23 Maggio, 2024

ULTIME NOTIZIE

L’ultimo derby della stagione
va all’Andrea Costa

L’ultimo derby della stagione <br>va all’Andrea Costa

In una partita che vantava “solo” la supremazia nel derby, la Virtus Neupharma Imola chiude la regular season con una sconfitta contro l’Andrea Costa: 82-70. Nel finale commovente tributo di tutto il PalaRuggi per Lorenzo Dalpozzo.


Coach Zappi sceglie Barattini, Magagnoli, Masciarelli, Chiappelli e Ohenhen nel quintetto iniziale.

Derby tirato nelle prime imbattute: Magagnoli si fa portavoce della Virtus con 6 punti segnati su 8, lasciando poi il punto del massimo vantaggio (+4 sul 10-6) a Barattini quando mancano poco meno di 4’ al termine del primo quarto. Dall’altra parte, Crespi è “on fire”: 4 tasselli portati alla causa dell’Andrea Costa, incorniciati già da 7 rimbalzi. Le due squadre raggiungono velocemente quota cinque falli di squadra, una parità che si rispecchia anche nel parziale: Crespi arriva a quota 8 punti, Aglio agguanta Magagnoli a 6 per una percentuale di realizzazione bassa (33.3% e 30%) per entrambe.

Cambia marca, nel secondo quarto, l’Andrea Costa, che va sul +7 (17-24) per un massimo vantaggio firmato Drocker con Martini, poco dopo, a piazzare un parziale di 10-0, prendendo in considerazione anche quanto successo nei primi 10’. Magagnoli, dopo 5’, mette fine alle pene giallonere, ma nel frattempo l’Andrea Costa è già scappata sul +12 (20-32): sembra una distanza quasi incolmabile, ma con un parziale di 15-5 i gialloneri chiudono solo con un difetto di cinque lunghezze. Magagnoli va in doppia cifra, dalla lunga distanza (8/19) le percentuali si alzano, mentre nei rimbalzi l’Andrea Costa riesce ancora a prevalere.

Clamoroso, in senso positivo, quello che succede nei primi minuti del secondo tempo: anche se per pochi secondi, la Virtus va in vantaggio (44-43), segno che il derby deve ancora vivere il suo momento topico. Si apre una bagarre punto a punto che vede davanti ancora l’Andrea Costa, ma con una Virtus più in partita che mai.

I “cugini” ne hanno di più, non basta la prova maiuscola di Masciarelli – il giallonero più al tiro – perché dall’altra parte sono ben cinque i giocatori in doppia cifra. Non conquista mai un vantaggio confortevole, ma l’Andrea Costa è la squadra più quadrata quando la palla scotta. La tripla di Marangoni, a pochi minuti dalla fine, è la pietra tombale sul derby che sorride all’altra parte di Imola. Proprio negli istanti successivi, coach Zappi regala le ultime giocate a Lorenzo Dalpozzo nella sua ultima partita in carriera.


Virtus Neupharma Imola-Andrea Costa Imola 70-82
(17-17; 35-40; 59-61)
Virtus Neupharma Imola: Masciarelli 19, Dalpozzo, Aglio 1’, Valentini 2, Morara 5, Magagnoli 13, Morina, Chiappelli 9, Alberti, Barattini 8, Ohenhen 4, Vannini. All.re: Zappi.
Andrea Costa Imola: Drocker 15, Sorrentino 2, Aukstikalnis 15, Ranuzzi 9, Corcelli 11, Marangoni 11, Bresolin, Martini 4, Ronchini, Crespi 15. All.re: Di Paolantonio.
Arbitri: Barbieri di Roma e Silvestri di Roma.
Note: 1Q 17-17; 2Q 18-23; 3Q 24-21; 4Q 11-21.


Post source : Enrico Bonzanini Area Comunicazione - Virtus Neupharma Imola (www.virtusimola.it)

About The Author

Related posts