29 Febbraio, 2024

Ozzano, vittoria al cardiopalma:
68-64 contro Gemini Mestre

Ozzano, vittoria al cardiopalma: <br>68-64 contro Gemini Mestre

PALA ARTI GRAFICHE REGGIANI, OZZANO DELL’EMILIA – Una partita mozzafiato, un risultato mozzafiato: New Flying Balls batte Gemini Mestre 68-64 negli ultimi secondi di una gara che li ha visti, per la maggior parte del tempo, a inseguire. Invece, l’11° turno vede la terza vittoria di Ozzano nelle ultime quattro partite che lo lancia a 8 punti.


Coach Conti opta per uno starting five composto da Bechi in tacca bassa, con Cortese, Balducci, Mancini e Ly-Lee.

Comincia con il piede giusto il match dei New Flying Balls, che nei primi minuti piazza un parziale di 7-0 importante, ma non decisivo per indirizzare la gara: Mestre, infatti, reagisce e arriva al pareggio sul 9-9. Ozzano deve fare i conti prima con i tre falli personali di Mancini, richiamato in panchina da coach Conti, e poi con l’esaurimento del bonus che aiuta i veneti nel prosieguo della frazione. Cortese e Bechi, top scorer dei casalinghi con quattro punti a testa, seguono Mazzucchelli – autore di due triple – e Bocconcelli, a quota 5: dopo i primi 10’, il parziale dà ragione agli ospiti di coach Ciocca.

Il primo minuto e mezzo del secondo quarto è tutto a firma capitan Riccardo Cortese: i sette punti che costringono i veneti alla prima pausa sono tutti suoi, per un secondo, piccolo allungo sul +6 (23-17). Come nel periodo precedente, inutili ai fini di una fuga: Mestre riesce prima a impattare, poi a mettere la freccia sul +4 (23-27) grazie al sostanzioso lavoro sotto canestro di Morgillo, autore di undici punti fino a quel momento. Ed è un allungo che si protrae sino al suono della sirena: Mestre è più concreta, Ozzano ci prova ma non riesce a essere incisiva, con il 10/26 da due e 1/7 da tre che pesano nell’economia del punteggio.

Tornate sul parquet, le due squadre giocano una gara “pulita” – solo due i falli, entrambi degli ospiti – dandosi battaglia punto a punto, con la Gemini sempre davanti. A metà frazione, il vantaggio è di +5 (38-43), spesso masticata da capitan Cortese, a quota 22 punti dopo 27’ di gioco, ovvero la metà dei punti dei suoi. A 2’21” dalla fine, Ciocca chiama time-out sul 46-46 dopo i due punti di Piazza, che riporta le medie sotto canestro sui giusti binari: la quinta tripla di Cortese divide la percussione di Mazzucchelli e il “centro” di Morgillo, che danno ragione ancora a Mestre sulla sirena, 49-50.

Il botta e risposta condisce anche l’ultimo quarto, accompagnando il grande tifo di entrambe le fazioni: alla tripla di Piazza risponde Perin, per il 56-58 dopo 4’ che vede ancora i veneti davanti. Cortese, con quattro falli, viene richiamato in panchina rientrando nei giri di lancetta finali: nel frattempo, Ly-Lee porta il punteggio in parità (59-59) ed entrambe le formazioni salgono a cinque falli. Quelli che pure il capitano raggiunge personalmente, ma è Balducci a siglare il 62-61 a 1’40” dalla fine. Quanto pesa, però, i due punti di Bechi, con una percussione terminata con un tiro che fa due giri del ferro per poi entrare e fissare il +3 (64-61) a 31” dalla fine. A mettere il risultato al sicuro, ci pensa Piazza ai liberi, ma è da sottolineare anche la “doppia-doppia” di Balducci con 11 punti e 10 rimbalzi.


Logimatic Group Ozzano-Basket Mestre 68-64
(16-17; 29-36; 49-50)
Logimatic Group Ozzano: Myers, Bechi 6, Pavani 1, Ly-Lee 5, Zambianchi n.e., Martini 4, Cortese 25, Balducci 11, Piazza 14, Abega n.e., Mancini 2, Zanasi. Coach: Conti.
Basket Mestre: Bocconcelli 10, Mazzucchelli 13, Pellicano 5, Zinato n.e., Morgillo 14, Perin 7, Lenti 8, Caversazio 5, Sebastianelli 2, Zampieri n.e. Coach: Ciocca.
Arbitri: Alessi e Cieri.
Note: 1Q 16-17; 2Q 13-19; 3Q 20-14; 4Q 19-14
Top scorer: Cortese, 25 punti.


Post source : Enrico Bonzanini Area Comunicazione - Logimatic Group Ozzano (www.newflyingballs.it)

About The Author

Related posts