21 Aprile, 2024

Loredano Vecchi Virtus risponde al numero uno Fortitudo sul “Carlino”

Loredano Vecchi Virtus risponde al numero uno Fortitudo sul “Carlino”
Photo Credit To Roberto Serra / Iguana Press / Virtus Bologna

L’intervista rilasciata dal Presidente della Fortitudo Gianluca Muratori dopo l’ufficialità della richiesta della Virtus al Comune di Bologna di usufruire del PalaDozza per i playoff vede oggi rla replica dell’AD Virtus su “Il Resto del Carlino”.

Le parole di Loredano Vecchi

Vorrei fare una premessa: se sul parquet è giusto che ci sia una forte rivalità, credo che fuori dal campo i due club debbano collaborare per il rilancio di Basket City. Noi siamo pronti a fare un pezzo di strada con loro”.

Il numero uno della Effe ha definito strumentale la richeista bianconera di giocare i playoff in Piazza Azzarrita…
Chi gestisce la Unipol Arena ci ha detto che era impossibile blindare gli oltre 50 giorni in cui si disputano i playoff. Se ci arriveremo è possibile che per alcune partite dovremo andare altrove e ci siamo rivolti a chi gestisce il PalaDozza, l’impianto più vicino. Il gestore è il Comune, per cui abbiamo inviato regolare richiesta. Nella lettera abbiamo specificato che devono essere preservati i diritti Fortitudo”.

L’impressione dei vertici Effe è che sia una manovra di disturbo. Non c’è nulla che vada oltre lo sport.
Non siamo alla ricerca di favoritismi. Sui terreni che l’amministrazione ci avrebbe regalato vorrei dire che nel 1987 la Vu Nera acquistò dal Comune un diritto di superficie per 99 anni. Il club ha costruito la palestra e ha ceduto parte di quel diritto a una società terza che ha già versato nelle casse comunali 250mila euro e che a fine opera quel soggetto terzo impegnerà altri 100mila euro per opere di pubblità utilità. Nel 2077 tutto sarà del Comune. Se la Fortitudo vuole fare un’operazione simile siamo pronti ad appoggiarla”.

About The Author

Related posts