23 Febbraio, 2024

F8 Coppa Italia 2022: Virtus,
l’anteprima del match contro Tortona

F8 Coppa Italia 2022: Virtus,<br>l’anteprima del match contro Tortona

Sfatata la maledizione del primo turno di Coppa Italia, dopo il 2020 e 2021 amarissimi contro Venezia, con la vittoria 93-81 contro Brindisi, la Virtus affronterà la Bertram Tortona in semifinale.

La squadra di Coach Marco Ramondino ha affrontato i bianconeri nel primo turno della vittoriosa Final Eight di SuperCoppa 2021, nel match che tutti ricordiamo per il tremendo infortunio di Ekpe Udoh.

Vinse la Virtus 74-66, ma Tortona si vendicò in campionato, infliggendo alla Virtus uno stop per 93-76.

I piemontesi giocano una bella pallacanestro, con idee molto chiare, in cui il tiro da 3 punti ha una grande importanza.

Per fare un esempio pratico, nel vittorioso quarto di finale contro Trieste, Tortona ha tirato 32 volte da 2 (21 canestri) e 31 da 3 (14 canestri).

Questo tipo di basket crea situazioni in cui escono delle vere e proprie folate, molto pericolose in una partita secca.

Cosa può fare la Virtus, dopo la bella vittoria contro Brindisi?

Bisogna vedere innanzitutto se sarà presente o meno Chris Wright, il play titolare di Tortona.
Contro Trieste i compagni hanno sopperito alla grande, ma si tratta della seconda partita in 3 giorni, fatto a cui la Bertram non è abituata.

Bisogna togliere certezze su alcuni uomini chiave, in primis Macura e Daum.

Il primo è un folle, capace di magie come di boiate assortite, il secondo è un notevole attaccante, ma pessimo difensore.

Sarà decisivo togliere Cain dalla partita, perché di fatto è l’unico lungo di grande presenza nel roster.

Mascolo, con l’assenza anche di Tavernelli, se fosse assente Wright avrebbe l’intero peso della regia sulle spalle.

Sanders e Cannon sono giocatori che vanno “a rimorchio” dei leader, per cui se la Virtus limiterà i giocatori di cui sopra avrà fatto molti passi verso la vittoria.

La difesa con Brindisi è andata a sprazzi, l’attacco molto meglio, con alcuni momenti in cui era davvero irresistibile.

Coach Scariolo ha ruotato molto bene gli uomini, con Weems a 28’, Alibegovic a 26’ e Belinelli a 25’, mentre Teodosic è stato in campo 12’, Hervey 14’, Pajola e Mannion 20’ a testa.

La profondità ritrovata del roster bianconero può e deve fare la differenza per raggiungere la finale.

Agli ordini dei Sigg. Carmelo Paternicò, Michele Rossi e Guido Giovannetti si gioca alla Vitrifrigo Arena di Pesaro sabato 19 febbraio alle ore 21, con diretta su RaiSport HD, Eurosport 2 e Discovery+.


Mario Corticelli (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts