17 gennaio, 2018

Fortitudo, le parole di Rosselli pre match Forlì

Fortitudo, le parole di Rosselli pre match Forlì

Le parole della guardia/ala neo acquisto biancoblù della Consultinvest Fortitudo Bologna Guido Rosselli alla vigilia del match in casa al PalaDozza contro l’Unieuro Forlì, nel match che si giocherà domenica 10 dicembre alle ore 18:00. Le dichiarazioni sono riprese dal sito della Lega Nazionale Pallacanestro che racconta tutto sull’11. Giornata di campionato di Serie A2 Old Wild West Girone Est.
La sfida sarà trasmessa in diretta Tv su TRC (canale 15 o 618 del digitale terrestre in Emilia Romagna) domenica 10 dicembre alle ore 18:00 con commento di Andrea Tedeschi. Diretta anche su RadioNettuno, emittente radiofonica ufficiale della Fortitudo Pallacanestro, sulle frequenze dei 97.0 mhz a Bologna con commento di Giacomo Bianchi e resoconto in tempo reale della partita sul profilo Facebook, su Twitter o Instagram della Fortitudo, oppure in streaming su LNP TV Pass.

Cercavo una sfida anche personale. Mancinelli è stato molto attivo, ho sentito il coach e ho visto la voglia e l’entusiasmo giusti per inseguire nuovi, importanti obiettivi. Questo ha fatto pendere l’ago della bilancia verso la Fortitudo. Coach Boniciolli non mi ha chiesto niente di trascendentale, le mie caratteristiche saranno sempre le stesse. Gioco per la squadra, mi piace più far segnare i compagni e  sono contento quando permetto canestri facili. Boniciolli mi ha chiesto di mettermi al servizio dei compagni più come gestione dei possessi che non come realizzazione. Con me la Fortitudo non dovrà cambiare, sono io che devo adeguarmi alla squadra: quando un giocatore entra in corsa deve essere così, deve capire i meccanismi già rodati e vedere dove deve inserirsi. Il livello qui era già alto ben prima del mio arrivo, ora cercherò di aiutare ancora di più la squadra. Responsabilità c’è, ma noi giochiamo per quello. Giusto che ci siano aspettative, e ricordare che il campionato è lungo e la formula assurda. Ma noi ci alleniamo tutto l’anno per giocare questo tipo di partite ed essere pronti, altrimenti ogni cosa sarebbe tempo perso. Il campionato è lungo e ci sarà bisogno di tutti. Quanto ai tifosi, sarò io a dovermi far apprezzare da loro, dimostrando tutto sul campo. Non sono loro a dover dimostrare qualcosa a me ma io a loro”.


Fonte: Guido Cappella – Area Comunicazione LNP (www.legapallacanestro.com)
con la collaborazione degli Uffici Stampa dei Club di Serie A2 Old Wild West

About The Author

Related posts