08 Dicembre, 2022

San Giovanni in festa per Belinelli

San Giovanni in festa per Belinelli

San Giovanni in Persiceto è pronta a mettersi il vestito della festa per celebrare Marco Belinelli. Giovedì prossimo il paese celebrerà il campione Nba con i San Antonio Spurs, la cui gigantografia campeggia sul muro del campanile della piazza principale. Marco verrà premiato mercoledì 17 a Bologna, in Cappella Farnese a Palazzo d’Accursio, con il Nettuno d’Oro, la massima onoreficenza cittadina, poi il giorno dopo sarà la volta della festa in piazza a San Giovanni in Persiceto con consegna del Pesco d’Oro. «Sono orgoglioso di essere persicetano, per me è un grande piacere essere festeggiato nel mio paese – ha detto Belinelli alla presentazione delle due premiazioni – È stata un’annata molto importante, con grandi risultati, ma non mi sento certo arrivato». Prima del titolo Nba, vinto nella finale contro i Miami Heat, Marco aveva trionfato nella gara del tiro da tre punti dell’All Star Game. Non vuole però fermarsi qui: «Ho una grande fame di vittorie, odio perdere. Ho vissuto momenti difficili ma non ho mai mollato, ho continuato a lavorare a testa bassa e ho ottenuto vittorie importanti zittendo molte persone. Ma non voglio certo fermarmi qui».
A San Antonio, la famiglia bolognese si allargherà con l’arrivo di Ettore Messina come assistente di Gregg Popovich: «Mi ha allenato un anno in Virtus quando ero un ragazzino. C’è fiducia e stima reciproca, ho sempre apprezzato le sue dichiarazioni nei miei confronti. Sarà un’aggiunta importante per la nostra squadra». L’obiettivo è un altro titolo: «A Ovest ci sono molte formazioni competitive, Cleveland con il ritorno di LeBron James e l’arrivo di Kevin Love è molto forte, però la squadra da battere saremo ancora noi. Il fatto che Tim Duncan sia voluto tornare per un altro anno mi fa ben sperare». Mandata in archivio la prossima stagione si penserà anche alla Nazionale con l’Europeo: «È troppo lontano quel momento, non so dire se ci sarò o meno. Non ho mai mancato gli appuntamenti importanti, la maglia azzurra è un onore per me e la partecipazione all’Olimpiade (ci si qualificherà attraverso i prossimi Europei, ndr.) è sicuramente un obiettivo».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright BasketCity

Related posts