27 Febbraio, 2024

EuroLeague 2023/24:
la Virtus batte anche l’Efes

EuroLeague 2023/24: <br>la Virtus batte anche l’Efes

Ci mette 20’ la Virtus a trovare le chiavi di lettura giuste, ma poi imperversa in un secondo tempo dominante, e lo fa con 11 effetti in campo, solo Mascolo non calca, presente per l’assenza di Hackett. Una vittoria voluta, prima di testa, poi di forza, prendendosi l’area in una serata dove a lungo dall’arco si è faticato, usando al solito l’infinito Shengelia ben coadivato da un Dunston al suo massimo, Belinelli pericolo pubblico n°1 della difesa turca con Pajola regista irreprensibile in 28’ d’intensità inimmaginabile. Grande il contributo di Smith, emerso nel momento decisivo Mickey, un plauso ai 5’ di Cacok tonico come mai l’avevamo visto. Anche Dobric è comparso pian piano dalle pieghe della partita, qualche fatica a guidare per Lundberg, sacrificio per Abass, impiegato da 4 contro fisici possenti. Il divario a rimbalzo ed il saldo perse/recuperate han fatto la differenza perché l’Efes ha tirato bene, ma ben 17 volte in meno della Segafredo, meno pure ai liberi dove si è cresciuti nel 2° tempo. Bagnato dal successo il ritorno all’arena che ha offerto un colpo d’occhio importante, lasciando nella tanta gente impressioni che in Eurolega pareva sopite se non dimenticate. Pensare di sfidare alla prossima il Real con le stesse vittorie quasi impressiona.


Senza Hackett per acciacco, Banchi va con Pajola da subito accanto ai soliti noti da Eurolega, Can lascia Clyburn di rincorsa, affidandosi a Larkin e agli ex italiani Thompson, Jones e Willis. 2 triple dal Bosforo aprono la partita, la Virtus non trema e risponde con le bombe del Beli e la sostanza di Dunston accendendo però il bonus anzitempo. Col giro dei cambi è Lundberg a giocare da play, mentre Toko delizia da solo e per i compagni, Efes però più lesta sulle palle vaganti. Regge il +2 alla prima pausa, ma con Iffe il gioco ristagna. Segafredo male al tiro (8/21), morde dietro, forza 5 perse e impatta a rimbalzo, Efes chirurgica con Beaubois. Usato Abass da 4, niente Cacok.
Il francese dalla Guadalupe continua ad imperversare, l’Efes sorpassa ed allunga (+9) quando anche Clyburn entra in partita, latita la costruzione di gioco Virtus con un quintetto mai visto. Ripristinati i 5 (tranne Beli, 2 falli) cambia subito l’andazzo, -2 che non regge sui liberi incassati. Il -4 alla pausa lunga sta a metà tra le fatiche viste con la panchina in campo e la fluidità dei primi 5. Bene a rimbalzo, anche se col corpaccio di Zizic c’è più fatica, ma la mano non è precisissima, passando poco ai liberi. Efes bene al tiro (e 27 punti in questi 10’), non solo Beaubois, anche i 2 dioscuri si sono fatti sentire.
Partenza furente Virtus che trovando buone cose da tutti e 5 sorpassa ribaltando il -6 in 3’. I vantaggi V nere son fermati dalle triple di un fin lì silente Thompson mentre dopo 27’ si vede Cacok. +5 con liberi di Belinelli e tante giocate preziose di Smith, una buona difesa finale lancia l’ex CSKA a schiacciare il massimo vantaggio di serata, +7 all’ultima sosta. Rimbalzi e saldo perse/recuperate, il divario la Segafredo lo recupera lì, con tanta difesa.
L’energia di Cacok esalta squadra ed ambiente (perdonabili i falli precoci), un velenosissimo Dobric ruba e vola al +10, che sciala via sulle affondate di Zizic. Toko ribatte il vantaggio, +11 a metà frazione mancando il colpo del KO su di un antisportivo subito da Mickey. A lungo si balla tra 11 e 9 con molteplici giri in lunetta dove l’Efes è più bravo, un 2/2 di Shengelia dice +10 a 1:44 dal termine. Beuabois sbaglia la tripla, Pajola la mette ed è il sigillo anticipato per la quinta vittoria a fila, così da andare ad affrontare i campioni in carica del Rela il prossimo giovedì da secondi in classifica in Eurolega.

Prossima partita sarà domenica ore 20:00 in LBA a Cremona, streaming DAZN e RadioNettunoBolognaUno.

Il tebellino

Virtus Segafredo Bologna-Anadolu Efes Istanbul 93-81
(20-18 41-45 69-62)
Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 7, Lundberg, Belinelli 17, Pajola 3, Smith 12, Dobric 7, Mascolo n.e. Cacok 4, Shengelia 19, Mickey 10, Dunston 14, Abass. All. Banchi.
Anadolu Efes Istanbul: Larkin 16, Beaubois 17, Bryant 7, Gazi n.e. Clyburn 10, Thompson 6, Pleiss n.e. Hollatz n.e. Osmani n.e. Willis 4, Zizic 15, Jones 6. All. Can.
Arbitri: Miguel Angel Perez, Saulius Racys, Dragan Porobic.


 

Post source : Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts