02 Dicembre, 2022

Pianigiani e l’esempio Virtus

Pianigiani e l’esempio Virtus

Non entra nel merito della questione, Simone Pianigiani. Non può e non vuole, giustamente. Ma sul richiamo che la Virtus ha fatto, rispetto a una gestione arbitrale che non penalizzi chi punta sull’atletismo dei giovani, meno smaliziati dei più esperti colleghi, ha un pensiero che suona comunque chiaramente. “Tutti dobbiamo tendere alla creazione di giocatori di livello europeo, il modello è quello. E il basket che si gioca in Europa è un basket molto fisico”. Queste le parole rilasciate a Stadio del coach della nazionale, che ieri ha fatto visita ai bianconeri, seguendo gli allenamenti di giovanili e prima squadra all’Arcoveggio.

COMPLIMENTI: E’ stata la seconda tappa di un mini tour emiliano iniziato a Reggio Emilia e conclusosi ieri sera al palaDozza, dove ha assistito alla gara di Eurocup dei reggiani contro il Paris Levallois. Tanti i complimenti alla Virtus, nell’intervista integrale che potrete trovare sul giornale. La società è stata indicata come un modello, Fontecchio, osservato speciale assieme a Imbrò, è stato definito come uno dei giocatori più interessanti, e naturalmente si è parlato anche dei settori giovanili, dove la Virtus può spendere la tradizione del suo vivavio. Pianigiani è stato accolto dal presidnete Renato Villalta, dal vice Claudio Albertini, si è intrattenuto a lungo con Giordano Consolini e Giorgio Valli. “Ci sono tanti giocatori azzurrabili, è bello e doveroso essere qui, per confrontarsi con chi li segue tutti i giorni. Un lavoro comune, utile se dovesse arrivare la chiamata della Nazionale per questi ragazzi”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright BasketCity

Related posts