22 Febbraio, 2024

FIBA World Cup 2023:
l’Italia batte Portorico e troverà nei Quarti
gli Stati Uniti

FIBA World Cup 2023: <br>l’Italia batte Portorico e troverà nei Quarti <br>gli Stati Uniti

Un quarto di finale iridato manca all’Italia dal Mondiale 1998, edizione in cui scese in campo anche Gianmarco Pozzecco. In Grecia furono gli Stati Uniti a fermare la corsa degli Azzurri (77-80) che pochi giorni prima avevano battuto il Portorico 68-62 garantendosi l’accesso proprio ai quarti di finale.

Ebbene, 25 anni dopo, l’Italia chiede strada ancora al Portorico (ore 10.00 italiane, Rai Due, Sky Sport Summer, NOW, DAZN) per entrare nella lista ristretta delle 8 migliori formazioni mondiali. Non importa con quanti punti di scarto, serve una vittoria. Occorrerà invece aspettare l’esito della sfida tra Serbia e Repubblica Dominicana (altro dentro/fuori) per conoscere il piazzamento finale degli Azzurri nel girone I: in caso di vittoria della Serbia, sarà primo posto; in caso contrario, secondo posto.

Sarà complicato – ha detto il CT Gianmarco Pozzecco al termine della sessione mattutina di allenamento – perché ormai è diventato complicato giocare contro tutti. Non ci sono più squadre abbordabili e ogni avversario è capace, in un modo o nell’altro, di metterti in difficoltà. Per questo, siamo ancora più orgogliosi del cammino che ci ha portato fin qui. Vogliamo continuare a sognare. Per quanto riguarda Gigi, quello di domani sarà per lui un traguardo storico e meritato. Sono felice e onorato di aver fatto parte del suo percorso professionale”.

Dovremo fare la nostra partita – ha detto Marco Spissue non pensare alla gara contro di loro a Ravenna. Ogni anno il livello si alza sempre di più e non ci si può rilassare mai. Ci sono sempre delle sorprese e nessun risultato è scontato. Non solo nel nostro girone. Il Mondiale è così”.

Quarti di finale! L’Italia batte il Portorico 73-57 e centra un traguardo che mancava dall’edizione iridata del 1998 in Grecia (25 anni). Martedì 5 settembre, la sfida agli Stati Uniti (Mall of Asia Arena, ore 14.40 italiane, Rai Due, Sky Sport Summer, Now e DAZN) per un posto in semifinale. Chiudendo al primo posto il girone I davanti alla Serbia, gli Azzurri trovano dunque la seconda classificata del girone J, ovvero gli USA che in serata hanno perso contro la Lituania 110-104.

Il confronto con gli States manca dal Mondiale giapponese del 2006: a Sapporo fu sconfitta 94-85. Nel 1978 a Manila finì 81-80 per gli Azzurri all’Araneta.

Migliori marcatori contro Portorico Stefano Tonut e Pippo Ricci, entrambi con 15 punti. Doppia doppia per Simone Fontecchio, che porta a casa 12 punti e 12 rimbalzi. 11 punti per il Capitano Gigi Datome, alla 200esima partita in Nazionale (record che ritoccherà ancora…).

Il CT Gianmarco Pozzecco ha dedicato la vittoria a Matteo Spagnolo, che ieri ha perso il nonno: “Dedico a Matteo e alla sua famiglia questa vittoria. E’ un ragazzo straordinario e gli vogliamo tutti molto bene. Ancora una volta devo complimentarmi con i giocatori perchè anche stasera sono rimasti concentrati su ciò che avrebbero dovuto fare. Il quarto di finale sarà durissimo ma noi siamo concentrati su noi stessi e su ciò che dovremo fare in ogni caso”.

Gigi Datome, 200 stasera: “Siamo molto contenti per questa vittoria. Non è stato facile il girone e non sono state facili queste due partite. Siamo stati bravi stasera a rimanere tranquilli e a lavorare sulla difesa. Tutto è partito da li. Sono orgoglioso di aver giocato la mia partita numero 200 ma devo ringraziare i miei compagni perchè ne ho ancora 3 da giocare”.

Così l’MVP FIBA di serata Pippo Ricci: “Siamo felicissimi per la vittoria. Il Portorico è una formazione con molto talento in attacco e che combatte su ogni pallone. Abbiamo rischiato di complicarci la partita ma grazie alla nostra difesa e a un paio di canestri in attacco siamo riusciti a sbloccarla. Personalmente sono partito da lontano e ora mi godo questa famiglia Azzurra. Continuiamo a sognare”.


  1. Cronaca


    Il 4-0 iniziale dei portoricani con Romero serve a scuotere gli Azzurri, che immediatamente rispondono con un 15-0 fatto di tante buone cose, soprattutto in difesa, dove l’Italia costruisce le proprie folate offensive. A trasformarle in canestri ci pensa Stefano Tonut, che nei primi 4 minuti è già a 10 punti. A questo punto si sveglia Waters e il Portorico si rimette in carreggiata con i suoi 7 punti e l’assist per Romero (18-13 al settimo minuto). Un paio di triple danzano sul ferro, quasi entrano e poi escono prima che Spissu e Capitan Datome mettano tutti d’accordo con i canestri del 22-15 a 30 secondi dalla prima sirena. Il gioco da tre di Ricci chiude il primo quarto 25-15. Dopo il quintetto, anche la panchina, come spesso accade a questa Italia, ha qualcosa da dire con Procida e Severini che sostengono l’Italia a +10 (30-20) al 13esimo. Il Portorico abbassa il quintetto e accorcia con la tripla di Howard (30-25) ma Melli è il solito baluardo in attacco e in difesa prima che Tonut costringa coach Colon a chiamare time-out sul 36-27. I “Boricuas” però non mollano e tornano a -3 con un break di 6-0 firmato Ortiz e Pineiro (36-30) dimostrando ancora una volta, dopo le gare con Sud Sudan e Rep. Dominicana, una resilienza encomiabile. L’intervallo arriva dopo la tripla di Datome e il canestro di Waters: 39-36 Italia.

    Il secondo tempo si apre con 4 minuti conditi da soli due canestri, quelli di Tonut e Conditt. Pineiro porta il suoi a -1 e Thompson Junior completa l’opera con la tripla del sorpasso: 41-43 e tutto da rifare per gli Azzurri al 25esimo. Ogni pallone pesa un quintale e servono gli uomini di maggiore esperienza, che per fortuna rispondono presente: Melli è come sempre enorme e catturando l’ennesimo rimbalzo della serata in mezzo al traffico del canestro portoricano offre al Capitano la tripla del controsorpasso, che unita a quella di Fontecchio da respiro agli Azzurri (49-43). La tripla di Howard da lontanissimo chiude il terzo periodo 51-47. Alla 200esima presenza, Gigi è ancora tremendamente decisivo e la sua tripla in apertura è ossigeno. Quella successiva di Ricci è invece quella del nuovo +10 (57-47). Il numero 17 Azzurro si prende la scena con un’altra tripla e un canestro di tabella (65-53) a 5′ dalla fine. Si lotta e si difende di squadra con evidenti vantaggi. Il Portorico ha dato tutto e il finale è Azzurro. l’Italia approda ai Quarti di finale per regalarsi una serata storica contro gli USA il 5 settembre alla Mall of Asia.


  2. I tabellini del Gruppo I

    Seconda giornata

    Italia-Portorico 73-57
    (25-15, 14-21, 12-11, 22-10)
    Italia: Spissu* 8 (1/2, 2/6), Tonut* 15 (7/9, 0/1), Melli* 7 (3/6, 0/1), Fontecchio* 12 (3/7, 2/9), Ricci 15 (4/6, 2/6), Spagnolo, Polonara* (0/1, 0/3), Diouf ne, Severini 3 (1/3, 0/1), Procida 2 (1/1), Pajola (0/2 da tre), Datome 11 (1/3, 3/5). All: Pozzecco
    Portorico: Holland (0/1), Pineiro* 9 (2/4, 0/1), Conditt IV* 4 (2/4, 0/1), Howard 11 (2/3, 2/5), Thompson Jr. S. 3* (1/2 da tre), Ford (0/1, 0/1), Reyes ne, Romero* 9 (4/9), Ortiz 8 (1/2, 1/3), Toro Barea, Waters* 13 (3/4, 2/10), Thompson E. ne. All: Colon

    Tiri da due Ita 21/38, Pur 14/28; Tiri da tre Ita 9/34, Pur 6/26; Tiri liberi Ita 4/8, Pur 11/14. Rimbalzi Ita 48 (Melli e Fontecchio 12), Pur 29 (Pineiro 7). Assist Ita 20 (Pajola 9), Pur 14 (Waters 9).
    Usciti 5 falli: nessuno
    Arbitri: Guilherme Locatelli (Brasile), Martins Kozlovskis (Lettonia), Martin Vulic (Croazia)
    Spettatori: 4.500


    Repubblica Dominicana-Serbia 79-112
    (15-29, 20-27, 18-31, 26-25)
    Rep. Dominicana: Pena (0/1 da tre), Mendoza 14 (4/5, 2/3), Montero 15 (0/3, 3/5), Solano 2 (1/3, 0/1), Liz* 7 (2/3, 1/5), Feliz* 5 (1/2, 1/1), Vargas, Delgado*, Suero ne, Figueroa (0/1, 0/1), Quinones* 11 (3/8, 1/6), Towns* 25 (5/9, 3/6). All: Garcia
    Serbia: Petrusev 14 (6/8, 0/1), Jovic N.* (0/1, 0/3), Bogdanovic* 20 (4/4, 3/3), Marinkovic* 16 (2/2, 4/6), Dobric 9 (4/4, 0/2), Ristic 4 (2/2), Guduric 10 (4/4, 0/1), Jovic S.* 12 (4/5, 0/3), Davidovac 3 (1/3 da tre), Simanic ne, Avramovic 8 (2/3, 0/3), Milutinov* 16 (7/8). All: Pesic


    Prima giornata

    Italia-Serbia 78-76
    (23-19, 17-23, 19-20, 19-14)
    Italia: Spissu* 14 (2/4, 3/4), Tonut* 3 (0/5, 1/2), Melli* 8 (2/7, 1/1), Fontecchio* 30 (9/11, 2/4), Ricci (0/2, 0/1), Spagnolo ne, Polonara* 3 (1/6), Diouf, Severini 3 (1/1 da tre), Procida, Pajola 7 (1/1, 1/2), Datome 10 (2/3, 2/6). All: Pozzecco
    Serbia: Petrusev (0/1), Jovic N.* 5 (0/1, 1/5), Bogdanovic* 18 (3/3, 1/13), Marinkovic 3 (1/1 da tre), Dobric* 15 (2/6, 1/4), Ristic ne, Guduric 8 (1/3, 2/2), Jovic S.* 4 (2/2, 0/2), Davidovac 2 (1/2, 0/1), Simanic ne, Avramovic 7 (2/4, 1/3), Milutinov* 14 (3/5). All: Pesic

    Tiri da due Ita 17/39, Ser 14/27; Tiri da tre Ita 11/21, Ser 7/31; Tiri liberi Ita 11/15, Ser 27/32. Rimbalzi Ita 36 (Fontecchio 7), Ser 34 (Milutinov 12). Assist Ita 19 (Pajola 6), Ser 15 (Bogdanovic 4).
    Usciti 5 falli: Ricci (Italia)
    Arbitri: Antonio Conde (Spagna), Luis Castillo (Spagna), Martin Vulic (Croazia)
    Spettatori: 3.200


    Repubblica Dominicana-Portorico 97-102
    (12-17, 33-28, 29-14, 23-33)
    Repubblica Dominicana: Delgado 2 (1/4), Feliz* 22 (3/4, 4/4), Figueroa* 2 (1/1), Liz* 1 (0/3, 0/1), Mendoza, Montero 12 (5/7, 0/1), Pena 3 (0/1, 1/6), Quinones 13 (3/5, 2/4), Solano 3 (1/1, 0/1), Suero ne, Towns* 39 (9/16, 4/11), Vargas* (0/2). All: Garcia
    Portorico: Conditt 18* (7/8, 0/1), Ford 2 (0/1 da tre), Holland 6 (1/2 da tre), Howard 11 (2/3, 1/6), Ortiz 10 (2/3, 2/2), Pineiro* 10 (4/5), Reyes ne, Romero* 6 (3/6), Thompson ne, Thompson Jr.* 2 (1/1, 0/1), Toro, Waters* 37 (4/9, 7/13). All: Colon


  3. I tabellini del Gruppo A

    Terza giornata

    Filippine-Italia 83-90
    (23-20, 16-28, 21-25, 23-17)
    Filippine: Ravena 8 (1/3, 2/3), Clarkson* 23 (7/13, 1/7), Thompson (0/1), Sotto* 2 (1/1), Malonzo 7 (2/4, 1/2), Fajardo 4 (2/3), Pogoy* 9 (3/6 da tre), Perez (0/1), Abando 8 (2/3, 1/2), Ramos* 14 (3/5, 2/8), Aguilar, Edu* 8 (2/3). All: Reyes
    Italia: Spissu* 13 (0/2, 4/7), Tonut* 13 (5/5, 1/2), Melli* 10 (2/6, 1/2), Fontecchio* 18 (2/6, 3/11), Ricci 14 (1/2, 4/6), Spagnolo ne, Polonara* 6 (2/2, 0/4), Diouf ne, Severini, Procida ne, Pajola 11 (3/4 da tre), Datome 5 (1/5 da tre). All: Pozzecco

    Tiri da due Fil 20/36, Ita 12/23; Tiri da tre Fil 10/29, Ita 17/41; Tiri liberi Fil 13/18, Ita 15/17. Rimbalzi Fil 39 (Edu 8), Ita 35 (Melli, Fontecchio, Polonara 6). Assist Fil 14 (Clarkson 6), Ita 24 (Spissu 9).
    Usciti 5 falli: Ricci (Italia)
    Arbitri: Yohan Rosso (Francia), Leonardo Zalazar (Argentina), Martins Kozlovskis (Lettonia)
    Spettatori: 12.000


    Repubblica Dominicana-Angola 75-67
    (20-11, 17-21, 12-18, 26-17)
    Rep. Dominicana: Pena 5 (0/2, 1/6), Mendoza 2 (1/1), Montero 4 (1/5, 0/2), Solano 6 (373), Liz* 13 (1/2, 2/6), Feliz* 17 (5/5, 1/2), Vargas* 3 (1/1), Delgado 8 (2/3), Suero ne, Figueroa* 2 (1/3, 0/2), Quinones 7 (1/2, 0/5), Towns* 8 (1/2, 1/2). All: Garcia
    Angola: Francisco*, Domingos 12 (5/8, 0/5), Maconda (0/1), Lukeny* 1 (0/2, 0/3), Dundao* 9 (1/6, 2/8), Bango* 11 (4/10), Paulo, Monteiro (0/1, 0/3), Fernandes, Fernando* 13 (4/8), De Sousa 19 (8/12, 0/1), Kokila 2 (1/3, 0/1). All: Claros


    Seconda giornata

    Italia-Repubblica Dominicana 82-87
    (19-13, 20-25, 17-31, 26-18)
    Italia: Spissu* 17 (2/4, 2/5), Tonut* 8 (1/3, 2/3), Melli* 6 (3/5, 0/1), Fontecchio* 13 (3/7, 1/8), Ricci 12 (3/4, 2/4), Spagnolo 4 (1/2), Polonara* 10 (3/3, 0/4), Diouf ne, Severini, Procida, Pajola 4 (2/3), Datome 8 (4/6, 0/4). All: Pozzecco
    Rep. Dominicana: Pena (1/4 da tre), Mendoza 3 (1/2 da tre), Montero 12 (2/5, 2/7), Solano (0/1), Liz* 9 (0/3, 1/4), Feliz* 24 (1/2, 7/10), Vargas 3 (1/2), Delgado* 7 (3/5), Suero ne, Figueroa (0/2, 0/1), Quinones* 2 (0/1, 0/2), Towns* 24 (3/6, 4/9). All: Garcia

    Tiri da due Ita 22/38, Dom 13/27; Tiri da tre Ita 7/29, Dom 16/39; Tiri liberi Ita 17/18, Dom. 13/17. Rimbalzi Ita 36 (Melli 7), Dom 37 (Towns 11). Assist Ita 14 (Spissu 4), Dom 22 (Montero 9).
    Usciti 5 falli: Melli (Italia)
    Arbitri: Gatis Salins (Lettonia), Luis Castillo (Spagna), Georgios Poursanidis (Grecia)
    Spettatori: 6.300


    Filippine-Angola 70-80
    (19-12, 14-24, 19-20, 18-24)
    Filippine: Ravena 3 (1/1, 0/2), Clarkson* 21 (6/14, 1/8), Thompson* (0/2 da tre), Sotto 8 (3/3), Malonzo (0/1 da tre), Fajardo* 4 (2/5), Pogoy 8 (4/7, 0/2), Perez 7 (1/1, 1/1), Abando 2 (1/1, 0/1), Ramos* 8 (1/3, 2/4), Aguilar (0/1), Edu* 9 (4/5, 0/1). All: Reyes
    Angola: Francisco* 3 (1/2), Domingos 15 (1/3, 3/9), Maconda (0/2, 0/1), Lukeny* 17 (1/4, 4/8), Dundao* 4 (0/2, 1/7), Bango* 10 (4/8), Paulo 2 (1/3, 0/1), Monteiro 1 (0/2 da tre), Fernandes, Fernando* 14 (5/9, 1/2), De Sousa 10 (4/6), Kokila 4 (1/2, 0/1). All: Claros


    Prima giornata

    Italia-Angola 81-67
    (23-17, 20-23, 18-17, 20-10)
    Italia: Spissu* 5 (1/2, 1/4), Tonut* 18 (5/7, 0/1), Melli* 7 (3/4), Fontecchio* 12 (3/4, 1/5), Ricci 12 (3/4, 1/5), Spagnolo, Polonara* 7 (0/1, 0/3), Diouf ne, Severini 3 (1/5 da tre), Procida 2 (1/1, 0/1), Pajola 4 (0/1, 0/1), Datome 4 (0/1, 1/5). All: Pozzecco
    Angola: Francisco* 3 (1/4), Domingos 4 (1/2, 0/6), Maconda, Lukeny* 7 (3/6, 0/6), Dundao* 19 (2/4, 4/8), Bango* 6 (3/4), Paulo 3 (1/1), Monteiro 6 (1/2, 0/3), Fernandes (0/3 da tre), Fernando* 13 (5/9, 0/3), De Sousa 4 (1/2), Kokila 2 (1/1, 0/1). All: Claros

    Tiri da due Ita 20/29, Ang 19/35; Tiri da tre Ita 5/31, Ang 4/30; Tiri liberi Ita 26/30, Ang 17/22. Rimbalzi Ita 41 (7 Polonara), Ang 41 (5 Francisco, Paulo, Fernando, De Sousa, Kokila). Assist Ita 22 (7 Spissu), Ang 13 (4 Lukeny).
    Usciti 5 falli: nessuno
    Arbitri: Guilherme Locatelli (Brasile), Kerem Baki (Turchia), Martin Vulic (Croazia)
    Spettatori: 21.000


    Repubblica Dominicana-Filippine 87-81
    (22-18, 20-24, 24-22, 21-17)
    Rep. Dominicana: Pena 5 (1/1, 1/3), Mendoza 2 (1/1), Montero 6 (2/4, 0/4), Solano, Liz* 18 (5/8, 2/6), Feliz* 12 (3/5, 2/6), Vargas* 5 (2/5), Delgado 6 (3/3), Suero ne, Figueroa 5 (2/6, 0/1), Quinones* 2 (0/1, 0/3), Towns* 26 (4/11, 1/5). All: Garcia
    Filippine: Ravena 2 (1/1, 0/1), Clarkson* 28 (8/18, 1/6), Thompson 5 (1/1, 1/2), Sotto (0/1 da tre), Malonzo (0/1, 0/1), Fajardo 16 (5/5), Pogoy* 6 (0/1, 2/4), Perez ne, Abando 2 (1/2), Ramos* 13 (1/5, 2/3), Aguilar* 2 (1/1), Edu* 7 (3/3). All: Reyes


  4. Quarti di Finale


    -
    5 SETTEMBRE (ORE 10.45 Italiane)
    Lituania-Serbia
    -
    5 SETTEMBRE (ORE 14.40 Italiane)
    Italia-Stati Uniti
    -
    6 SETTEMBRE (ORE 10.45 Italiane)
    Germania-Lettonia
    -
    6 SETTEMBRE (ORE 14.40 Italiane)
    Canada-Slevenia
    -


    [accordion title="Gruppo I - Secondo Turno" icon="" state="no"]
    -
    VENERDÌ 1° SETTEMBRE
    Italia-Serbia 78-76
    Repubblica Dominicana-Portorico 97-102
    -
    DOMENICA 3 SETTEMBRE
    Italia-Portorico 73-57
    Serbia-Repubblica Dominicana 112-79
    -


  5. Gruppo A - Primo Turno


    -
    VENERDÌ 25 AGOSTO (ore 10.00 italiane)
    Italia-Angola 81-67
    -
    VENERDÌ 25 AGOSTO (ore 14.00 italiane)
    Filippine-Rep. Dominicana 81-87
    -
    DOMENICA 27 AGOSTO (ore 10.00 italiane)
    Italia-Rep. Dominicana 82-87
    -
    DOMENICA 27 AGOSTO (ore 14.00 italiane)
    Filippine-Angola  70-80
    -
    MARTEDÌ 29 AGOSTO (ore 10.00 italiane)
    Rep. Dominicana-Angola 67-75
    -
    MARTEDÌ 29 AGOSTO (ore 14.00 italiane)
    Filippine-Italia 83-90
    -


  6. Classifica Secondo Turno - Gruppo I


    8 ITALIA (4/1)
    8 SERBIA (4/1)
    6 PORTORICO (3/2)
    6 REP. DOMINICANA (3/2)


  7. Classifica Primo Turno - Gruppo A


    6 REP. DOMINICANA (3/0)
    5 ITALIA (2/1)
    4 ANGOLA (1/2)
    3 FILIPPINE (0/3)


  8. Italia


    0 Marco Spissu 1995 185 Playmaker Umana Reyer Venezia
    7 Stefano Tonut 1993 194 Guardia Ea7 Emporio Armani Milano
    9 Nicolò Melli 1991 205 Ala Ea7 Emporio Armani Milano
    13 Simone Fontecchio 1995 203 Ala Utah Jazz - Nba
    17 Giampaolo Ricci 1991 202 Ala Ea7 Emporio Armani Milano
    18 Matteo Spagnolo 2003 194 Playmaker Alba Berlino - Germania
    33 Achille Polonara 1991 205 Ala Virtus Segafredo Bologna
    35 Mouhamet Diouf 2001 206 Ala/Centro Río Breogán – Spagna
    40 Luca Severini 1996 204 Ala/Centro Bertram Yacht Tortona
    50 Gabriele Procida 2002 200 Guardia/Ala Alba Berlino - Germania
    54 Alessandro Pajola 1999 194 Playmaker Virtus Segafredo Bologna
    70 Luigi Datome (C) 1987 203 Ala Ea7 Emporio Armani Milano


    Commissario tecnico
    GIANMARCO POZZECCO
    Senior Assistant
    CARLO RECALCATI
    Assistente
    EDOARDO CASALONE
    Assistente
    FEDERICO FUCÀ
    Assistente
    RICCARDO FOIS
    Assistente
    GIUSEPPE POETA


  9. Serbia


    3 Filip Petrusev 2000 211 Centro Philadelphia 76ers - Nba
    5 Nikola Jovic 2003 208 Ala Miami Heat - Nba
    7 Bogdan Bogdanovic 1992 196 Guardia Atlanta Hawks - Nba
    9 Vanja Marinkovic 1997 198 Guardia Saski Baskonia - Spagna
    13 Ognjen Dobric 1994 200 Guardia Virtus Segagredo Bologna
    14 Dusan Ristic 1995 214 Centro Lenovo Tenerife - Spagna
    23 Marko Guduric 1995 196 Guardia Fenerbahce Beko - Turchia
    24 Stefan Jovic 1990 198 Playmaker Casademont Zaragoza - Spagna
    27 Dejan Davidovac 1995 203 Ala Crvena Zvezda Mts
    28 Borisa Simanic 1998 211 Centro Casademont Zaragoza - Spagna
    30 Aleksa Avramovic 1994 192 Playmaker Partizan Nis
    33 Nikola Milutinov 1994 213 Centro Olympiakos Bc


    allenatore
    SVETISLAV PESIC


  10. Repubblica Dominicana


    2 Rigoberto Mendoza 1992 190 Guardia Piratas - Venezuela
    3 Jean Montero 2003 188 Guardia Efes - Turchia
    4 Gelvis Solano 1994 185 Guardia Reales De La Vega
    5 Victor Liz 1986 190 Guardia Arecibo – Portorico
    10 Andres Feliz 1997 188 Guardia Joventut – Spagna
    11 Eloy Vargas 1988 211 Centro Trotamundos – Venezuela
    12 Angel Delgado 1994 208 Ala Besiktas – Turchia
    20 Gerardo Suero 1989 196 Ala Soles
    24 L.J. Figueroa 1998 198 Ala Ulm - Germania
    25 Lester Quinones 2000 196 Guardia Golden State Warriors – Nba)
    32 Karl Anthony Towns 1995 213 Ala/Centro Minnesota Timberwolves – Nba
    90 Antonio Pena 1986 204 Ala Reales De La Vega


    Allenatore
    NESTOR GARCIA


  11. Portorico


    00 John Holland 1998 196 Ala Hapoel Tel Aviv - Israele
    0 Isaiah Pineiro 1995 201 Ala Piratas De Quebradillas
    1 George Conditt 2000 212 Ala Gigantes De Carolina
    3 Jordan Howard 1996 180 Playmaker Obradoiro - Spagna
    11 Shephen Thompson Jr. 1997 194 Guardia Vaqueros De Bayamon
    12 Aleem Ford 1997 203 Ala Lakeland Magic - Nba G League
    21 Justin Reyes 1995 193 Ala Pallacanestro Trieste
    28 Ismael Romero 1991 203 Centro Vaqueros De Bayamon
    32 Christopher Ortiz 1993 202 Ala Osos De Manati
    41 Arnaldo To Barea 1997 202 Ala Cariduros De Fajardo
    51 Tremont Waters 1998 180 Playmaker Gigantes De Carolina
    55 Ethan Thompson 1999 196 Guardia Windy City Bulls - Nba G League


    allenatore
    NELSON COLON



Post source : Area Comunicazione FIP (www.fip.it)

About The Author

Related posts