25 Febbraio, 2024

Al PalaDozza non si passa,
la Fortitudo batte la Juvi Cremona

Al PalaDozza non si passa, <br>la Fortitudo batte la Juvi Cremona
Photo Credit To Valentino Orsini / Fortitudo Pallacanestro Bologna

Fuoco alle polveri pronti via sotto entrambi i canestri: la Fortitudo gioca di fisico mentre Cremona insiste sul talento di Benetti, spingendo sulle linee esterne. A lasciare perplessi sono le difese, ma se quella bolognese riesce a correggersi stringendo gli spazi, i varchi lasciati dalla Juvi risultano dannosi. Arriva infatti il +5 casalingo (13-8) che costringe Bechi al primo timeout dopo 4′. Richiamo all’attenzione rivelatosi utile sia in attacco che in difesa seppur per pochi possessi, comunque sufficienti a caricare di falli il quintetto biancoblu e andare in bonus. Non ad accorciare la forbice che, al contrario, si allarga per qualche possesso, non appena Ogden ritrova un po’ di fiducia, prima di assestarsi sul +4 (21-17) al termine dei primi 10′.

Copione simile per i primi 2′ del secondo periodo: Ogden è provvidenziale a rimbalzo nel salvare in tap-in i tentativi dei compagni dal perimetro anche se bastano due giri di lancette per ritrovare il sorriso dai 6,75 metri. Sergio e Panni segnano due triple pesanti capaci al tempo stesso di mitigare quelle di Musso e Shahid. Considerando i momenti di ritmo analoghi per le due formazioni, il gap resta invariato ed oscilla tra i 3 e i 6 punti di margine in favore della Effe. La precisione dall’arco si conferma come caratteristica principale dei minuti centrali del secondo periodo tanto quanto la costanza a cronometro fermo di Shahid, lanciato alla rincorsa praticamente da solo. Divario ridotto a -2 (36-34) a 3’20” dall’intervallo e situazione che impone un nuovo cambio di ritmo ai biancoblu. Risposta trovata in Bolpin, a lui sono affidate le chiavi della manovra offensiva. +6 quasi immediato ma al quale i compagni non riescono a dare un seguito efficiente fino a 1’30” dalla sirena di metà gara. Con la Juvi letteralmente bloccata in avanti, bastano due possessi per raggiungere la doppia cifra di vantaggio (44-34), appena ritoccata da Magro ai liberi. Si torna negli spogliatoi sul 44-35.

Rientro sul parquet pigro, non segna nessuno per oltre due minuti. Situazione di stallo che non sta bene agli ospiti che grazie a Cotton muovono per primi la retina nel secondo tempo. Canestro prezioso a svegliare non solo i suoi ma anche la Flats Service. Torna a +9 in un batter d’occhio, in due sale a +11 (51-40) e forza l’interruzione del gioco cremonese. Serve un cambio di marcia immediato alla Juvi per non lasciarsi sfuggire definitivamente di mano la sfida ma Aradori non è dello stesso avviso e da tre rende più grave il passivo, non una, due volte. 57-43 a dopo 6′ nella ripresa, margine rassicurante e in crescita con poche possibilità per gli uomini di Bechi di tornare a contatto con lo scorrere del cronometro. Mentre Shahid tenta encomiabilmente di salvare il salvabile, la Fortitudo sfiora a più riprese ma non tocca il +20. 67-52 a 10′ dalla fine.

Ultimi tentativi di rimonta per la formazione cremonese che sbattono contro l’entusiasmo del palazzo e l’abnegazione di una Fortitudo che resta nei ranghi per non correre rischi inutili. 78-61, tutto gira per il verso giusto ma ecco la tegola che macchia la serata: infortunio per Fantinelli nato da uno scontro di gioco, capitano costretto a lasciare il campo zoppicando a 5′ dal termine. Il punteggio nel frattempo tocca il +21 (82-61), forbice alla quale la Ferraroni non è intenzionata a sottostare e si rende protagonista di un mini-recupero fino al -15 (82-67) davanti a cui Caja preferisce mettere un freno giocando con il cronometro. Ci pensano Conti e Sergio a mettere il triplo punto esclamativo da tre al successo che fa ripartire il campionato dei biancoblu nel miglior modo possibile. Fortitudo batte Juvi Cremona 93-72.

Il tabellino

Fortitudo Flats Service Bologna-Ferraroni Juvi Cremona 93-72
(21-17; 44-35; 67-52)
Fortitudo Flats Service Bologna: Ogden 20, Sergio 11, Aradori 14, Freeman 11, Panni 10, Bolpin 8, Conti 6; Morgillo 2, Kuznetsov n.e., Fantinelli 11, Braccio n.e., Giordano. All. Caja.
Ferraroni Juvi Cremona: Cotton 5, Musso 9, Magro 5, Benetti 11, Timperi 6, Costi 5, Tortu n.e., Vincini 7, Boni n.e., Grassi, Shahid 22, Sabatino 2. All. Bechi.
Arbitri: Almerigogna Moreno, Ferretti Fabio, Morassutti Alberto.


Post source : Per gentile concessione di Eugenio Fontana di www.1000cuorirossoblu.it

About The Author

Related posts