16 dicembre, 2017

Effe fa valere la legge del PalaDozza, battuta Jesi

Effe fa valere la legge del PalaDozza, battuta Jesi
Photo Credit To Fabio Pozzati / Iguana Press / Fortitudo Pallacanestro Bologna

L’avvio di gara biancoblu è tutto nel segno di Alex Legion. L’esterno americano è il protagonista assoluto, in un primo quarto in cui va subito in doppia cifra (10 i punti al primo mini intervallo). I suoi canestri contribuiscono, con quelli di Knox, a creare il primo tentativo di allungo della Fortitudo. E il vantaggio della Effe tocca anche la doppia cifra, grazie ad una tripla di Montano. La squadra di Cagnazzo riesce a ricucire lo svantaggio e chiude il primo quarto sul 19-13. A trascinare gli ospiti è un Tim Bowers che trova sette punti consecutivi, a cavallo tra la fine del primo e l’inizio del secondo quarto, e rimette un possesso tra le due squadre. Jesi, dopo aver raggiunto la parità, riesce anche a trovare il primo vantaggio. Lo fa, grazie ad un fallo e canestro del solito Bowers.

Dopo essere andata al riposo sul 35-38, la Fortitudo torna avanti ad inizio terzo quarto. Lo fa con un mini parziale di 5-0 firmato da Ruzzier e da Campogrande (tripla). Poi, è il solito Legion che prova a rompere l’equilibrio. Una sua tripla ed un fallo e canestro portano a sette i punti di vantaggio della Effe, e costringono Cagnazzo al timeout. Jesi prova a rientrare ancora una volta, ma i tentativi di rimonta vengono respinti prima da una tripla di Montano e poi da un altro fallo e canestro. Questa volta è Italiano a trovare il gioco da tre punti.

Gli uomini di Boniciolli vanno all’ultimo mini intervallo sul 63-52, poi già in avvio di quarto quarto cercano l’allungo decisivo. Montano e Gandini trovano i canestri del più diciotto (70-52). Ma Jesi non vuol saperne di arrendersi. Gli ospiti, guidati dalle giocate di Davis, rientrano anche a meno tre. Il numero 24 degli ospiti trova tre triple nel parziale che rimette un possesso pieno tra le due squadre. Nel finale è Knox a trovare canestri pesanti, mentre dall’altra Maganza fa zero su due ai liberi. A mettere il punto esclamativo sulla vittoria è una tripla di Mancinelli. È quello il primo canestro dal campo della gara del capitano. Seconda vittoria consecutiva della Fortitudo e due punti preziosissimi in ottica post season.

Kontatto Fortitudo Bologna-Termoforgia Jesi 86-74
Parziali: 1/4 19-13 (19-13) – 2/4 16-25 (35-38) – 3/4 28-14 (63-52) – 4/4 23-22 (86-74)
Kontatto Fortitudo Bologna: Mancinelli (6); Candi (3); Knox (18); Legion (22); Raucci (0); Ruzzier (4); Montano (16); Italiano (12); Gandini (2); Campogrande (3); Marchetti (n.e.); Costanzelli (n.e.); Campogrande (00). All. Boniciolli.
Termoforgia Jesi: Maganza (6); Battisti (0); Bowers (19); Benevelli (14); Davis (27); Alessandri (8); Vita Sadi (n.e.); Janelidze (0); Moretti (n.e.); Scali (n.e.); Mentonelli (n.e.); Picarelli (0). All. Cagnazzo.
Tiri dal campo: Fortitudo 18/37 da due (45%) – 13/25 da tre (52%), Jesi 18/37 da due (45%) – 9/29 da tre (31%).
Tiri liberi: Fortitudo 11/12 (92%), Jesi 11/17 (65%).
Rimbalzi: Fortitudo 37 (10 off.), Jesi 41 (16 off.).
Assist: Fortitudo 21, Jesi 10.
Palle recuperate: Fortitudo 6, Jesi 5.
Palle perse: Fortitudo 14, Jesi 14.
Falli subiti: Fortitudo 18, Jesi 19.
Arbitri: D’Amato, Cappello, Chersicla.

Per gentinel concessione di Andrea Bonomo e www.1000cuorirossoblu.it

About The Author

Related posts