23 Febbraio, 2024

EuroLeague 2023/24:
la Virtus cade contro il Maccabi

EuroLeague 2023/24: <br>la Virtus cade contro il Maccabi

Rosolata a fuoco lento per tutti i 40’, con la sola eccezione dell’avvio del secondo quarto, la Virtus lascia una partita con cui non è mai entrata in feeling, se non sulla scarica di triple di Belinelli di quel momento sopra citato. Grande la differenza di energie in una serata dove i capobranco son mancati e a lungo si è retto sulla panchina.

Ma ad ogni riproposizione del quintetto le difficoltà riemergevano. Ed alla lunga senza i leader non è stato possibile giocarsela, gettando anche in un finale terribile, la differenza canestri. Se Reggio era parsa una spia d’allarme, questa serata ha confermato che la benzina pare stia finendo, l’attacco non gira più, a rimbalzo si va pesantemente sotto e la difesa regge quando è schierata, non quando occorre inseguire da tiri nati male, oggi non pochi, come fotografano i 95 incassati.

Il 52% da 3 subito è molto pesante, il -6 a rimbalzo quasi preventivabile, in una serata in affanno ancora più grave il pessimo 47% ai liberi. Un secondo tempo impietoso, che ha preso fiato solo dalle triple irreali del Beli, per il resto solo guai, dove da salvare ci sono i rimbalzi di Dunston e l’intensità di Pajola, del resto ben poco.

Non c’è tempo per rifiatare, tra meno di 45 ore si giocherà di nuovo con un viaggio aereo nel mezzo, di buono che non si potrà piangere troppo su questa partita. Per la prossima potrebbe essere disponibile Mickey, resta fuori Dobric, in questo momento tutto quello in più sarebbe prezioso.


Banchi ritrova Belinelli ma lo tiene di rincorsa, al suo posto Abass a fianco dei soliti noti, Kattash oltre gli ovvi B&B propone il doppio centro Sorkin-Nebo e l’infuocato Colson. Si gioca sui ritmi preferiti del Maccabi, difese non impenetrabili, a metà +1 giallo, sbagliando qualche tiro da piazzole libere, gettando pure palloni banali. Largo ed anticipato ricorso alla panchina, dopo 3’ di black out un 8-0 sistema il finale di quarto per il +3 nonostante i tanti rimbalzi lasciati sotto al proprio ferro e le 5 perse. Compensano gli israeliani con percentuali meste (5/21).

Col Beli l’attacco cambia, se non costantemente raddoppiato ci son triple, in caso contrario ciccolatini per i compagni, il +8 ribalta il -5 visto nemmeno 5’ prima. Le incursioni di Baldwin ricuciono, Banchi prova la zona ma col rientro del quintetto si cambia di nuovo. Come in avvio, i primi 5 funzionano peggio dei secondi 5, in breve si va sotto con difesa che non regge più. Alla pausa lunga è -1, pesano i 28 subiti nel quarto, si galleggia con medie al tiro di alto profilo, liberi a parte (2/5), scialando ben 9 palloni. 20’ a folate con 2 giocatori in doppia cifra, Belinelli e Baldwin.

Fa una fatica terribile la Virtus a segnare, 5 in 5’, scende a -6 a metà quarto concedendo spazi eccessivi sia dall’arco, sia in area, l’inerzia pare Maccabi anche se coi denti la Segafredo non molla. Un gioco da 4 di Di Bartolomeo lancia la fuga, si tocca il -10 all’ultima pausa. Medie in calo, difesa che non sempre fa da diga, liberi gettati, un Di Bartolomeo che ricorderà a lungo questa partita, le difficoltà ad ogni quarto salgono per le V nere.

Si parte col 4° fallo di Belinelli, sceso lui l’attacco va in tilt, la difesa non salta ma non segnando mai rimontare è impossibile. In grandissimo affanno scivola via anche la differenza canestri (+10 a Bologna) quando si finisce a -15, 7 punti in 8’ sono un male che non sistema nessuna difesa. Baldwin dilaga nel finale non lasciando nemmeno la possibilità di giocarsi il divario con la partita dell’andata, arriva con largo anticipo la 6° sconfitta in Eurolega. Resta il 2° posto ora in condivisione con Barca oggi vincente, il ravvicinato scontro con l’Efes darà precise indicazione sul proseguo della stagione, che occorre rimarcare, resta esaltante fin qui.

Prossima partita sarà venerdì ore 18:30 in Eurolega a Istanbul con l’Efes, diretta Sky, streaming DAZN e RadioNettunoBolognaUno.

Il tebellino

Maccabi Playtika Tel Aviv-Virtus Segafredo Bologna 95-78
(18-21, 46-45, 70-60)
Maccabi Playtika Tel Aviv: Cleveland 1, Webb III 3, Brown 12, Baldwin IV 22, Menco 2, Sorkin 13, Di Bartolomeo 16, Rivero 8, Cohen n.e. Meyer n.e. Nebo 4, Colson 14. All. Kattash.
Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 13, Lundberg 2, Belinelli 24, Pajola 2, Mascolo n.e. Lomazs n.e. Shengelia 9, Hackett 8, Polonara 4, Zizic 8, Dunston 3, Abass 3. All. Banchi.
Arbitri: Rocha, Perez, Bissang.


 

Post source : Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts