24 Aprile, 2024

Virtus, il derby è tuo:
Faenza superata 76-72

Virtus, il derby è tuo: <br>Faenza superata 76-72

Alla lunga vince la Virtus Neupharma Imola: dove sono mancati, per pochissimo, i gialloneri contro le corazzate Ruvo di Puglia e Roseto, non si sono ripetuti in casa della Blacks Faenza. I ragazzi di Zappi fanno loro il derby per 76-72, mancando l’inversione di rotta della differenza reti rispetto al match di andata, ma incorniciando un ultimo quarto con una difesa impeccabile e un attacco incisivo.


Coach Zappi sceglie Barattini, Magagnoli, Masciarelli, Chiappelli e Ohenhen nel quintetto iniziale.

Partita senza particolari offensive efficaci nei primi minuti, nonostante una quantità di falli abbastanza contenuta: al primo vantaggio giallonero, Faenza risponde con la prima tripla di serata con Siberna con Magagnoli che – sul 5-5 – pareggia i conti. Masciarelli e Ohenhen fanno sprintare sul primo, corposo, vantaggio (10-5) con Aglio che – dai 6.75 metri – porta a 13 i punti emiliani. Ma è la difesa il reparto che sta facendo la differenza per Imola: ben 10 i rimbalzi difensivi, statistica che quasi si vanifica quando Vico indovina la tripla da casa sua per anticipare la sirena dei 10’.

Nel secondo quarto, le due squadre si rincorrono ma con Imola che mantiene sempre saldo il timone del vantaggio: da una parte è Vico a sfondare il muro della doppia cifra, mentre in casa giallonera Masciarelli taglia il traguardo dei 10. È ancora Vico a portare Faenza in vantaggio, confermando la buona lena offensiva sua e della squadra in un momento dove la difesa dei ragazzi di Zappi è meno efficace. Ci vuole un importante contro parziale di 11-0 per calmare le acque dei padroni di casa, mettendo il naso avanti di sette lunghezze a fine primo tempi.

A inizio ripresa, la capacità offensiva di Faenza torna immediatamente a farsi sotto con i due punti di Siberna, aprendo la strada a una rimonta: solo due i punti dei gialloneri in 5’, mentre i ragazzi di Lotesoriere allungano a +7 (47-40). Aglio e compagni si rimboccano li maniche, Ohenhen sale in cattedra e riporta la partita verso Imola, ma in una lotta punto a punto prima dell’ultimo, decisivo quarto.

Ancora una volta, Vico e Begarin – che dopo 36’ hanno segnato proprio 36 punti in due, più della metà del fatturato della squadra – bruciano in accelerate la difesa giallonera, facendo scottare la palla nelle mani dei ragazzi di Zappi. Non quelle di Masciarelli, però, perché con una tripla riduce al massimo la distanza con i padroni di casa (61-60); ma neppure quelle di un ispiratissimo Ohenhen, che prima dell’ulteriore allungo di Poletti era riuscito a pareggiare. Ancora, il tiro da tre di Chiappelli costringe i tifosi a non staccare un attimo gli occhi dal pallone: Imola conduce, a 1’16” dalla fine, per 67-64, prima che coach Lotesoriere richiami i suoi in panchina. La gestione del successivo possesso è da applausi: Imola gioca con il cronometro, Barattini va a segno con fallo e capace di allungare sul +6 a 40”. Il risultato cambierà all’ultima sirena, non il destinatario dei due punti in palio.

Prossimo appuntamento domenica 25 febbraio 2024 in casa contro Civitus Allianz Vicenza.


Blacks Faenza-Virtus Nepharma Imola 72-76
(12-15; 31-38; 52-55)
Blaks Faenza: Ndiaye n.e., Galassi 2, Papa, Poletti 6, Siberna 9, Vico 25, Poggi 7, Ballarin n.e., Petrucci 1, Pastore 3, Begarin 19, Belmonte n.e. All.re: Lotesoriere.
Virtus Neupharma Imola: Masciarelli 17, Dalpozzo, Aglio 5, Morara 2, Magagnoli 5, Morina 5, Chiappelli 16, Barattini 7, Ohenhen 19, Vannini n.e. All.re: Zappi.
Arbitri: Schena di Castellana Grotte (BA) e Iaia di Brindisi.
Note: 1Q 12-15; 2Q 19-23; 3Q 21-17; 4Q 20-21.


Post source : Enrico Bonzanini Area Comunicazione - Virtus Neupharma Imola (www.virtusimola.it)

About The Author

Related posts