filippine


    6 Jordan Clarkson 1992 196 Guardia Utah Jazz
    9 Scottie Thompson 1993 188 Guardia Ginebra Kings
    21 Rhenz Abando 1998 188 Playmaker Anyang - Corea Del Sud
    22 Kiefer Ravena 1993 181 Guardia Shiga L.Stars - Giappone
    24 Christian Jamar Perez 1993 188 Guardia/Ala San Miguel Beermen
    25 Roger Ray Pogoy 1992 189 Playmaker Tnt Tropang
    28 Ariel John Edu 2000 208 Ala/Centro Toledo - Ncaa
    32 Jamie Malonzo 1996 198 Ala Ginebra Kings
    33 Japeth Aguilar 1987 206 Centro Ginebra Kings
    34 Kai Sotto 2002 218 Centro Hiroschima Dragonflies - Giappone
    38 June Mar Fajardo 1989 210 Centro Sm Beermen
    88 Dwight Ramos 1998 193 Guardia Hokkaido - Giappone


    allenatore
    VINCENT "CHOT" REYES



Post source : Area Comunicazione FIP (www.fip.it)

About The Author

Related posts