24 ottobre, 2018

Virtus, il preview del match contro Cremona

Virtus, il preview del match contro Cremona
Photo Credit To Roberto Serra / Iguana Press / Virtus Pallacanestro Bologna

Terminata la sosta per le nazionali, riparte il campionato. Per la Virtus impegno casalingo contro Vanoli Cremona, retrocessa nello scorso campionato ma ripescata per l’esclusione di Caserta. Tra le file bolognesi ci sarà l’esordio di Filippo Baldi Rossi, arrivato in settimana da Trento, una sorta di ritorno a casa per l’ala-centro che uscì proprio dal vivaio virtussino col titolo di campione U19. Arrivato in nazionale agli europei estivi causa qualche assenza di troppo e riattivato dopo un grave infortunio occorso nella passata stagione, il giocatore ha faticato a trovare i suoi vecchi spazi nella nuova Trento, è scattata così l’operazione bianconera, un buy-out sui 30k € e il contratto rilevato fino a fine stagione 2019.

La banda Ramagli avrà così a disposizione un lungo che potrà permettere assetti diversi a quanto visto finora contro una Cremona che a livello di lunghi giostra un pacchetto non certo imponente, avendo come unico centro di riferimento quel Sims di cui si parlò anche per questi lidi. La squadra affidata a Meo Sacchetti, pure coach della nazionale, ha dovuto fare di necessità virtù, costruita per giocare in A2 ad agosto ha avuto l’OK per rientrare in A1 con regolamenti ben differenti, ha messo dentro alcuni stranieri a fianco del pacchetto italiano precedentemente costituito, che vede gli ex Gazzotti e Portannese a fianco dell’ex Fortitudo Ruzzier.

Fin qui ha bene impressionato l’ala Ricci, inserito da Sacchetti nella lista dei nazionali ma non convocato, ma indubbiamente l’architrave è straniera. Si rivedono i cugini Diener che tanto bene fecero a Sassari col coach (ma non dimentichiamo che lo scudetto fu vinto quando i 2 vennero dismessi), con Travis tornato a giocare per l’occasione, a fianco dei quali stanno acquisti recenti come l’ex Pistoia Milbourne e Johnson-Odom, non giocatore da grandi squadre ma capace in più occasioni di grandinate di punti mettendosi in proprio. Cremona arriva con un ruolino di marcia identico alla Virtus, 3-6, frutto però di aspettative ben differenti, se per la Virtus sarà obbligatorio vincere e possibilmente convincere, per Cremona sarà comunque una festa. Aggiungiamo che Sacchetti qualche segreto su come limitare Aradori e Ale Gentile se lo sarà fatto nella settimana di allenamenti congiunti…

La partita prenderà il via domenica alle ore 12:00, diretta su Eurosport 2 e Player, radiocronaca su Radio Bologna Uno.

Luca Cocchi

About The Author

Related posts